Il grande successo di “Un mare di bontà”, la grande festa di Santa Tecla nel segno della solidarietà

EPH_6549

Il cibo unisce e diventa occasione per un bel gesto di solidarietà in favore di chi ha più bisogno. Si rinnova così ogni anno uno degli eventi più “gustosi” dell’estate acese che, non a caso, prende il nome di: “Un Mare di Bontà”. Giunto alla settima edizione, il percorso enogastronomico – organizzato nella suggestiva frazione di Santa Tecla dal Centro Surgelati srl di Acireale, in collaborazione con Blu Lab Academy, Associazione Provinciale Cuochi Etnei e Con.Pa.It. e con il sostegno del Comune di Acireale e della Parrocchia di Santa Tecla, – ha permesso di raccogliere duemila euro che sono stati consegnati al parroco Don Alfredo D’Anna, in favore del progetto scuole in Guinea Bissau dell’Associazione Amici delle Missioni.

Una splendida serata all’insegna dell’allegria e del buon cibo, quella del 6 agosto scorso, in cui migliaia di persone hanno affollato Santa Tecla per degustare i piatti dei tanti chef presenti. Sono state oltre 2000 le porzioni servite negli stand gastronomici, coordinati dallo Chef del Centro Surgelati, Alfio Visalli, con l’event manager Valentina Duca di Blu Lab AcademyContinue reading

La cena degli chef con la coppola al Ristorante Al Duomo di Taormina

19959244_10213693431078068_6100291225177894758_n

Un viaggio nel gusto, una serata all’insegna dell’allegria e della buona cucina siciliana fatta di amore per il territorio e per i suoi frutti e rivisitata in chiave moderna da quattro chef con la coppola. Simone Strano, Giovanni Grasso, Peppe Torrisi e Gianluca Lizzio (quest’ultimo in sostituzione di Giuseppe Raciti, executive chef dell’hotel di charme Zash) hanno centrato l’obiettivo e coccolato gli ospiti presenti il 12 luglio scorso al Ristorante “Al Duomo” di Taormina con il menù, non a caso ribattezzato “Ospitalità siciliana”. Dalla panzanella con ventresca di tonno, alla pasta fresca 30 tuorli con farcia di calamari, frutti di mare e tenerumi, passando per uno dei simboli della Sicilia, l’arancino (o arancina) con triglia di scoglio, crostacei, capperi e cipolla infornata, e concludendo il percorso eno-gastronomico con una zuppetta di fragoline, mantecato allo yogurt, croccante di pistacchio e limone candito, da gustare bendati – come suggerito dallo chef Simone Strano – per assaporare ogni elemento del piatto senza il condizionamento della vista.

A fare gli onori di casa con charme ed eleganza, Vanessa Cannizzaro che da due anni ha preso in gestione a Taormina quella che è stata l’antica trattoria di Enrico Briguglio, fondatore de “Le Soste di Ulisse” Continue reading