Cena a 4 mani A/R con Carmelo Floridia e Giuseppe Geraci

CHIARAMONTE GULFI – Gli estremi orientali della Sicilia si incontrano a tavola in occasione della cena a quattro mani che vede protagonisti Carmelo Floridia, resident chef della Locanda Gulfi e Giuseppe Geraci, chef patron del ristorante Modì di Torregrotta. Una cena con andata e ritorno. Al primo appuntamento in programma domani 19 luglio alla Locanda Gulfi a Chiaramonte, seguirà infatti la cena al Modì venerdì 2 agosto.  Continua a leggere

Chef in Show con Natale Giunta all’NH Collection Taormina

Una serata conviviale tra prelibati piatti gourmet, ottimi vini e divertimento sotto il cielo di Taormina. Gli ingredienti ci sono tutti per trascorrere una bellissima serata nell’elegante NH Collection Taormina con lo chef Natale Giunta, volto de La Prova del Cuoco, e tanti colleghi che hanno accettato il suo invito. L’appuntamento con Chef in Show è per venerdì 17 maggio alle ore 20.00. Tra i protagonisti dell’evento, ci sono tanti messinesi: gli Ambasciatori del gusto Francesco Arena, bakery chef del Panificio Masino Arena e Lillo Freni patron pasticcere della Pasticceria Freni; gli Chic Chef Paolo Romeo del Grecale Ristorante Italiano e Giuseppe Geraci del Ristorante Modì; Saro Caminiti, maestro pizzaiolo del Pub Messina; Giuseppe Arena, maestro gelatiere patron del Bar Gelateria Export; Renato e Giovanni Cannata, maestri panificatori del Forno Cannata. Insieme a loro, Seby Sorbello chef patron del Sabir Gourmanderie, Presidente di FIC Promotion; Giuseppe Di Giugno (NH Collection Taormina); Salvatore Giuliano del Ristorante Acanto; Marialaura Tumminello, pastry chef del Castello a Mare; Paolo Grasso, maestro pasticcere Unigel Spa; Giuseppe e Gabriele D’Amico, maestri pasticceri della Pasticceria da Josè.

I prelibati assaggi dei cooking show saranno accompagnati dalla degustazione di vini di prestigiose cantine siciliane: Terrazze dell’Etna, Feudo Principi di Butera, Alessandro di Camporeale, Cantine Russo. In degustazione anche l’olio evo dell’Azienda Dragotto produttrice di “Viridior Grand Cru”, un olio extravergine di oliva a tiratura limitata. A deliziare gli ospiti anche un corner Mixology curato da bartender del territorio e uno dedicato a distillati e sigari siciliani firmato Federico Marino.  Continua a leggere

I edizione di Slow CIBUS in favore di Gigliopoli

MILAZZO – Il prossimo 31 maggio nella Baronia di Capo Milazzo, in provincia di Messina, si svolgerà la prima edizione di Slow CIBUS, un evento enogastronomico organizzato da P.A.N. Travel Solution Srls in collaborazione con lAssociazione“Il Giglio” e la Fondazione Lucifero di S. Nicolò. L’idea nasce dal desiderio delle associazioni di presentare e promuovere il territorio messinese  attraverso il cibo, che è uno degli elementi caratterizzanti della cultura di un territorio.

Protagonisti di questa prima edizione saranno i prodotti tipici siciliani, che saranno interpretati da:

Martina Caruso, 1 stella Michelin del Ristorante Signum a Salina

Francesco Arena del Panificio Masino Arena, Messina

Paolo Romeo del Ristorante Grecale, Messina

Salvatore Armeli Moccia e Giovanna Costanzo di Bontà Nostra, Sant’Agata di Militello

Giacomo Caravello del Ristorante Balice, Milazzo

Giorgio Cicero del Ristorante Mùrika, Modica

Rosario D’Angelo di Sikè Gelato, Milazzo

Giuseppe Geraci del Ristorante Modì, Torregrotta

Sandro Pace di Cantunera, Comiso

Giuseppe Pastura di Uzeta, Catania

Tindaro Ricciardo del Ristorante Borgo Murauto, Piraino

Sergio Russo della Pizzeria Trattoria Da Clara, Venetico

Alessandro Greco del Ristorante InseNatura, Salina

Nunzio Maiorana del Ristorante La Corte dei Principi, Spadafora  Continua a leggere

Best in Sicily 2019. Premiate le eccellenze del gusto e dell’accoglienza

CATANIA – Un teatro Bellini gremito all’inverosimile e un’atmosfera di grande festa hanno fatto da cornice alla premiazione “Best in Sicily 2019” il riconoscimento ideato da Cronache di Gusto che da 12 anni premia le eccellenze del gusto e dell’accoglienza. Sul palco si sono alternati14 premiati con due ex-aequo. A presentare la cerimonia il Direttore del giornale online Cronache di Gusto, Fabrizio Carrera, con l’ausilio dei suoi collaboratori. Un bel risultato è stato portato a casa dalla provincia di Messina che ha conquistato 3 premi, squisitamente legati al mondo del food, confermando le grandi potenzialità del territorio in tema di eccellenze e turismo enogastronomico.

