“Marina del Nettuno Jaguar Lounge”, sabato 9 marzo l’inaugurazione

Sul format dei rinomati ristoranti “Filippo La Mantia Oste e Cuoco” di Milano e “Shinto Sushi Restaurant” a Roma, il celebre marchio britannico celebra i suoi valori anche in Sicilia, e lo fa scegliendo Marina del Nettuno, una location sofisticata, raffinata e di design dalle linee pure ed essenziali, il tutto in riva al mare dello Stretto di Messina. L’evento di inaugurazione più atteso, un’occasione unica ed esclusiva per vivere un incontro tra l’eccellenza culinaria dello chef Pasquale Caliri e quella dello stile e delle performance di Jaguar, fondendosi in un’esperienza innovativa e coinvolgente.

Marina del Nettuno Jaguar Lounge si pone come uno spazio unico, che mira alla creazione di una vera e propria Jaguar Community volta alla condivisione dei valori dello storico marchio automobilistico. Un evento in cui saranno presentati in esclusiva il piatto ed il cocktail Jaguar appositamente creati dal ristorante Marina del Nettuno per suggellare in maniera iconica l’unione con il brand di lusso, per un benessere su misura e privilegi esclusivi.

Lo chef Pasquale Caliri ha ideato il “Risotto seppie, broccoli e argento”. Il bartender Christian Costantino lo “Sciroppo al nero di seppia, lime, gin, infuso di limone, cardamomo e salvia. Spuma di agrumi”.

Sciroppo al nero di seppia. Lime. Gin. Infuso di Limone, Cardamomo e salvia. Spuma di agrumi.

L’aperitivo di inaugurazione avrà luogo sabato 9 marzo 2019, a partire dalle 18.00. Durante la serata è prevista l’esposizione di tre modelli Jaguar– tra cui la sportiva F-TYPE, il SUV ad alte prestazioni Jaguar F-PACE ed il “cucciolo di giaguaro” Jaguar E-PACE – e un raffinato Dj set in stile lounge chillout.  Continua a leggere

Convention Euro-Toques a Messina con Derflingher. Al Marina del Nettuno si discute di valorizzazione della cucina italiana

Una carriera costellata di successi e la voglia di fare ancora bene e lasciare un segno negli anni della sua presidenza a Euro-Toques. Lo stellato Enrico Derflingher, già chef della Casa Reale Inglese e della Casa Bianca, ha una missione che sta portando avanti in modo capillare in lungo e in largo per tutto la penisola. Lo aveva dichiarato all’inizio del suo secondo mandato in qualità di presidente internazionale dell’associazione (che conta 3.500 chef in Europa, di cui 101 stelle Michelin) e ha mantenuto le promesse. Così, con la valigia sempre pronta, gira l’Italia per scoprire e divulgare le eccellenze del territorio in giro per il mondo, valorizzare e difendere i piccoli produttori, promuovere la cucina italiana e i suoi cuochi e prendere parte agli eventi che celebrano le cucine regionali di tradizione. Dopo Trentino, Campania e Piemonte è stata la volta della Sicilia e il Presidente Derflingher ha fatto tappa a Capo d’Orlando (dove ha visitato delle aziende che producono eccellenze del territorio) e a Messina, al Marina del Nettuno Yatching Club, dove si è svolta una convention alla quale hanno preso parte lo chef resident Pasquale Caliri (new entry nella Guida 2017/18), il presidente della Comet Ivo Blandina, e numerosi chef, tra questi il vice presidente dell’associazione Maurizio Urso, (in trasferta per l’occasione dal suo ristorante Eduardo, all’interno dell’Hotel Parco delle Fontane, alle porte di Siracusa), il neo nominato delegato della sezione siciliana, Giovanni PorrettoGiuseppe Triolo, con cui Porretto lavorerà a stretto contatto per rafforzare il ruolo dell’associazione in Sicilia, il vice delegato del Lazio, Antonino Fratello, e ancora Natale Di Maria e Davide Catalano.

