La riscoperta del “Punch” e dell’aperitivo conviviale al Relais Monaci delle Terre Nere

Nulla è più conviviale che sedersi attorno ad un tavolo e chiacchierare sorseggiando un punch preparato ad arte con ingredienti del territorio, lasciato fermentare per 24 ore, e pronto per essere gustato, aggiungendo a piacere le spezie e gli aromi preferiti che profumano di terra e di natura. Riempirsi il bicchiere con un mestolo dalla boule disposta a centro tavola è la massima espressione di condivisione.

L’aperitivo conviviale torna di moda per ricreare le affascinanti atmosfere di metà Ottocento. La Bowl di Punch preparato con un mix di alcolici, agrumi, zucchero, acqua e spezie, negli anni che vanno dal 1670 al 1850, era un vero e proprio rituale tra amici. La parola punch che deriva dall’arcaico hindi paintch, significa 5 e, non a caso, questo cocktail è composto proprio da 5 elementi che, se perfettamente bilanciati, danno vita a una bevanda molto piacevole al palato, ricca di profumi.

Monaci Punch di Paolo Sanna

Riportata in auge da un lontano passato, il punch torna di moda e viene servito come cocktail conviviale nella tenuta biologica Monaci delle Terre Nere. L’occasione per scoprire questa lussuoso Relais nel cuore della Sicilia è stata offerta dall’evento del 21 aprile scorso, denominato “Punch & Wine Cocktails”. Ospite d’eccezione Paolo Sanna, bartender del Banana Republic di Roma che ha preparato il suo “Monaci Punch” con brandy italiano, amaro Amara, scorze di agrumi (pompelmo, arance e limoni) battute con lo zucchero e un decotto di spezie e frutti rossi essiccati. “In stagione – ha affermato il bartender romano – si possono utilizzare i gelsi o i mandarini tardivi dell’Etna, perché per il punch non c’è una ricetta precisa, si compone con quel che si trova“.

Paolo Sanna

Dopo più di 10 anni trascorsi a miscelare cocktail dietro il bancone del suo locale storico nei pressi del Vaticano, il barman 41enne ha deciso di specializzarsi nello studio e nella valorizzazione dei distillati made in Italy. Abbazie, cantine sociali e distillerie familiari sono diventate meta dei suoi viaggi lungo tutta la penisola. Così è arrivato a Monaci delle Terre Nere, un luogo incantevole ai piedi dell’Etna che ha raccolto nell’antichità le preghiere e le opere dei frati.  Continue reading

Cibo Nostrum: dal 20 al 22 maggio ritorna la Grande Festa della Cucina Italiana

C’è grande attesa per la 7^ edizione di Cibo Nostrum, la grande Festa della Cucina Italiana che si svolgerà dal 20 al 22 maggio tra l’Etna e Taormina. Il prestigioso evento porta la firma della Federazione Italiana Cuochi e si avvale di numerosi partners di prestigio,  quali Chic – Charming Italian Chef, Con.Pa.It. e Le Soste di Ulisse, mentre sono già in molti i produttori di eccellenze agroalimentari che stanno aderendo, come collaboratori e come sponsor. Tanti gli appuntamenti alle falde del vulcano e nella “Perla dello Jonio” con migliaia di chef, giornalisti e produttori. Le premesse ci sono tutte perché quest’anno si possa parlare di edizione dei record, poiché sono già tantissime le adesioni registrate. La manifestazione, anche per quest’anno, conferma il suo spirito di solidarietà e la giornata del 21 maggio dedicata al TAORMINA COOKING FEST, sarà allestita a scopo benefico.

Pietro D’Agostino

Oltre a sostenere la ricerca scientifica contro il Morbo di Parkinson, devolvendo i fondi raccolti alla Fondazione LIMPE Onlus dell’Università di Messina, il 2018 vedrà anche il sostegno alla campagna contro il Cyberbullismo, con la presenza attiva del MOIGE, il Movimento Italiano Genitori, rappresentato direttamente dal suo direttore, Antonio Affinita, con cui la Federazione Italiana Cuochi collabora da anni nelle iniziative sociali. Non è un caso, infatti, che la Federazione organizzi l’evento con il suo DSE – Dipartimento Solidarietà Emergenze, che già in altri contesti è intervenuto e interviene a livello nazionale a sostegno della popolazione, come durante il terremoto dei mesi scorsi nel Centro Italia.

