La pignolata messinese tra storia, tradizione e guinness dei primati è uno dei dolci più amati dai messinesi

E’ uno dei dolci più amati dai messinesi che profuma di storia secolare. E’ la pignolata, quella bianca e nera  (il cui nome deriva dalla particolare forma “a pigna”) da non confondere con simili produzioni di altre città siciliane. Un dolce complesso le cui origini risalgono al Carnevale di qualche secolo fa’, periodo storicamente povero di lavoro per le dolcerie. Il maestro pasticcere Lillo Freni,  che a Messina vanta una lunghissima storia di Pasticceria di eccellenza – ha fatto una lunga ricerca sulla storia e le origini di questo dolce e pubblicato il suo lavoro nel libro Storia, qualità e innovazione della pasticceria tipica messinese”.  Una pubblicazione che ripercorre la storia della pasticceria cittadina, attraverso un itinerario tra festività e ricorrenze, e in cui non manca il riferimento ai dolci siciliani più conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.  Continua a leggere

Best in Sicily 2019. Premiate le eccellenze del gusto e dell’accoglienza

CATANIA – Un teatro Bellini gremito all’inverosimile e un’atmosfera di grande festa hanno fatto da cornice alla premiazione “Best in Sicily 2019” il riconoscimento ideato da Cronache di Gusto che da 12 anni premia le eccellenze del gusto e dell’accoglienza. Sul palco si sono alternati14 premiati con due ex-aequo. A presentare la cerimonia il Direttore del giornale online Cronache di Gusto, Fabrizio Carrera, con l’ausilio dei suoi collaboratori. Un bel risultato è stato portato a casa dalla provincia di Messina che ha conquistato 3 premi, squisitamente legati al mondo del food, confermando le grandi potenzialità del territorio in tema di eccellenze e turismo enogastronomico.

L’ambasciatore del gusto Francesco Arena, del Panificio Masino Arena di Messina, è stato premiato come Miglior Fornaio Best in Sicily 2019“ “per il suo lavoro di divulgatore appassionato dell’arte panaria, per l’attenzione maniacale per le farine, i grani antichi siciliani e le altre materie prime di eccellenza utilizzati nella preparazione di focacce e prodotti panari”.

Francesco Arena

Il Panificio di famiglia a Messina sforna pane da tre generazioni. Fu la nonna Teresa nel 1939 ad aprire l’attività nella città dello Stretto. Nel 1970 l’attività passò al figlio Masino che lo gestisce ancora oggi insieme al figlio Francesco. Una passione trasmessa di padre in figlio che onora il lavoro artigianale, manuale, fatto di studio e sacrifici. Per Francesco Arena il panificio, sin da bambino, è stato un parco giochi. Oggi è l’attività che riempie tutte le sue giornate e che lo porta a viaggiare molto. Il lievito madre è la sua grande passione. Il Panificio di via Consolare Pompea sforna ogni giorno una miriade di specialità, dai pani con farine di grani antichi macinate a pietra a pani con farine speciali e innovative. Lo scorso dicembre i suoi panettoni artigianali sono stati inseriti nella classifica dei migliori 20 d’Italia da “La Cucina Italiana”. Le sue specialità tradizionali messinesi, come focaccia e pitoni, hanno varcato lo Stretto e si sono fatte apprezzare nei più importanti appuntamenti enogastronomici.

L’agriturismo Il Vecchio Carro di Caronia Marina di Eliana Carroccetto e Giuseppe Oriti, specializzato nell’allevamento di suino nero dei Nebrodi, ha ricevuto il premio di Miglior Trattoria Best in Sicily 2019 “come tappa obbligatoria per i golosi, dove il piacere è garantito tra porchetta e piatti tipici del territorio e l’accoglienza è una delle carte vincenti”.

