Il pesce spada viene ancora oggi pescato nelle acque dello Stretto di Messina con una imbarcazione antichissima, chiamata Feluca. Ci sono tantissimi modi di preparare il pesce spada, ma nelle tavole dei messinesi non possono mancare gli involtini. Ecco a voi la ricetta – tipicamente “messinese” – per preparare il pesce spada. La mia versione è più ricca, con capperi, pinoli, uvetta ma potete optare per la farcia classica con pangrattato, olio extravergine, prezzemolo e formaggio. La cottura più indicata è alla brace ma ho inserito anche la variante al forno.

Ingredienti per 2 persone:

  • 12 fettine sottili di pesce spada
  • Pangrattato q.b.
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 70 gr di caciocavallo o scamorza
  • 1 cucchiaio di uva passa
  • 1 cucchiaio di capperi di Salina
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale  e pepe

Preparazione:

Per prima cosa preparare la farcia per le braciole. Sminuzzare col coltello 2 fettine di pesce spada e insaporirle per un minuto in una padella con poco olio, il pangrattato, i pinoli, i capperi e l’uvetta ammollata e strizzata; mettere da parte ed aggiungere il parmigiano grattugiato, il prezzemolo tritato e un pizzico di pepe macinato al momento.

Oppure, preparare la farcia più semplicemente, senza utilizzare il pesce spada, amalgamando solo pangrattato, parmigiano grattugiato, olio extravergine e aromi (c’è chi aggiunge nella farcia dell’acqua per amalgamarla meglio).

Adagiare le fettine di pesce spada su un piano, salare e spennellare con pochissimo olio. Disporre al centro di ogni fettina un cucchiaino di composto, qualche dadino di caciocavallo e arrotolare bene, avendo cura di sigillare bene i bordi per non far fuoriuscire il ripieno in fase di cottura.

Sistemare gli involtini negli stecchini di legno, spennellarli con olio e passarli nel pangrattato.

Il consiglio in più: La cottura ideale per questa specialità messinese è alla brace. In alternativa potete utilizzare una piastra di ghisa o cuocerli in forno con poco olio a 180° per circa 20 minuti.

 

Ti potrebbero interssare

Lascia un commento