L’estate dell’Ape Car al Castello a Mare di Natale Giunta

PALERMO –  L’Ape Car di Passami U Coppu arriva al Castello a Mare di Natale Giunta e qui trascorrerà tutta la stagione estiva per deliziare gli ospiti con stuzzicanti preparazioni di street food con vista mare e musica lounge. L’inaugurazione è prevista per venerdì 24 maggio alle ore 19:30. Mentre dal 25 maggio  sarà possibile gustare lo street food dell’Ape car tutti i giorni dalle ore 18:30 fino alla mezzanotte. Sabato e domenica cornetto e gelati a colazione a partire dalle ore 10:30.

Seguendo il concept di Passami U Coppu, tutto sarà preparato a vista con ingredienti di alta qualità e impasti che lievitano ore ed ore. Tra le numerose proposte della friggitoria d’arte le diverse tipologie di Coppu tra cui: gli anelli di calamari, gli involtini di esce spada, i gamberoni in pasta kataifi, le sarde a beccafico, le polpette di tonno al pistacchio, le arancine sia di carne sia di pesce. Le immancabili panelle e crocchette di patate, i panzerotti, gli sfincionelli e la pizza fritta. I panini d’autore, ma anche l’angolo delle dolcezze con le iris, i cannoli e i gelati.   Continue reading

Mak Mixology ospita Federico Leone “Brand Ambassador di VII HILLS GIN”

PALERMO – Si respirerà aria londinese all’interno della Galleria delle Vittorie per l’evento esclusivo firmato Mak Mixology. Per una sera, in uno dei posti più suggestivi del centro storico di Palermo, il Brand Ambassador di VII HILLS GIN Federico Leone realizzerà originali proposte evergreen. Con lui i bartender di casa Matteo Bonandrini e Luca Catanzaro. L’appuntamento con uno tra i gin più in voga nei locali romani, è per mercoledì 15 maggio dalle ore 20:30 nel locale sito in via Bari 50.

La creatività dei bartender si trasformerà in un vero e proprio inno alla qualità degli ingredienti, in un mix insospettabile e inaspettato per un fantastico viaggio verso il piacere. Gli ingredienti traggono ispirazione dall’antica Roma: ginepro, carciofo, semi di finocchio, alloro, arancia rossa, coriandolo, melissa, salvia, lavanda, sedano, corinoli comune e cerfoglio.

 “Siamo entusiasti dell’evento con un prodotto di altissima qualità – affermano Matteo Bonandrini e Luca Catanzaro –. Definito un gin da Mixology, i barman ne apprezzano particolarmente la genuinità. E’ perfetto miscelato nel Negroni. Il nuovo VII Hills è un gin unico, anche grazie alla presenza del carciofo che gli dona una certa tannicità, ma anche per la sua immagine ispirata ai Sette Colli di Roma. Un gin erbaceo al naso, ma bilanciato da sentori più delicati, e dal sapore più pulito e meno complesso rispetto al primo VII Hills”.  Continue reading

Acanto apre le porte alla primavera con l’aperisushi in giardino

PALERMO – Per gli amanti dell’aperisushi, il Ristorante Acanto apre le porte del suo incantevole giardino, a due passi dal teatro Politeama di Palermo. L’appuntamento è per il 9 maggio dalle 19:30 alle 21:30 in via Torrearsa 10, con la formula: Combo Sushi con cocktail/o calice euro 30,00 per due persone. Nel combo deliziosi nigiri, hosomaki, uramaki. Chi vorrà potrà scegliere anche l’aperitivo tradizionale che avrà un costo di euro 10,00 a persona.

Simpatica l’idea di aprire le porte alla primavera con un accessorio dai colori pastello da indossare per la serata, a scelta tra i colori tra rosa, verde o giallo. Inoltre, chi vorrà potrà proseguire la cena con le proposte firmate dallo chef Salvatore Giuliano. Piatti di cucina contemporanea frutto di ricerca e studio.

Il Ristorante Acanto, aperto nel 2016 a Palermo, è la scommessa di Salvò Andò, imprenditore nel settore della ristorazione. In cucina Salvatore Giuliano classe ’86, giovane chef dal ricco bagaglio di esperienze, che ha lavorato nelle cucine di rinomati ristoranti, tra cui: La Cuba, Enoristorante Bohème, Hotel Villeroy, Domina home Zagarella, Casa Florio, Palazzo Trabucco.  Continue reading

Nasce Tannura Social Club. Il 12 maggio il primo evento barbecue a Porticello

Promuovere il territorio e divertirsi. Sono questi gli obiettivi portati avanti dai giovani del Tannura Social Club, la nuova realtà nata in provincia di Palermo che mette insieme dei giovani professionisti del mondo gastronomico che puntano a promuovere il territorio ricco di storia e di tradizione de “La Conca d’Oro” che comprende i comuni di Bagheria, Villabate e Porticello. Il primo evento pensato per inaugurare un calendario, che sicuramente sarà ricco di iniziative, è fissato per domenica 12 maggio, nella terrazza del “Donna Concetta” di Porticello del resident chef Claudio Oliveri (in foto).

