Il 15 giugno ritorna la Festa del Cerasuolo da Gulfi con grandi novità

 

A metà giugno ritorna a Chiaramonte Gulfi l’attesa Festa del Cerasuolo da Gulfi con grandi novità. L’evento, giunto alla sesta edizione, si svolgerà venerdì 15 giugno a partire dalle ore 20 presso la Locanda Gulfi. La manifestazione celebra il prodotto di punta del territorio ibleo, il Cerasuolo di Vittoria, unica Docg siciliana, affiancando ad esso le eccellenze gastronomiche siciliane e i prodotti del territorio. All’evento partecipano diverse cantine che faranno degustare il loro Cerasuolo di Vittoria, abbinato ai piatti, preparati da cuochi di ristoranti siciliani, e ai prodotti tipici del territorio ibleo e non solo. Nel corso della serata, tutti potranno dare un loro voto al Cerasuolo e al food preferito. Novità di questa edizione è infatti il protagonismo del pubblico, che diventerà giudice, esprimendo la propria preferenza, con la possibilità di vincere premi in palio.

I vini da degustare, protagonisti della sesta edizione, sono quelli delle cantine partecipanti: Feudi del Pisciotto, Gulfi, Gurrieri, azienda agricola Manenti, azienda agricola Paolo Calì, Piano Grillo, Tenuta Valle delle Ferle e Terre di Giurfo.

Tra i cuochi che prepareranno i piatti, ci saranno la chef Rita Russotto del ristorante Satra di Scicli, lo chef Giovanni Galesi della Scuola di cucina Nosco di Ragusa Ibla, la chef Simona Belluardo del ristorante il Cenobio Antico Convento di Ragusa Ibla, lo chef Salvatore La Terra del ristorante Majore di Chiaramonte Gulfi.

E ancora, i prodotti del territorio: la selezione dei formaggi di Food Custode dei Sensi di Carmelo Cilia, l’olio extravergine d’oliva e le conserve di Frantoi Cutrera, il pollo ruspante e l’uovo fritto di Aia Gaia di Ciccio Sultano, Carmelo Cilia e Paolo Moltisanti, i prodotti da forno del panificio Sapori Chiaramontani, la selezione dei rustici di Giovanna Picciotta della Caffetteria Pentagono, il Nero dei Nebrodi della macelleria di Sebastiano e Luisa Agostino, gli arancini e la selezione di focacce dell’Euro Bar di Luciana Presti, il piatto Leonforte – Chiaramonte di Agrirape del produttore Angelo Manna, i dolci di Andrea Iurato di Casalindolci.  Continue reading

In viaggio da Ragusa all’Alto Adige con la cucina stellata di Claudio Ruta e i bianchi di Nossing

 

La cucina può tutto. Può farti fare un viaggio enogastronomico percorrendo territori molto distanti, pur restando immobile; può regalarti emozioni e allo stesso tempo conoscenza. Perché la conoscenza è la cosa più bella a cui possiamo aspirare. Così ogni incontro organizzato a Ragusa dal Ristorante “La Fenice” di Mauro Malandrino è una nuova scoperta. Si parte da una certezza, l’ottima “cucina del territorio” dell’executive chef Claudio Ruta, 1 stella Michelin, che riesce sempre a sorprendere per il lavoro di innovazione e sperimentazione legato agli abbinamenti coi vini proposti.

Lo chef Claudio Ruta

Le serate vengono organizzate in collaborazione con cantine vitivinicole di tutta Italia ed è piacevole scoprire territori di volta in volta differenti con le loro peculiarità. Non a caso, ma per grande passione e visione d’insieme, il Ristorante “La Fenice” ha una cantina di pregio con oltre 900 etichette, selezionate dal sommelier Fabio Gulino.

Fabio Gulino

Dietro l’organizzazione di ogni evento c’è una lunga preparazione, dallo studio delle cantine a quello dei piatti che verranno scelti per la degustazione. “I miei abbinamenti nascono assaggiando i vini per capirne le peculiarità a livello organolettico – spiega lo chef stellato Ruta – con l’idea di stupire i nostri ospiti e offrire novità e cose particolari”.

Il connubio cibo vino è stato il tema della serata Gemme Altoatesine. I Bianchi di Nössing che si è svolta il 21 aprile scorso al Ristorante dell’Hotel Villa Carlotta. Un viaggio lungo tutto lo Stivale che partendo dalla Sicilia, ci ha condotti in Alto Adige, all’interno della Valle Isarco, sulla collina di Bressanone, dove l’azienda di Manni Nössing produce i suoi vini. In questo territorio è possibile trovare alcune delle più importanti varietà autoctone tradizionali dell’Alto Adige: tra queste il Kerner, un vitigno aromatico a bacca bianca tradizionalmente acclimatato in area tedesca, austriaca e svizzera. Manni Nössing, giovane e appassionato vignaiolo, proveniente da una famiglia da sempre dedita all’agricoltura, è considerato oggi uno dei migliori bianchisti d’Italia.

