Il maestro pasticcere Nicola Fiasconaro in visita a Palazzo Madama

Il suo nome è ormai legato ai panettoni siciliani. Lui è il pasticcere Nicola Fiasconaro della nota azienda siciliana che porta il suo nome, con sede a Castelbuono, nel cuore del Parco delle Madonie a pochi chilometri da Palermo. Il maestro pasticcere siciliano è stato ospite a Palazzo Madama dove ha ricevuto il simbolico dono dalle mani della Presidente Maria Elisabetta Alberti Castellati: la campanella ‘simbolo’ del Senato della Repubblica.

Fiasconaro ha portato in dono il suo panettone ‘Dolce Presepe’ e raccontato la storia della sua azienda. La Presidente Casellati si è mostrata particolarmente interessata al racconto di come nascono le creazioni di Fiasconaro e del fatto che l’azienda dolciaria – un bell’esempio imprenditoriale della Sicilia che funziona – occupa così tanti giovani siciliani e ha alle spalle una filiera di produzione ‘made in Sicily’.

Un riconoscimento di stima davanti al quale Nicola Fiasconaro non ha nascosto la sua emozione: “Nel corso del 2018 abbiamo ricevuto molti riconoscimenti e numerose attestazioni di stima sia in Italia sia all’estero. Ma questa piccola campanella che il Presidente Alberti Castellati ci ha consegnato oggi non ha davvero uguali. Ci lusinga e ci riempie d’orgoglio: è un onore riceverla dalle mani di una delle massime Autorità dello Stato.”  

Il panettone artigianale “Salina” di Francesco Arena (video ricetta)

24296354_10213449881835761_2745674382788348564_n

Non tutti sanno quanto è complesso preparare un panettone a partire dal lievito madre. E’ bellissimo prepararlo ma anche assistere alla preparazione, che dura quasi due giorni tra i lunghi tempi di lievitazione. Il vero panettone artigianale è fatto di passione e di ingredienti e aromi naturali, non ha una lunghissima conservazione, al massimo tre mesi. Con “La Ricetta” siamo andati al Panificio Masino Arena di S.Agata (Messina) per scoprire la preparazione del panettone “Salina”, autentica specialità dedicata all’isola eoliana. Al suo interno, l’uva passa aromatizzata alla malvasia, i capperi canditi, le mandorle di Avola. Poi una copertura con cioccolato bianco e pistacchi. Dalla creatività del pastry chef Francesco Arena un’autentica specialità per le festività natalizie. La puntata è andata in onda su RTP venerdì 15 dicembre.

Da domani al 3 dicembre Cefalù diventa la capitale del panettone

Attachment-1

La bellissima cittadina di Cefalù, per un weekend, diventa la capitale dei panettoni, con quaranta maestri pasticceri che esporranno dolci natalizi e panettoni artigianali arricchiti con gustose creme e materie prime come la manna di Pollina, le scorzette d’arancia, la mandorla, il pistacchio di Bronte e di Raffadali, la mandorla. Tra i maestri pasticceri presenti: Nicola Fiasconaro, Salvatore Cappello, Vincenzo Bonfissuto, Mauro Lo Faso Roberto Guzzardo, Silvana Bruno, Filippa Milazzo, John Sferruzza, Sebastiano Brocato, Angelo Pusateri e Marco Mocciaro.

​La prima edizione del “Panettone Festival”, con ingresso gratuito, prenderà il via domani 1 dicembre alle ore 16.30, con l’apertura degli stand in via Roma, una delle strade principali della cittadina medievale palermitana, e si concluderà domenica 3 dicembre. Tutti i giorni, alle 17, esibizioni di artisti di strada, seguiti alle 18,30 da showcooking. Per i più piccoli sarà possibile partecipare ai corsi della Junior Baker Academy guidati dal pasticcere Vincenzo Serio,  un’occasione per avvicinare i piccoli al mondo della cucina, guidati con pazienza e attenzione dallo chef nella preparazione di torte, biscotti e dolcetti di marzapane. Non mancheranno momenti di intrattenimento e musica. Continue reading

Il Festival più dolce dedicato al Natale è a Cefalù

Attachment-1

Il panettone ha una storia antichissima. La vera origine va ricercata nell’usanza diffusa nel medioevo di celebrare le feste natalizie con un grosso e ricco pane. Questo dolce, che ha le sue origini a Milano, è poi diventato uno tra i più caratteristici della tradizione italiana. In Sicilia tanti pasticceri hanno fatto la loro fortuna proponendo la loro interpretazione del panettone, arricchito con gustose creme, e tra le tante versioni spicca quella ormai famosissima in cui questo pane dolce lievitato naturalmente viene farcito con una deliziosa crema al pistacchio di Bronte.

Per celebrare questo e tutti gli altri dolci del Natale, l’associazione “Ke Food” con il patrocinio del Comune e dell’Assessorato al Turismo di Cefalù, ha organizzato il “Festival del panettone… e i dolci tipici del Natale” che si svolgerà venerdì 1, sabato 2 e domenica 3 dicembre. Sono oltre quaranta i produttori artigianali provenienti da tutta la Sicilia che si ritroveranno a Cefalù per presentare la loro espressione del panettone “Made in Sicily” arricchito con materie prime del territorio: la manna di Pollina, le scorzette d’arancia, il pistacchio di Bronte o di Raffadali, la mandorla e tante altre eccellenti materie prime.

Durante la tre giorni le degustazioni si alterneranno agli incontri con i maestri pasticceri e per i più piccoli sarà possibile partecipare ai corsi della Junior Baker Academy guidati dal pasticcere Vincenzo Serio, un’occasione per avvicinare i piccoli al mondo della cucina, guidati con pazienza e attenzione dallo chef nella preparazione di torte, biscotti e dolcetti di marzapane.  Continue reading