Un pranzo dove tutto sarà cucinato alla griglia, dal carne al pesce alle verdure. Un evento in cui ogni membro del gruppo esprimerà il proprio estro ad una postazione barbecue durante un pranzo a buffet che vuole ricordare l’atmosfera delle scampagnate domenicali. A chiudere in dolcezza il pranzo, la pasticceria di Ivano Molinaro. Sponsor dell’evento “Birra dei Vespri”, “Amari Siciliani” e “U’ Bariunieddu” con la sua crema di sfincione. Per gli appassionati di sigari, l’angolo fumatori sarà offerto dalla tabaccheria “Wine & cigars”.

I ragazzi del Tannura sono prima di tutto amici che si sono uniti per far progredire il loro territorio attraverso eventi enogastronomici che li vedano protagonisti. Prendendo spunto dal noto gruppo musicale cubano, hanno scelto questo nome perché la parola “tannura”, un tempo sinonimo del forno a legna o a carbone utilizzato nelle cucine siciliane fino agli anni Cinquanta, nel dialetto siciliano odierno indica più genericamente il barbecue. 

I ragazzi del TSC sono: Mauro Aiello della “Fratelli Aiello meat & cookers” di Bagheria, Valerio Barone de “La Cucina del Contadino” di Bagheria, Giovanni Lo Monaco del “Lo Monaco Altra Cucina” di Villabate, Ivano Molinaro della “Ivano Molinaro Pastry Concept” di Bagheria, Claudio Oliveri del “Donna Concetta – Hotel e Ristorante”, Renato Monticciolo, Pietro Roccapalumba e Gaetano Zammuto in rappresentanza del Bitta Ristrò di Bagheria.  Continue reading

Focus sulle birre di qualità. Tornano le lezioni del ‘t Kuaska Instituut

A Palermo dal 13 maggio prende il via il corso di 6 lezioni per imparare a conoscere ed apprezzare le birre di qualità. Le lezioni sono organizzate dal ‘t Kuaska Instituut in collaborazione con Cronache di gusto. Sei imperdibili appuntamenti per scoprire tutto quello che c’è da sapere su “La geografia delle birre”.

Il corso prenderà il via il 13 maggio e si concluderà il 28 maggio. Tra i docenti Lorenzo Dabove, in arte Kuaska, massimo esperto di birre in Italia che proporrà, tra l’altro, il suo collaudato metodo di degustazione “Open mind” che lascia spazio ad intuito e fantasia, Luigi “Schigi” D’Amelio e Andrea Camaschella.

Lorenzo Dabove, in arte Kuaska

Si parlerà del movimento artigianale italiano, degli stili birrari dal Belgio alla Germania, con degustazioni guidate dagli esperti. Previste anche visite in due birrifici artigianali siciliani.  Continue reading

Cena evento al Charleston con i vini Gaja

Il ristorante Charleston di Palermo inaugura la stagione 2019 e lo fa con un evento imperdibile dedicato ai grandi vini nazionali e internazionali.
Giovedì 18 aprile il Charleston ospiterà i vini di Gaja che saranno abbinati ad un menù creato per l’occasione dallo chef del ristorante Santino Corso, nominato nel 2018 “Miglior chef under 30 della Sicilia” dalla Gara di gusto di Cronache di Gusto. In degustazione i vini di due importanti territori di produzione di Angelo Gaja, viticoltore simbolo d’Italia e Re delle Langhe, vincitore del “Winemakers’ Winemaker Award 2019” dell’Institute of Masters of Wine: quello di Bolgheri, in Toscana, e quello delle Langhe, in Piemonte.

Si parte con Gaja – Ca’ Marcanda – Vista Mare 2018, blend di Vermentino e Viogner della tenuta Ca’ Marcanda nelle terre di Bolgheri, in Toscana.  Sarà abbinato a “Principio…”la selezione di amuse bouche del Charleston.

Ad accompagnare l’antipasto “Sgombro a chi?– Sgombro, aceto di fichi, taleggio, cotenna di maialino nero dei Nebrodi”, sarà lo Chardonnay Gaja – Rossj Bass 2017 – Langhe Doc.

Il primo “Abbottonato– Bottoni di pasta fresca, camembert, sedano rapa, crudo di tonno, dashi agli agrumi” sarà invece abbinato a Gaja – Sito Moresco 2016 – Langhe Doc, blend di Nebbiolo, Barbera e Merlot.