“Questo appuntamento – dichiara il presidente nazionale FIC, Rocco Pozzuloconferma ancora una volta come la cucina italiana non rappresenti soltanto una bella e ricca tradizione del nostro Paese, ma anche qualcosa di concreto su cui contare sul fronte sociale e della solidarietà. Siamo davvero lieti di avere inserito la manifestazione nel calendario degli eventi nazionali FIC e siamo certi che quest’anno supereremo ogni aspettativa in termini di gusto e di qualità”.

Seby Sorbello

“La nostra segreteria è già attiva da mesi e a fine 2017 avevamo già compiuto le prime riunioni organizzative – fanno sapere Seby Sorbello, presidente di FIC Promotion, e Pietro D’Agostino, presidente di Chic Chef per la Sicilia – e vi assicuriamo che i nostri telefoni non hanno mai smesso di squillare per le adesioni all’evento, da quando abbiamo annunciato la nuova edizione. Ancora una volta il nostro desiderio di rilanciare e valorizzare un territorio unico al mondo come l’Etna e Taormina, sta prendendo concreta forma in una manifestazione altrettanto unica”. 

Continue reading

I buyers americani alla scoperta del made in Sicily di Gustoso Sicilian Food Excellence

Cresce l’interesse dell’America per i prodotti siciliani. Otto buyers della catena statunitense Wegmans supermarket nei giorni scorsi hanno visitato alcune aziende dell’eccellenza alimentare siciliana che fanno parte della rete di impresa Gustoso. Si tratta di un progetto ambizioso nato dall’intuizione di Daniele Cipollina, fondatore e Presidente della rete di imprese siciliane, che ha messo insieme importanti aziende del food siciliano sotto un unico brand. Il marchio collettivo ha lo scopo di coniugare tutte le garanzie necessarie del prodotto alla capacità di soddisfare la quantità della domanda.

Daniele Cipollina

Ad oggi sono 14 le aziende che hanno aderito al progetto:

  • Molini Riggi,dal 1955 azienda specializzata nella produzione di farine artigianali macinate a pietra e pasta di grani antichi siciliani
  • Miscela D’Oro, artigiani del caffè dal 1946
  • Gustibus Alimentari, che produce sughi e conserve vegetali
  • Valle del Dittaino, cooperativa di produttori di grano duro e pane
  • Sabadì, pregiata cioccolateria biologica che produce cioccolato lavorato a freddo con materie prime equosolidale e da presidi Slow Food
  • Bruno Ribadi, che produce birre artigianali con materie prime del territorio
  • Made Fruit, azienda che produce zuccheri bio di uva, di carruba, di mela, di dattero, succhi e mosto d’uva e topping di vari gusti
  • Marullo Srl, azienda specializzata nella lavorazione di pistacchio e frutta secca
  •  Azienda Vitivinicola Tonnino che produce vini nella valle del Belice
  •  Asaro che produce olio dal 1916
  •  Pannitteri, azienda specializzata nella coltivazione di agrumi
  •  Distilleria Caffo, specializzata nella produzione di amari e distillati
  •  Chioccilia, azienda che produce prodotti gastronomici e di bellezza dalle chiocciole
  •  Olive di Sicilia, azienda specializzata nella produzione di olive da tavola.

Continue reading

“Prima dell’estate/Prima dell’inverno”la grande Festa di Primavera al Signum

“Prima dell’estate/Prima dell’inverno”. La Primavera all‘Hotel Signum di Salina si apre con un grande evento enogastronomico che va fuori dagli schemi convenzionali. Un appuntamento per assaporare le eccellenze del nostro territorio, insieme a produttori e artigiani del gusto, e confrontarsi sui temi legati al cibo e al vino con piacevoli incontri ed interessanti scambi di opinioni a tema culinario ed enoico. Nella splendida cornice delle Eolie, una festa che fonde gli odori e i sapori siciliani con esperienze e prodotti in un viaggio lungo lo stivale che fa tappa a Crotone, a Milano e ad Oslavia.
 Ad ospitare l’evento un’ambientazione incantevole, l’Hotel Signum, con la sua terrazza ed i suoi giardini,  una perla nel Mediterraneo.  Il contatto con la terra, con la bellezza, con l’autentico”: così la famiglia Caruso sintetizza la sua filosofia.
Il via all’evento è fissato per il giorno 20 aprile, con accoglienza prevista entro le ore 18. Dalle 19 infatti si apriranno le danze: la festa in terrazza con cena in piedi sarà a cura dello chef del Signum Martina Caruso, giovane talento della scena culinaria nazionale, elogiata dalla critica come una delle migliori interpreti dell’alta cucina e premiata con una stella Michelin.