L’incontro ha infatti posto le basi per un futuro di progetti e iniziative che partono proprio dalla Sicilia che, per numero di iscritti, è seconda solo alla Lombardia. Tra gli obiettivi a medio-lungo termine, si lavorerà per dare valore alle aziende siciliane che producono con serietà prodotti di altissima qualità, per fare formazione mirata alla conoscenza e all’utilizzo delle materie prime, per divulgare il tema della corretta educazione alimentare, a partire dalle scuole, promuovendo il cibo sano e la dieta mediterranea. In merito alla sua visita in Sicilia, il Presidente ha dichiarato: “E’ fondamentale far conoscere i prodotti, i colori e i profumi di questa bellissima terra”. “Un aspetto su cui non ci stancheremo di insistere – ha affermato ancora Derflingher – è il legame tra enogastronomia e turismo: chi sceglie di viaggiare in Italia non lo fa solo per il patrimonio storico, artistico e culturale del nostro Paese, ma anche per l’eccellenza della nostra cucina”.

Enrico Derflingher

Enrico Derflingher, nel suo intervento, ha dialogato con il giornalista Emilio Pintaldi e raccontato la sua idea di cucina che vuole essere semplice, con quattro o cinque ingredienti valorizzati al massimo, perché il commensale deve sentire e riconoscere quel che sta mangiando.

Caliri, Pintaldi, Derflingher

La sua filosofia culinaria è stata molto apprezzata dagli ospiti presenti per i quali ha preparato uno dei suoi piatti più conosciuti e richiesti: il Risotto Regina Vittoria”, carnaroli con gambero rosso, Franciacorta ed erbe, con il quale Enrico Derflingher si guadagnò l’apprezzamento e la riconoscenza della regina Elisabetta. “Mi chiamò complimentandosi – racconta lo chef – e mi diede in regalo la stessa pentola dove lo preparai, questo risotto ha fatto il giro delle tavole celebri di mezzo mondo”.

Risotto Regina Vittoria

Per la quick dinner del Marina del Nettuno, in un simpatico scambio di ruoli, Derflingher, che è uomo del nord, ha cucinato il pesce mentre Caliri, noto per la sua cucina legata al mare, ha cucinato un piatto di carne: “Faraona, sedano rapa e perlage tartufo”. Continua a leggere

Lo chef messinese Pasquale Caliri entra a far parte degli “Ambasciatori del Gusto”

Lo chef messinese Pasquale Caliri del Ristorante Marina del Nettuno entra nell’olimpo della Cucina e diventa “Ambasciatore Del Gusto”. Il sodalizio, presieduto dalla chef stellata Cristina Bowerman, raggruppa un ristretto gruppo di eccellenze italiane nel settore gastronomico che hanno il compito di raccontare e valorizzare la storia, la tradizione ed il territorio italiano nel nostro paese e nel mondo. Nel gruppo compaiono nomi autorevoli come Corrado Assenza, Massimo Bottura, Antonino Cannavacciuolo, Carlo Cracco e Annie Feolde. La città di Messina vanta due Ambasciatori, con Caliri anche il bakery chef Francesco Arena dell’omonimo panificio di S.Agata (ME). Proprio in questi giorni i due colleghi, in collaborazione con Slow Food ed Alumnime, hanno presenziato un evento sulla valorizzazione degli antichi grani siciliani presso il “Marina Del Nettuno”.

“ E’ motivo di orgoglio  e di entusiasmo – ha detto Pasquale Caliri – ricevendo la targa e la divisa di ambasciatore del gusto, ma soprattutto di grande responsabilità. Faremo sicuramente il meglio, come sino adesso abbiamo dimostrato, per portare avanti il Made in italy con la Sicilia e Messina nel cuore”.

Pasquale Caliri è tornato nella sua città natale dopo varie esperienze internazionali specie negli Stati Uniti D’America dove ha guidato uno dei più importanti ristoranti italiani nella contea di Houston. Ha già ricoperto incarichi di ambasciatore della cucina siciliana nel mondo, cucinando per  l’ambasciata svedese a Stoccolma, e a Wall Strett per il progetto “Gustoso” volto a diffondere il “Made in Sicily” oltreoceano. Allievo di Gualtiero Marchesi,  Membro di Eurotoques Italia, piatto d’argento dell’Accademia Italiana della Cucina e tre forchette Michelin, è attualmente impegnato a Messina nell’ ambizioso progetto di valorizzazione del territorio.