“L’azienda produce solo bianchi, e questa è una fortuna” – ha spiegato l’enologo Vincenzo Bambina che ha  preso parte alla serata. “Prima amavo i rossi, – ha spiegato l’enologo siciliano – poi, girando il mondo, mi sono innamorato dei bianchi. I bianchi di Manni Nössingsono buoni perché il territorio è vocato con un’estensione di circa 350 ettari che vanno tutti in bottiglia”.  Continue reading

Ohi Vite Ohi Vite mia. A Villa Igiea si celebra il vino

Una serata divina e fatta di vino. Maria Antonietta Pioppo, presidente di Fondazione Italiana Sommelier Sicilia occidentale e prima Executive Wine Master in Sicilia presenta “Ohi vite ohi vite mia”, il 10 maggio alle 21,30 all’hotel Villa Igiea di Salita Belmomente 43 a Palermo con Jermann, azienda del Collio di fama internazionale.

Guidata dall’istrionico Silvio Jermann e curata dal direttore Edi Clementin, Jermann ha raggiunto con i suoi vini le vette più alte nei riconoscimenti e premi nazionali e internazionali, ed ha ottenuto la prestigiosa certificazione CasaClima Wine a dimostrazione dell’impegno e dell’orientamento alla sostenibilità ambientale. L’azienda è da sempre una fervente sostenitrice del tappo a vite che preserva i suoi vini e li conduce ad una meravigliosa e sicura evoluzione. Jermann è custode di una grande tradizione vitivinicola che porta a vini elegantissimi, suadenti ed espressivi del territorio.

A guidare la degustazione sarà Filippo Busato, docente di Fondazione Italiana Sommelier e Executive Wine Master.  Continue reading

“Marina del Nettuno Gourmet”: Messina capitale del vino e del gusto

Lunedì 9 aprile Messina si trasformerà per un giorno nella capitale del gusto e del vino. La città dello Stretto diventerà vetrina delle eccellenze del settore enogastronomico del Territorio: dai tre vini doc della provincia, Faro, Mamertino e Malvasia delle Lipari, alle eccellenze tipiche del territorio, ai piatti gourmet di sei chef. In cucina con lo chef resident Pasquale Caliri ci saranno Massimo Mantarro 2 stelle Michelin del Principe Cerami, Piero D’Agostino 1 stella Michelin de La Capinera di Taormina, Giuseppe Biuso 1 stella Michelin de Il Cappero di Vulcano e i premiati Best in Sicily, Nunzio Campisi de L’Antica Filanda di Capri Leone e Davide Guidara dell’Eolian di Milazzo. Teatro di una manifestazione unica nel suo genere e che ha intenzione di diventare un appuntamento fisso annuale, il suggestivo scenario del Marina del Nettuno Yachting club.

L’iniziativa denominata “Marina del Nettuno Gourmet” vuole rappresentare un omaggio al territorio in vista del nuovo anno commerciale, della nuova stagione turistica e delle fiere più importanti. Con questo spirito è stata ideata dal giornale enogastronomico “Cronache di Gusto”. Accanto ai vignaioli e agli chef ci sarà spazio anche per le migliori aziende agroalimentari della provincia che potranno fare assaggiare i loro migliori prodotti: dal maiorchino, alla provola dei Nebrodi, al prosciutto e alla porchetta di Suino Nero dei Nebrodi, ai salami di Sant’Angelo, ai capperi di Salina, all’olio da oliva minuta. Tutto questo per mettere in evidenza le enormi prelibatezze che può offrire un territorio ricchissimo di biodiversità.

L’appuntamento è per lunedì 9 aprile a partire dalle ore 18.30. L’iniziativa è aperta al pubblico. Ingresso all’evento solo su prenotazione. Il costo del biglietto  è di 15 euro a persona.

Marina del Nettuno Yatching Club
Viale della libertà, batteria Masotto
98121 Messina

tel. 090 344139
cel. 392 9900144

Continue reading

I vini della cantina austriaca Weinrieder protagonisti della cena gourmet di Andreas Restaurant

22496000_10212130797637725_5104678459205720822_o

Una cucina di pesce che punta all’eccellenza, grazie alla sapiente scelta delle materie prime e agli abbinamenti sorprendenti, una degustazione di vini austriaci della cantina Weinrieder: sono questi gli ingredienti della esclusiva cena organizzata da Andreas Zangerl, chef e patron dell’omonimo ristorante di Taormina. L’appuntamento è fissato per domenica 22 ottobre alle ore 20.00 presso Andreas Restaurant, che sorge nei giardini della villa comunale. In degustazione, riesling e gruener veltliner.

Bernhard Rieder

Bernhard Rieder

  Alla cena sarà presente Bernhard Rieder. La cantina Weinrieder, sempre nella giornata di domenica 22 ottobre, sarà presente a Taormina Gourmet al maxi banco di assaggio che si svolgerà nella sala Tindari dell’Hotel Hilton di Giardini Naxos. La cantina Weinrieder si trova in Austria nella regione della Weinviertel, un’area enologica vastissima, di proprietà di Federico Rieder.

Il menù della serata prevede:  Continue reading