Di tanto in tanto lavoro a qualche nuova ricetta da pubblicare negli Speciali di Cucina di Gazzetta del Sud. L’ultima volta che ho trovato i ricci di mare freschissimi, casualmente avevo anche in casa del topinambur e così per caso è nata questa ricetta. Buonissima!!!

  • 320 g pasta corta
  • ½ bicchiere di polpa di ricci
  • 100 g topinambur
  • 1 patata
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio aglio
  • Prezzemolo
  • Olio evo
  • Sale e pepe

Pelate il topinambur e la patata e tagliateli a pezzetti. Aggiungeteli nel tegame dove avrete fatto colorire lo scalogno con l’olio. Fate rosolare leggermente, salate e coprite con acqua o brodo. Portate a cottura, quindi frullate topinambur e patate con poca acqua di cottura, aggiungendo anche l’olio e un pizzico di pepe. 

Cuocete la pasta in acqua bollente salata. In un tegame scaldate olio e aglio a pezzetti. Quando la pasta è al dente conditela con l’olio privato dell’aglio e aggiungete la polpa di riccio. Servite le mezze maniche ai ricci con un po’ di crema di topinambur e, a piacere, del prezzemolo fresco.

Il consiglio in più: Per dare un tocco di acidità, un caro collega mi ha suggerito l’aggiunta di succo di limone nella crema di topinambur.

Ti potrebbero interessare

Lascia un commento