Giuseppe e Eliana Oriti

L’azienda agrituristica sita nel cuore del Parco dei Nebrodi, è specializzata nell’allevamento allo stato semibrado di suino nero dei Nebrodi e nella produzione di salumi e in particolare di porchetta cotta nel forno a legna e affumicata con legno di ulivo con l’antica ricetta di famiglia. Sono tanti i premi conquistati dall’Azienda per questa eccellenza e il riconoscimento di Best in Sicily è l’ennesima grande soddisfazione per il lavoro svolto in 20 anni di attività. La trattoria di Eliana e Giuseppe Oriti è apprezzata dalla clientela per l’altissima qualità dei prodotti, per la cucina tradizionale, per l’ottimo rapporto qualità prezzo. Si mangia di gusto con un’ampia varietà di antipasti di terra, salumi e formaggi, primi piatti e secondi a base di suino nero dei Nebrodi.   Continua a leggere

“La Sicilia in un morso” di Francesco Arena a Identità Golose

L’Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto  per il secondo anno è stata presente a Milano a Identità Golose, il congresso internazionale di cucina e pasticceria d’autore  che chiude i battenti oggi. Il tema di questa quattordicesima edizione è stato Il Fattore Umano e i più grandi professionisti della ristorazione internazionale – tra chef, pasticcieri, maitre e sommelier –si sono confrontati sull’alchimia che regola la buona cucina, il servizio e l’arte dell’accoglienza. L’Associazione è stata presente al congresso con uno stand, dove otto ambasciatori del gusto hanno dato prova della loro cucina di qualità. Tra gli otto ambasciatori  c’era anche il messinese Francesco Arena, bakery chef del Panificio Arena di Villaggio S.Agata, che ha presentato “Sicilia e dintorni in un morso”. Il suo pane di grani antichi siciliani, con grue di cacao, nocciole dei Nebrodi e uvetta di Pantelleria servito con robiola delle Madonie  è stato molto apprezzato dagli ospiti presenti alla kermesse.

L’Ambasciatore del Gusto messinese Francesco Arena

Gli altri ambasciatori del gusto che hanno preso parte alla kermesse sono:

  • Franco AlibertiLa Preséf presso La Fiorida – Mantello (SO)
  • Cristoforo Trapani, La Magnolia presso Hotel Byron – Forte dei Marmi (LU)
  • Pasquale TorrenteAl Convento – Cetara (SA)
  • Giorgio Scarselli, Il Bikini – Vico Equense (NA)
  • Marta Scalabrini, Marta in Cucina – Reggio Emilia
  • Marco SaccoPiccolo Lago – Verbania
  • Paolo Gramaglia, President Restaurant Pompei – Pompei (NA)

 

 

 

La pizza siciliana di grani antichi di Francesco Arena e Molino Riggi in esclusiva da SardaSalata. Dal 23 febbraio a Licata

La pizza siciliana perfetta, con grani antichi 100% biologici, croccante, rustica e gustosa è stata messa a punto da un team di esperti formato da Francesco Arena, bakery chef, membro del prestigioso Richemont Club Italia e Ambasciatore del Gusto, che vanta una lunghissima esperienza nel Panificio del padre Masino Arena aperto nel 1939 a Messina, e dai titolari del Molino Riggi di Caltanissetta, azienda nata nel 1955, che nel 1995 ha ottenuto la certificazione biologica e che dal 2000 macina a pietra grani antichi siciliani.

Francesco Arena

Il progetto è nato nell’ottobre 2016. “Al Salone del Gusto di Torino ho conosciuto Giuseppe Patti, titolare della Premiata Pizzeria Sardasalata di Licata – spiega Francesco Arena – ed è nata subito una sintonia, da lì a pochi giorni è partito questo progetto. Siamo andati al Molino Riggi e abbiamo fatto diverse prove modificando le percentuali di farine di grani antichi siciliani, fino ad ottenere un risultato eccezionale”.  Continua a leggere

Il panettone artigianale “Salina” di Francesco Arena (video ricetta)

24296354_10213449881835761_2745674382788348564_n

Non tutti sanno quanto è complesso preparare un panettone a partire dal lievito madre. E’ bellissimo prepararlo ma anche assistere alla preparazione, che dura quasi due giorni tra i lunghi tempi di lievitazione. Il vero panettone artigianale è fatto di passione e di ingredienti e aromi naturali, non ha una lunghissima conservazione, al massimo tre mesi. Con “La Ricetta” siamo andati al Panificio Masino Arena di S.Agata (Messina) per scoprire la preparazione del panettone “Salina”, autentica specialità dedicata all’isola eoliana. Al suo interno, l’uva passa aromatizzata alla malvasia, i capperi canditi, le mandorle di Avola. Poi una copertura con cioccolato bianco e pistacchi. Dalla creatività del pastry chef Francesco Arena un’autentica specialità per le festività natalizie. La puntata è andata in onda su RTP venerdì 15 dicembre.