Alla scoperta dei piatti pensati per Cibo Nostrum da tre chef messinesi

Domani prenderà il via Cibo Nostrum, la grande Festa della Cucina Italiana che si svolgerà tra Zafferana Etnea e Taormina. L’evento clou della kermesse è previsto per lunedì 21 maggio sul corso Umberto di Taormina a partire dalle ore 18,30 quando un migliaio tra cuochi e pasticceri si esibiranno in cooking show e serviranno al pubblico presente le loro preparazioni. La città e la provincia di Messina saranno presenti con tanti chef e pasticcieri. L’anno scorso sono state registrate 20 mila presenze e 87 mila porzioni preparate. Siamo andati alla scoperta di alcune delle preparazioni degli chef messinesi e la curiosità di assaggiarle è davvero grande. Iniziamo dallo street food.

L’Ambasciatore del Gusto Francesco Arena, bakery chef del Panificio Arena e membro del prestigioso Richemont Club, preparerà il “Zenofico gourmet”. L’impasto innovativo di questa focaccia speciale – molto differente dalla classica preparazione tradizionale messinese – è impreziosito dalla presenza di zenzero e fico d’india. Il pomodorino pachino confit, la riduzione di indivia riccia e le mozzarelline Zappalà, prestigiosa azienda agroalimentare siciliana specializzata nel setore dei prodotti lattiero-caseari, completeranno il piatto mixando gusto e sicilianità.

Francesco Arena

Passiamo al primo piatto. L’executive chef del Ristorante Grecale di Messina, Paolo Romeo, punterà a stupire gli appassionati gourmet con il piatto “La Sicilia incontra il Giappone”, spaghetti alla chitarra al burro e caffè, spuma di burrata, quenelle di gambero rosso, nocciole crispy su coppa nori croccante.  Continua a leggere

“Marina del Nettuno Gourmet” tra stelle, food and wine del territorio

Ridare centralità a Messina e al suo territorio, puntando sull’enogastronomia e sulle eccellenze. L’iniziativa è di Cronache di Gusto che ha scelto una delle più belle location messinesi che si affacciano sulle acque dello Stretto, il Marina del Nettuno, per ospitare una serata ricca di stelle, che si annuncia già da “tutto esaurito”.

Lo chef Pasquale Caliri ospiterà nel suo regno Massimo Mantarro (2 stelle Michelin) del Principe Cerami di Taormina, Pietro D’Agostino (1 stella Michelin) de La Capinera di Taormina, Giuseppe Biuso (1 stella Michelin) de Il Cappero di Vulcano, assieme ai premiati Best in Sicily (nella categoria Migliore Ristorante) Nunzio Campisi de L’Antica Filanda di Capri Leone e Davide Guidara dell’Eolian di Milazzo.

Lo chef Pasquale Caliri del Marina del Nettuno

“Un evento davvero unico nel suo genere – ha commentato Pasquale Caliri – che potremmo definire, senza enfasi, epocale: tutte le eccellenze della nostra Provincia riunitesi attorno ad un progetto comune. Una pioggia di stelle, Michelin in testa, a far luce sul firmamento “Messina” per rilanciare il nostro splendido territorio nel panorama non solo gastronomico dell’Isola”.  

L’evento “Marina del Nettuno Gourmet” punta a valorizzare anche le produzioni agroalimentari d’eccellenza e i vini del territorio, le tre Doc Faro, Mamertino e Malvasia delle Lipari. I produttori di vino faranno assaggiare le nuove annate o le nuove etichette a un pubblico di giornalisti, addetti ai lavori, tour operator e appassionati. Accanto ai produttori di vino ci sarà spazio per le migliori aziende agroalimentari della provincia con i loro assaggi di formaggi, come il maiorchino e la provola dei Nebrodi, prosciutto di suino nero, salami di Sant’Angelo, capperi di Salina e olio extravergine da oliva minuta e da altre cultivar.  Continua a leggere

Limone apparente del Ristorante Marina del Nettuno (video ricetta)

La ricetta in tour è tornata al Ristorante Marina del Nettuno dove lo chef Pasquale Caliri ha preparato un dolce per il nuovo menù estivo dell’esclusivo locale messinese. La puntata è andata in onda su RTP il 19 maggio.

marina del nettuno

Risotto al plancton marino del Ristorante Marina del Nettuno

La Ricetta in tour è tornata al Ristorante Marina del Nettuno per scoprire altri due piatti dello chef Alma Pasquale Caliri. Iniziamo da questo sorprendente risotto in cui l’ingrediente principale è il pregiato plancton.

Lo chef Caliri intona il suo menù!

Lo chef Caliri intona il suo menù!