L’ambasciatore del gusto Francesco Arena, del Panificio Masino Arena di Messina, è stato premiato come Miglior Fornaio Best in Sicily 2019“ “per il suo lavoro di divulgatore appassionato dell’arte panaria, per l’attenzione maniacale per le farine, i grani antichi siciliani e le altre materie prime di eccellenza utilizzati nella preparazione di focacce e prodotti panari”.

Francesco Arena

Il Panificio di famiglia a Messina sforna pane da tre generazioni. Fu la nonna Teresa nel 1939 ad aprire l’attività nella città dello Stretto. Nel 1970 l’attività passò al figlio Masino che lo gestisce ancora oggi insieme al figlio Francesco. Una passione trasmessa di padre in figlio che onora il lavoro artigianale, manuale, fatto di studio e sacrifici. Per Francesco Arena il panificio, sin da bambino, è stato un parco giochi. Oggi è l’attività che riempie tutte le sue giornate e che lo porta a viaggiare molto. Il lievito madre è la sua grande passione. Il Panificio di via Consolare Pompea sforna ogni giorno una miriade di specialità, dai pani con farine di grani antichi macinate a pietra a pani con farine speciali e innovative. Lo scorso dicembre i suoi panettoni artigianali sono stati inseriti nella classifica dei migliori 20 d’Italia da “La Cucina Italiana”. Le sue specialità tradizionali messinesi, come focaccia e pitoni, hanno varcato lo Stretto e si sono fatte apprezzare nei più importanti appuntamenti enogastronomici.

L’agriturismo Il Vecchio Carro di Caronia Marina di Eliana Carroccetto e Giuseppe Oriti, specializzato nell’allevamento di suino nero dei Nebrodi, ha ricevuto il premio di Miglior Trattoria Best in Sicily 2019 “come tappa obbligatoria per i golosi, dove il piacere è garantito tra porchetta e piatti tipici del territorio e l’accoglienza è una delle carte vincenti”.

Giuseppe e Eliana Oriti

L’azienda agrituristica sita nel cuore del Parco dei Nebrodi, è specializzata nell’allevamento allo stato semibrado di suino nero dei Nebrodi e nella produzione di salumi e in particolare di porchetta cotta nel forno a legna e affumicata con legno di ulivo con l’antica ricetta di famiglia. Sono tanti i premi conquistati dall’Azienda per questa eccellenza e il riconoscimento di Best in Sicily è l’ennesima grande soddisfazione per il lavoro svolto in 20 anni di attività. La trattoria di Eliana e Giuseppe Oriti è apprezzata dalla clientela per l’altissima qualità dei prodotti, per la cucina tradizionale, per l’ottimo rapporto qualità prezzo. Si mangia di gusto con un’ampia varietà di antipasti di terra, salumi e formaggi, primi piatti e secondi a base di suino nero dei Nebrodi.   Continua a leggere

“I giorni del Gambero”. Alessandro Ravanà e Giuseppe Geraci trionfano a Mazara

 

Tante emozioni miste a divertimento, il grande impegno degli chef in gara, un grande successo di pubblico. “I giorni del Gambero”, la manifestazione organizzata da Antonino Sammartano e volta a valorizzare il gambero rosso, ha colto nel segno. Due giorni, 21 e 22 luglio, trascorsi all’interno del Mahara Hotel di Mazara del Vallo, all’insegna del gusto ma anche del sano spirito agonistico. La gara tra chef ha premiato Alessandro Ravanà (nella foto) chef patron del ristorante “Il Salmoriglio” di Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, con il suo piatto: paccheri con ricotta di capra girgentana e crema di peperoni con chips croccante.

Paccheri con ricotta di capra girgentana, tartare di gambero rosso e crema di peperoni con chips croccante

Il vincitore è stato decretato dalla giuria tecnica presieduta dalla chef stellata Patrizia di Benedetto del “Bye Bye Blues” di Palermo, alla quale sono stata chiamata a prendere parte insieme alle colleghe giornaliste Angela Amoroso di Identità Golose e Federica Terrana di Orogastronomico.

La giuria tecnica presieduta da Patrizia Di Benedetto con Federica Terrana e Angela Amoroso

I criteri utilizzati per la scelta sono stati la presentazione, la creatività, l’esaltazione dell’ingrediente principale e l’armonia degli ingredienti.