Martina Caruso

 Impasti e lievitati saranno i protagonisti del dopocena con il maestro panificatore Davide Longoni che illustrerà la sua arte e coinvolgerà, mani in pasta, tutti gli ospiti.  Il panificio Longoni, storica insegna meneghina è rinomato per la qualità delle sue farine e dei suoi lievitati.  “Lievitazione naturale da pasta madre, con farine macinate a pietra e sale marino integrale”: questo è per Longoni il pane.

Continue reading

Cena stellata a La Fenice. L’alta cucina di Claudio Ruta incontra i bianchi di Manni Nössing

 

Un altro appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati di alta cucina, firmato dal Ristorante “La Fenice”. L’executive chef Claudio Ruta, 1 stella Michelin, ha messo a punto un raffinato menù di pesce da abbinare ai bianchi dell’azienda di Manni Nössing. L’appuntamento è per sabato 21 aprile, alle ore 20.30, al Ristorante dell’Hotel Villa Carlotta a Ragusa.

Sarà una splendida occasione per poter apprezzare la bontà e tipicità dei vini di questa giovane azienda agricola dell’Alto Adige, sita all’interno della Valle Isarco, sulla collina di Bressanone. Si trova proprio qui quello che viene definito da molti esperti uno dei migliori bianchisti d’Italia, ovvero Manni Nössing, giovane e vulcanico vignaiolo per passione, proveniente da una famiglia da sempre dedita all’agricoltura. Con le sue uve straordinarie è riuscito a disegnare dei vini profondissimi, molto particolari, capaci di attrarre l’attenzione internazionale. Il 21 aprile sarà possibile degustarli in abbinamento ai piatti, a base di pesce, che lo chef Ruta realizzerà per l’occasione.  Continue reading

Merluzzo grigliato su zuppetta di datterini, olive e capperi

 

Una ricetta che lascia inalterate tutte le proprietà del pesce. La cottura è velocissima e priva di grassi, la zuppetta di pomodoro che accompagna il pesce conferisce freschezza e gusto alla preparazione. Ho pubblicato questa ricetta nell’ultimo Speciale di Cucina di Gazzetta del Sud di marzo ’18.  Continue reading

Insalata di asparagi e fragole

L’ispirazione per questo piatto facilissimo da preparare viene dallo chef stellato e pluridecorato, Heinz Beck. Per tutti gli amanti delle verdure, consiglio il suo libro “Vegetariano” in cui riporta gli ortaggi al centro della tavola e li utilizza per originali preparazioni. Primavera, tempo di fragole e asparagi… quindi provate anche voi!  Continue reading

BEERSTREET Festival a Cefalù da 28 aprile all’1 maggio

Quindici birrifici, rigorosamente siciliani, e quindici produttori di street food animeranno per quattro intere giornate il lungomare e i vicoli della bellissima Cefalú, meta tra le più amate dell’Isola, con i suoi monumenti Arabo-Normanni e il suo mare cristallino. Tutto si svolgerà il 28, 29, 30 Aprile e l’1 Maggio. Gli stand per le degustazioni saranno dislocati lungo il Lungomare Giardina di Cefalú. Un format giovane e di successo – quello ideato dall’Associazione KeFood, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Cefalù – che mixa il piacere del bere e mangiare bene al gusto di scoprire le eccellenze e le novità del Made in Sicily. A fianco dell’organizzazione ci sarà anche MEDinFOOD, la kermesse enogastronomica, giunta alla sua seconda edizione, che si svolgerà a Vittoria dal 19 al 21 maggio.

Non solo divertimento a Cefalù, ma soprattutto cultura, con degustazioni tematiche ed un corso in tre giornate per scoprire tutto quello che c’è da sapere sullo spumeggiante mondo della birra di qualità. Il corso di degustazione della birra sarà tenuto dall’esperto Andrea Camaschella, novarese, classe 1973, relatore di Slow Food, redattore di Fermento Birra Magazine, scrittore, docente ITS per maestri birrai.

Andrea Camaschella

Nel corso delle masterclass che si svolgeranno sabato 28 (dalle 16 alle 18 e dalle 18.30 alle 20.30) e domenica 29 (dalle 11 alle 13) ci saranno in degustazione 5 birre artigianali affiancate dai prodotti del territorio. La degustazione avrà un costo di 20 euro. Partecipando a tutte e tre il costo sarà invece di 50 euro (solo su prenotazione, max 25 persone).

I birrifici che prenderanno parte al BEERSTREET festival sono: Alveria, Fratelli Birrafondai, Birrificio 24 Baroni, Rock Brewery, Tarì, Irias, Epica, Bruno Ribadi, La Compagnia del Fermento, Kottabos, Yblon, Birrificio Chinaschi, Ingargiola, Oktoberfest Cefalù.  Continue reading