Le cantine Nicosia spengono 120 candeline. Tutti i premiati di Etna Awards 2018

L’Etna vive un momento d’oro per quanto riguarda la produzione enologica d’eccellenza. Qui la viticoltura è differente dal resto d’Italia per l’originalità del clima, per le escursioni termiche tra giorno e notte, per le temperature che mutano a seconda del versante e dell’altitudine, per la peculiarità dei vini che si producono. La straordinaria ricchezza di minerali dei terreni vulcanici è alla base della tipicità dei vini etnei. Una visita in questi territori è sempre un’esperienza da vivere e in occasione del Nicosia Etna Wine Fest 2018 ho respirato la grande bellezza e toccato con mano cosa vuol dire produzione di eccellenza nel cuore del Vulcano più alto d’Europa.

Tre giorni di festa, dall’8 al 10 luglio, per celebrare l’Etna – il vulcano patrimonio mondiale dell’Unesco nel 2013, – e i 120 anni delle cantine Nicosia, un’azienda dinamica, moderna ed efficiente, che ha passato il testimone di padre in figlio e che oggi, alla V generazione, mostra la grande capacità di innovare, guardando al futuro nel pieno rispetto della tradizione. Tantissime persone hanno preso parte all’iniziativa, non solo appassionati winelover, ma anche giornalisti ed esperti del settore che hanno accolto con entusiasmo la possibilità di entrare a contatto con le storiche cantine Nicosia, festeggiare insieme l’importante traguardo raggiunto e vivere appieno per qualche giorno la loro realtà imprenditoriale, fatta di amore per il territorio e passione per la vitivicoltura.

“NOTTURNO IN VIGNA” CELEBRA IL 120 ANNIVERSARIO DI NICOSIA

Con l’esclusivo evento “Notturno in Vigna” domenica 8 luglio ha preso il via il Nicosia Etna WineFest 2018. A fare da cornice alla Festa, i vigneti di contrada Monte Gorna, a Trecastagni, in provincia di Catania. Un posto incantevole che sorge ai piedi di uno dei crateri spenti alla base del vulcano e si caratterizza per i terrazzamenti in pietra lavica, ristrutturati e reimpiantati con vitigni autoctoni della Doc Etna: il Nerello Mascalese e il Nerello Cappuccio per il rosso, il Carricante e il Catarratto per il bianco. A Monte Gorna si respira la grande bellezza, quella che toglie il fiato, che incanta, che rimette in pace con il mondo.

Angelo Scuderi e Graziano Nicosia

Ad aprire la kermesse, il giornalista Angelo Scuderi che ha introdotto Graziano Nicosia che insieme al fratello Francesco e al padre Carmelo guidano l’azienda di famiglia. “E’ un anno importante per noi, – ha affermato Graziano Nicosia – con mio fratello Francesco rappresentiamo la V generazione dell’azienda e l’idea di fare un festival si deve alla voglia di parlare di questo territorio perché la nostra azienda è nata e cresciuta sull’Etna dove ancora oggi siamo in espansione. Apparteniamo ad un territorio unico, particolarmente vocato alla produzione di vino e con questa iniziativa vogliamo far toccare con mano il territorio e avvicinare più persone possibili alla nostra realtà. “Nel 2017 – ha continuato Graziano Nicosia – abbiamo avuto 25mila presenze in cantina e contiamo di crescere ancora questo anno”. 

I CINQUE PREMIATI DEGLI ETNA AWARDS 2018

G. Nicosia, A. Lodati, F. Seminara, G. Troina, A. Scanzi, A. Gabrielli

In occasione della serata sono stati conferiti gli “Etna Awards 2018”, premi che per questa seconda edizione sono stati dedicati al mondo dell’informazione e della comunicazione. Cinque i premiati per carta stampata, settore radiotelevisivo, radiofonia, editoria: Andrea Gabrielli (giornalista del settimanale economico “Tre Bicchieri” del Gambero Rosso ), Andrea Scanzi, (autore del libro “Il vino degli altri”), Andrea Lodato (giornalista de La Sicilia), Gugliemo Troina (giornalista di Rai Sicilia) e Franco Seminara (giornalista, ideatore e conduttore del programma radiofonico Soul Salad).  Continue reading

Re-strutturare il turismo in Sicilia. Il 16 marzo il Convegno regionale a Taormina

Taormina (ME) – Il 16 marzo alle ore 9.30 presso il Palazzo Duchi di Santo Stefano, in via De Spuches, si svolgerà il Convegno regionale “Re-strutturare il turismo in Sicilia, il caso Taormina”. L’incontro organizzato da ACT, la neonata Associazione Commercianti di Taormina, punta a creare un momento di dibattito e confronto sul rilancio della città, località turistica di eccellenza in Sicilia, che per 5 mesi l’anno subisce un calo di presenze del flusso turistico.

Al Convegno parteciperanno, tra gli altri, Sandro Pappalardo, assessore al Turismo Regione Siciliana, Rosario Dibennardo, vice presidente Federalberghi Sicilia e componente del CdA SAC, Ivo Blandina, presidente Camera di Commercio Messina,
Eligio Giardina, sindaco di Taormina, 
Salvo Cilona, assessore comunale al Turismo di Taormina,
Vincenzo Tumminello, presidente di Sicilia Convention Bureau, Salvo Pogliese, europarlamentare, componente Commissione Trasporti e Turismo Parlamento Europeo. I lavori saranno moderati dal giornalista Guglielmo Troina, vicecaporedattore del TGR Sicilia.  Continue reading