Vitello tonnato

by blogdonna

Il vitello tonnato è la ricetta perfetta da proporre per il pranzo della domenica. La ricetta nasce in Piemonte nel Settecento anche se alle origini non c’erano la maionese e il tonno. Venne chiamato vitello tonné perché il vitello veniva cucinato come un tonno. Successivamente venne aggiunta la ventresca di tonno sott’olio per rendere il piatto più gustoso.

  • 700 g magatello, girello o lacerto 
  • 150 g tonno sott’olio
  • 1 cucchiaio capperi sotto sale
  • 2 filetti acciuga sotto sale
  • 1 carota, 1 costa sedano
  • Scorza di limone
  • 1 cipolla
  • 1 chiodo di garofano, alloro, prezzemolo
  • 1 spicchio aglio
  • Vino bianco q.b.
  • 250 g maionese
  • Sale e pepe

Preparazione:

Legate la carne con lo spago da cucina. Mettete sul fuoco un tegame con un bicchiere di vino bianco, tanta acqua quanto basta per coprire il pezzo di carne, cipolla, carota, sedano e tutti gli aromi. Portate ad ebollizione e immergete il pezzo di carne, salate, pepate e fate cuocere per circa 1 ora e mezzo a fuoco basso. Fate raffreddare la carne nel suo brodo, poi sgocciolatela bene e tagliate la carne a fette sottili.

Intanto preparate la salsa tritando il tonno sgocciolato con i capperi e le acciughe. Unite la maionese e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Decorate la carne con la salsina e qualche cappero, coprite con pellicola e fate insaporire per mezz’ora prima di servire.

Ti potrebbero interssare

Lascia un commento