Polpettone di magro

Per chi, come me, ama riscoprire i piatti della tradizione siciliana e diffondere la cultura della buona tavola, “Messina in tavola” è un regalo da custodire con grande amore, con lo stesso amore con cui mi è stato donato da una cara amica di mia zia, Silvana Poddie Barone.

Il libro riproduce i quaderni di scuola che la madre Maria Manfrè Poddie ha riempito di ricette messinesi, siciliane, mediterranee e internazionali, dal 1938 e per tre decenni. Una vera e propria bibbia culinaria.

<< Allora nelle cosiddette “famiglie bene” della società siciliana di provincia era di prammatica acquisire la padronanza ai fornelli e sfornare pietanze che unissero il gusto alla vista, al bel modo di presentazione ed alla varietà dei menù. Osservandola - scrivono i figli – specie in occasioni solenni, abbiamo maturato la convinzione che la buona cucina casalinga è amore >>.

Con questa frase che rispecchia appieno il modo in cui io vedo la cucina, vi lascio a questa ricetta semplice e gustosa da preparare con quel che non manca mai in dispensa, il buon tonno sott’olio, formaggio, pangrattato, uova.

La dedico a Rosita, una compagna di scuola che ho incontrato ieri per caso, non ci vedevamo da anni, si complimentava con me per la ricette del blog e mi esortava a scrivere ogni giorno un nuovo menù da cui trarre ispirazione, perchè spesso in casa si cucinano sempre le stesse cose… e lei come me ama variare!  Continue reading

Pane e panelle

Oggi parliamo di “street food” o cibo da strada. Se passate dalla splendida città di Palermo non potete non gustare il classico spuntino nelle friggitorie…a base di panelle, cazzilli, crocchè, rascatura! E se, invece, volete provare a fare in casa queste specialità siciliane, seguite il mio blog in cui trovano spazio le ricette della tradizione!  Cominciamo dalle panelle, facilissime da preparare!  Continue reading

Biancomangiare con latte di mandorla

Avete mai sentito parlare di biancomangiare? Lo abbiamo chiesto ai partecipanti del casting di Rossetto e Cioccolato showcooking. La maggior parte di loro non conosceva questo dolce! Eppure è un dolce siciliano molto antico, di derivazione araba, citato anche nel Gattopardo.

Per farlo si utilizza il latte di mandorla (di cui segue ricetta). Se non avete la voglia o il tempo di prepararlo in casa con la frutta secca, utilizzate la pasta lattante alle mandorle che trovate in vendita qui: Sicily Very Food. E’ semplicissimo, basta sciogliere 200 g di pasta lattante in un litro di acqua e il gioco è fatto! Continue reading