Si prosegue con “Stinco di santo? No di agnello!– Stinco di agnello, croccante alla nocciola, barbabietola, ribes nero”, in abbinamento al celebre Gaja – Barolo Dagromis 2015 – Barolo Docg.

Per chiudere in bellezza il dessert “Cioccolato alla 3ª– Valrhona in tre varianti”.

L’evento è riservato ad un numero ristretto di persone, si richiede quindi di prenotare con anticipo scrivendo a info@ristorantecharleston.como chiamando il numero 091.450171.

Food & Beverage, Mak Mixology rinnova la sua offerta

Mak Mixology, ristorante e cocktail bar, all’interno della storica Galleria delle Vittorie a Palermo, rinnova la sua offerta gastronomica, puntando sullo chef palermitano Fabio Gandolfo. La sua è una cucina che punta su materie prime territoriali. Classe ’71, Gandolfo ha fatto diverse esperienze in cucine rinomate di alberghi e ristoranti. Tra le esperienze più significative, quella al ristorante Babette ad Albenga, segnalato dalla guida Michelin 2019. Il Mal Mixology, oltre che per l’offerta gastronomica, si caratterizza per  l’arte Mixology: i drink sono realizzati dai Bartender Matteo Bonandrini e Luca Catanzaro, col supporto di Nicolò Cottone. “Mak Mixology è un luogo d’ospitalità raffinata – afferma il titolare Filippo Genovese, – perfettamente in linea con la vocazione del territorio. L’obiettivo è quello di regalare all’ospite un’esperienza multisensoriale in un luogo dove passato e presente si fondono nel gusto del bello”.

 

Il nuovo corso del Gagini Restaurant con gli chef Massimiliano Mandozzi e Elnava De Rosa

Si respira aria di novità al Gagini Social Restaurant che inaugura un nuovo corso con l’arrivo di due nuovi grandi chef. Si tratta di Massimiliano Mandozzi ed Elnava De Rosa che approdano a Palermo, dopo quasi dieci anni dedicati alla cucina del Casta Diva, hotel di lusso sul lago di Como, passato alla gestione della Mandarin Oriental Hotel Group dallo scorso anno. Le due figure hanno accettato la sfida, lanciata dai patron del ristorante Franco Virga e Stefania Milano, di condurre come resident chefs  il ristorante nei prossimi anni con una visione più internazionale. I due chef prendono il posto di Gioacchino Gaglio che già nelle scorse settimane aveva annunciato nuovi progetti per il suo futuro.

Massimiliano Mandozzi

Massimiliano Mandozzi ha collaborato con grandi chef del calibro di Gennarino Esposito,Paolo Antinori, Sebastiano Spriviteri;

Elnava De Rosa

Elnava De Rosa ha lavorato con gli chef stellati Heinz Beck e Pino Lavarra.

Oggi i due chef scelgono Palermo come loro destinazione, affascinati dalla vivacità intellettuale degli ultimi anni e dal desiderio di sperimentare attraverso la scoperta del territorio. Un viaggio ideale da nord a sud verso l’approdo finale: i piatti. Ironici, classici, contaminati, destrutturati, minimalisti ma soprattutto multiculturali.

Con questa rivoluzione vogliamo coronare un sogno e pensiamo che i tempi siano maturi per imboccare una nuova strada che però parla sempre attraverso il territorio– commenta Franco Virga -. Abbiamo notato che ormai Palermo ha un respiro internazionale. E’ la sesta città d’Italia, capitale ormai indiscussa del Mediterraneo. Il percorso Arabo Normanno Unesco, Manifesta e la nomina a Capitale della Cultura 2018 hanno portato Palermo ad affermarsi nello scenario globale e ad essere considerata meta centrale nel crocevia del turismo d’arte, naturalistico ed enogastronomico. Turisti da tutto il mondo hanno adesso una nuova percezione della nostra Palermo. Investitori stranieri hanno puntato sul decollo della città. Pensiamo che adesso anche la cucina debba dare nuovi stimoli e risposte in questo scenario. Non ci vogliamo far cogliere impreparati. Stiamo aprendo un nuovo capitolo perché siamo convinti che la cucina gourmet sia in crisi, che stia vivendo una situazione di stallo e che sia oramai necessario un cambio di strategia. E’ l’ora di innovare. Proprio sul tema dell’innovazione ci siamo confrontati con due mostri sacri della rivoluzione culinaria contemporanea, Juan Mari Arzak e Ferran Adrià, che la scorsa estate sono venuti a visitarci, e da cui abbiamo tratto grande ispirazione e insegnamento. Tutti i quattro brand della Good Company srl seguiranno ciascuno la propria strada con questo unico obiettivo”.  Continue reading