Sushi e Vino a Palermo. Sobremesa lancia la nuova formula aperitivo

A Palermo, l’aperitivo con vino e sushi made in Sicily  si fa al Sobremesa. E’ questa l’ultima novità del ristorante di Piazza Cassa di Risparmio, situato nel cuore di Palermo, lanciata dal titolare Luca Lo Dico. Una selezione accurata di vini e i finger food dello chef Pietro Li Muli a partire da sabato 28 settembre (ore 19.00 – 21.00). L’aperitivo avrà una formula esclusiva per l’occasione: Combo Sushi con calice 30 euro per due persone. Nel combo deliziosi nigiri, hosomaki, uramaki. L’aperitivo tradizionale avrà un costo di 10 euro a persona. Inoltre, chi vorrà potrà proseguire la cena con le ottime proposte firmate dallo chef. Piatti che spaziano dalla tradizione alle creazioni di ricerca e innovazione tra mari e monti. Ambiente e design rispecchiano il concept del locale: ricercato, glamour e raffinato.  Continua a leggere

Cena d’autore al Ristorante Ambrosia con i vini Di Giovanna

Il Ristorante Ambrosia saluta l’arrivo dell’estate con una grande novità: la cucina di pesce firmata dal patron chef Franco Agliolo. Profuma di mare e di terra il menù studiato dallo chef per la Cena d’autore che si svolgerà sabato 29 giugno alle 20.30 nei nuovi locali del Ristorante, a due passi dal Duomo di Sant’Agata di Militello. Molto conosciuto per i suoi eccellenti piatti a base di carne e di prodotti dei Nebrodi, Franco Agliolo porta una ventata di novità nell’offerta di Ambrosia con la scelta di proporre anche piatti di mare che si aggiungono al menù di terra, già fortemente apprezzato dalla clientela. Una grande tecnica, il rispetto e l’esaltazione degli ingredienti e la scelta della migliore materia prima sono i punti fermi della cucina dello chef nebroideo. Per la serata sono stati scelti i vini della cantina vitivinicola Di Giovanna, espressione del buon bere made in Sicily. L’azienda agricola biologica della famiglia Di Giovannaproduce vini autoctoni siciliani e internazionali ed olio extravergine di oliva nel territorio di Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento, e Contessa Entellina, in provincia di Palermo. L’azienda – certificata in regime biologico dal 1997 – è condotta da Aurelio e Barbara Di Giovanna e dai figli Gunther e Klaus. La proprietà si estende per quasi 100 ettari ed è composta da 56 ettari di vigneti, 13 di oliveto, campi di grano e foreste nel cuore delle Terre Sicane. La Cena d’autore, alla quale prenderà parte il produttore Gunther Di Giovanna – è organizzata in collaborazione con Enostore, distributori all’ingrosso per la ristorazione e le enoteche di vini siciliani, nazionali e internazionali, e con Palazzo Fortunato , boutique hotel di design 4 stelle, realizzato in una residenza storica ottocentesca nel centro storico di Sant’Agata Militello.  Continua a leggere

Cena degustazione da Sobremesa a Palermo

Il 29 giugno alle 20.30 il Ristorante Sobremesa, nel cuore del centro storico di Palermo, presenta il nuovo menù in abbinamento ai vini dell’azienda Todaro, di San Giuseppe Jato (Pa). Alla serata che prende il nome di “Sobremesa, morsi e sorsi con Todaro”, sarà presente il produttore Giuseppe Todaro che, insieme al giornalista palermitano e sommelier Ais Marcello Malta, descriverà i vini da vitigni autoctoni dell’azienda.

Protagonisti della serata saranno i piatti realizzati dallo chef Pietro Li Muli. Sobremesa ha aperto i battenti da solo un mese. Il suo nome è frutto di una romantica storia d’amore: «In Portogallo – racconta il titolare Luca Lo Dico Sobremesa, che  letteralmente significa “Sulla tavola”, è quel lasso di tempo magico in cui, a fine pasto, si resta seduti a chiacchierare. È il momento conclusivo, quando il fidanzato chiede la mano della propria sposa. Per ragioni personali non abbiamo potuto vivere questo momento, così come gesto d’amore ho dedicato questo locale a mia moglie, in memoria di quell’attimo mai vissuto, ma tanto sperato».  Continua a leggere

“Idria” è il nuovo nato della cantina Pietracava che scommette sullo chardonnay

Il nuovo nato in casa Pietracava si chiama Idria ed è figlio dello Chardonnay, un vitigno versatile proveniente dalla Borgogna. La nuova etichetta consolida l’attenzione aziendale, non solo nei confronti dei vini provenienti da vitigni autoctoni, come il Nero d’Avola Manaare il Grillo Pioggia di Luce, ma anche verso vitigni internazionali, come nel caso del Sauvignon Blanc “Neofos” e del Cabernet Sauvignon “Kalpis”, etichette top di gamma dell’azienda. Il nome “Idria” deriva dall’antico vaso di terracotta in cui anticamente si trasportava il vino e l’acqua.

Domenico Ortoleva

L’idea nasce dalla volontà di creare un bianco di nicchia, in linea con il trend aziendale, che potesse invecchiare con eleganza” – spiega Domenico Ortoleva, proprietario dell’azienda ereditata dal padre, insieme alla sorella Mariella.  Continua a leggere

“Marina del Nettuno Gourmet” tra stelle, food and wine del territorio

Ridare centralità a Messina e al suo territorio, puntando sull’enogastronomia e sulle eccellenze. L’iniziativa è di Cronache di Gusto che ha scelto una delle più belle location messinesi che si affacciano sulle acque dello Stretto, il Marina del Nettuno, per ospitare una serata ricca di stelle, che si annuncia già da “tutto esaurito”.