Giuseppe Geraci

Il secondo premio in gara è stato assegnato dalla giuria popolare che ha decretato la vittoria di Giuseppe Geraci, chef patron del ristorante “Modì” di Torregrotta, in provincia di Messina, con le sue linguine al pesto di capperi di salina con tartare di gambero e zeste di arancia semicandite.  Continua a leggere

Sapore di mare…nel menù estivo del Ristorante Modì di Giuseppe Geraci e Alessandra Quattrocchi

All’orizzonte il panorama sul golfo di Milazzo e sulle Eolie, dinnanzi agli occhi un ambiente sobrio ed elegante, dove la cordialità e l’accoglienza sono di casa. Siamo a Torregrotta, in provincia di Messina, dove sorge il Ristorante Modì di Giuseppe Geraci e Alessandra Quattrocchi.

La loro è una storia di amore e comune passione nata sui banchi di scuola e culminata con la scelta di lavorare insieme per la vita e costruire un’attività partendo da zero. Giuseppe, chef autodidatta, ha solo 21 anni quando decide di aprire il Ristorante nel paese natio insieme ad Alessandra, nata e cresciuta a Salina. La divisione dei compiti è naturale, Giuseppe ha una grande passione per la cucina e con il suo estro da vita a piatti sempre innovativi, Alessandra, appassionata del buon bere, diventa sommelier Ais, e gestisce e coordina la sala del Ristorante.

La loro proposta è fresca e giovane, una cucina di tradizione tradotta con originalità. Il nome del Ristorante richiama il grande pittore Amedeo Modigliani, un genio dallo stile personalissimo e inconfondibile. Chissà che non sia l’artista livornese a ispirare anche i piatti di Giuseppe Geraci, belli, lineari, essenziali, dai colori intensi.

Il benvenuto dello chef dal nuovo menù estivo del Modì

La filosofia del Modì parte da due principi fondanti e fondamentali: il rispetto della stagionalità e la valorizzazione del territorio che in concreto si traduce nella scelta di prodotti e produttori siciliani e in un menù che segue le stagioni. Lasciatemi esprimere apprezzamento per entrambi questi aspetti che mi stanno a cuore. La cucina di Giuseppe è una conferma – la conoscevo già – e nei giorni scorsi, ho avuto modo di provare e apprezzare il nuovo menù estivo. Ho trovato diverse novità ma anche alcuni dei piatti che più lo rappresentano. Tra questi il Gambero brrr (gambero rosso di Mazara con mela verde e sorbetto al mojito) che ha proposto nella mia trasmissione di cucina “La Ricetta in tour” andata in onda sull’emittente messinese Rtp.

Gambero brrr

Altro piatto eccellente nell’idea e nella realizzazione, “Non sono un arancino”, che nella classica panatura dell’arancino siciliano cela una sfera di pesce spada con pomodorini e vastedda del Belice. Il piatto è stato molto apprezzato nell’ottobre scorso dal pubblico del Messina Street Food Fest che ha assistito al cooking show di Giuseppe Geraci.  Continua a leggere

Domani il taglio del nastro della I edizione di Messina Street Food Fest

street 2

Domani alle 18.00 prende il via la prima edizione di Messina Street Food Fest, organizzata da Confesercenti Messina in partnership con il Comune di Messina e con il patrocinio dell’Ars, della Città Metropolitana di Messina, della Camera di commercio, della IV Circoscrizione e del CRAL della Città Metropolitana di Messina.

“Siamo quasi giunti al taglio del nastro – ha affermato il presidente di Confesercenti Messina Alberto Palella – e non nascondo che l’emozione è tanta. Confesercenti Messina, insieme con il team di professionisti che ha messo a disposizione dell’evento le proprie competenze, ha lavorato per parecchi mesi per portare a Messina una manifestazione tanto affascinante quanto complessa. Ma adesso siamo allo sprint finale e siamo orgogliosi di presentare il frutto del nostro impegno, nella speranza che incontri il gradimento della gente, in primis dei messinesi, ma anche di tutti coloro che verranno dalla provincia e oltre. Il cibo rappresenta storicamente un momento di condivisione, di convivialità”.

Con questo spirito nasce Messina Street Food Fest, che vuole essere una grande festa della gente e per la gente con cibo da strada, spettacoli e intrattenimento per grandi e piccini. L’evento si annuncia come un gustoso viaggio nel mondo del più tipico street food messinese e siciliano con sfiziose incursioni fra specialità italiane e internazionali. Insieme agli arancini, i pitoni, le braciole e la focaccia della tradizione locale si potranno gustare gli arrosticini originali abruzzesi, i panini con la porchetta di suino nero dei nebrodi o con gli hamburgher, la pasta fresca al pistacchio di Bronte, le panelle e il pane con la meusa di Palermo, ed ancora la pizza fritta napoletana, il taione e la stigghiola, il panino di grani antichi siciliani con lo stocco a ghiotta, le tortillas messicane e tanto altro. Irresistibili anche le specialità di pasticceria con cannoli, gelati e le deliziose ciambelle americane. Trenta i partecipanti a questa prima edizione, ognuno dei quali proporrà una specialità diversa nelle casette appositamente costruite e dislocate nella piazza principale della città.

Continua a leggere