Lo chef Pasquale Caliri ospiterà nel suo regno Massimo Mantarro (2 stelle Michelin) del Principe Cerami di Taormina, Pietro D’Agostino (1 stella Michelin) de La Capinera di Taormina, Giuseppe Biuso (1 stella Michelin) de Il Cappero di Vulcano, assieme ai premiati Best in Sicily (nella categoria Migliore Ristorante) Nunzio Campisi de L’Antica Filanda di Capri Leone e Davide Guidara dell’Eolian di Milazzo.

Lo chef Pasquale Caliri del Marina del Nettuno

“Un evento davvero unico nel suo genere – ha commentato Pasquale Caliri – che potremmo definire, senza enfasi, epocale: tutte le eccellenze della nostra Provincia riunitesi attorno ad un progetto comune. Una pioggia di stelle, Michelin in testa, a far luce sul firmamento “Messina” per rilanciare il nostro splendido territorio nel panorama non solo gastronomico dell’Isola”.  

L’evento “Marina del Nettuno Gourmet” punta a valorizzare anche le produzioni agroalimentari d’eccellenza e i vini del territorio, le tre Doc Faro, Mamertino e Malvasia delle Lipari. I produttori di vino faranno assaggiare le nuove annate o le nuove etichette a un pubblico di giornalisti, addetti ai lavori, tour operator e appassionati. Accanto ai produttori di vino ci sarà spazio per le migliori aziende agroalimentari della provincia con i loro assaggi di formaggi, come il maiorchino e la provola dei Nebrodi, prosciutto di suino nero, salami di Sant’Angelo, capperi di Salina e olio extravergine da oliva minuta e da altre cultivar.  Continua a leggere

L’Emozione è servita…con l’Amarone Tommasi e la cucina stellata di Claudio Ruta

la fenice

La curiosità ci spinge a creare. Si parte dalla cucina dei nostri nonni per creare cose diverse, sempre nel rispetto dei prodotti che vengono utilizzati”. Parte da lontano lo chef Claudio Ruta, 1 stella Michelin de “La Fenice” di Ragusa, per raccontare l’Amarone della Valpolicella con i suoi piatti, tutti creati in occasione della cena svoltasi il 15 dicembre scorso a Villa Carlotta.

“Emozione Amarone” – come era negli intenti degli organizzatori, in primis del proprietario del Ristorante, Mauro Malandrino, – ha realmente emozionato per i piatti della tradizione siciliana abilmente rivisitati in chiave moderna da Claudio Ruta, e per i vini di eccellenza, tra i più apprezzati al mondo, prodotti dalla famiglia Tommasi a partire dal 1902 nel cuore della storica Valpolicella classica. A presentare la serata, raccontando la storia di un vino nato per sbaglio, in maniera assolutamente casuale, la giornalista Gianna Bozzali:Una botte di Recioto venne dimenticata da un distratto cantiniere. Custodito per molto tempo, il vino destinato alla servitù, proseguì la lenta fermentazione. Quel vino dal sapore amarognolo piacque. Da questo errore nacque l’Amarone, oggi apprezzato in tutto il mondo”.

25396145_906523956165369_3288181645309325703_n

L’Amarone deriva il proprio nome dall’aggettivo “amaro” che lo distingue dal fratello dolce, il Recioto. Nella lunga fermentazione, i lieviti naturali, presenti nel vino, trasformano tutta la parte zuccherina in parte alcolica, rendendo secco e strutturato un vino dolce.

Tradizione, passione e rispetto per il territorio sono state le qualità trainanti che hanno condotto la famiglia Tommasi ad affermarsi come uno dei principali produttori del vino di eccellenza. Le stesse qualità che muovono lo chef Claudio Ruta e che lo hanno portato a raggiungere ambiti traguardi e conquistare nel 2010 la stella Michelin.  Continua a leggere

A cena con l’Austria da Andreas Restaurant

IMG_4836

A cena con l’Austria nella magica Taormina. Gli ingredienti per trascorrere una piacevole serata c’erano tutti: Andreas Zangerl, chef e patron di “Andreas Restaurant” con la sua cucina di pesce che punta all’eccellenza, grazie alla sapiente scelta delle materie prime del territorio; Bernhard Rieder, giovane viticoltore austriaco della cantina Weinrieder, che con il suo entusiasmo ha trasmesso agli ospiti della serata la passione di famiglia, una passione antica legata alla tradizione vinicola austriaca; Marcello Fulgeri e Angela Mondello di Enostore, distributori all’ingrosso per la ristorazione e le enoteche di vini nazionali e internazionali.

 

22687946_1949366135307979_683437648900121028_n (1) 2

Dopo la lunga esperienza al ristorante stellato Casa Grugno e al ristorante  Bellevue dell’hotel Metropole di Taormina, Andreas trova l’occasione giusta e apre il suo Ristorante nel centro di Taormina, vicino alla villa comunale. Pochi coperti, locale moderno con luci soffuse e quadri, accogliente, in cui è facile creare un’atmosfera intrigante per una cena tête-à-tête. Un ristorante che vuole avvicinare con una cucina semplice ma ricercata che si caratterizza per l’accurata scelta delle materie prime di stagione e tanto mare. Il mare che abbiamo ritrovato ieri sera…  Continua a leggere