Gourmet Experience da Acanto: Giuliano ospita lo stellato Ruta

Palermo – Lo chef stellato Claudio Ruta sarà protagonista di una cena a 4 mani presso il Ristorante Acanto di Palermo dove cucinerà con lo chef Salvatore Giuliano. L’appuntamento è per il prossimo 6 giugno alle 20.30 nel ristorante Acanto in via Torrearsa. I due chef hanno pensato ad un menù realizzato ad hoc che si concluderà con il dessert che lo chef Claudio Ruta, 1stella Michelin de La Fenice di Ragusa, ha presentato la scorsa settimana all’hub internazionale di Identità Golose.

Lo chef Claudio Ruta

L’Impanatigghia modicana è un dolce che ho nel cuore perché rappresenta una delle tante golose creazioni artigianali della mia terra” – spiega lo chef -.  Continua a leggere

Expo Cook, tra ospiti di spicco e un concreto gesto di solidarietà, annuncia l’appuntamento con la IV edizione

A pochi giorni dalla conclusione della terza edizione di Expocook, la kermesse, svoltasi dal 26 febbraio all’1 marzo alla Fiera del Mediterraneo di Palermo, dedicata alle migliori aziende del panorama della ristorazione nazionale ed internazionale, che quest’anno ha accolto più di 30.000 visitatori, l’organizzazione ha mantenuto fede alla promessa e con il ricavato del Gran Galà di beneficenza “Expocook for children” a la Tonnara Florio, è stato acquistato un manichino per esercitazioni di PBLS (Pediatric Basic Life Support) richiesto dal Pronto Soccorso pediatrico degli “Ospedali Riuniti Villa Sofia –Cervello”, che servirà ad aiutare il personale medico nelle esercitazioni pratiche sulla tecniche e manovre di primo soccorso infantile. Gli organizzatori di Expo Cook Fabio Sciortino, Francesco Fontana e Francesco Lipari, lo hanno consegnato ai vertici degli “Ospedali Riuniti Villa Sofia – Cervello”.

La dott.ssa Patrizia  Ajovalasit,  primario del Pronto Soccorso pediatrico, si è detta “entusiasta di ricevere questo strumento prezioso non solo per il suo valore intrinseco ma anche perché rappresenta la capacità di lavorare in squadra per il raggiungimento degli obiettivi“. Presenti alla consegna anche il dott. Piero Greco, direttore sanitario degli Ospedali Riuniti Cervello e Villa Sofia che ha definito l’iniziativa benefica “un bellissimo esempio della capacità di creare sinergie tra il settore pubblico e il privato”. Unanime il commento degli organizzatori Fabio Sciortino, Francesco Fontana e Francesco Lipari che hanno ribadito la propria disponibilità a  continuare la sinergia con  gli Ospedali Riuniti grazie anche al supporto del dirigente scolastico dell’ I. P. S. S. A. R Pietro Piazza,  Vito Pecoraro.  Continua a leggere

A tutta birra… La cucina stellata di Claudio Ruta incontra Chinaschi

RAGUSA – La birra artigianale siciliana è la grande protagonista dell’evento che si svolgerà nel ristorante Villa Carlotta di Ragusa il prossimo 23 febbraio, con inizio alle 20.30. Una degustazione di birre del birrificio Chinaschi servite in un clima rilassante, senza troppi formalismi, in abbinamento a piatti creati per l’occasione dallo chef 1 stella Michelin Claudio Ruta. Il birrificio “Chinaschi” di Trapani,  è una giovane realtà guidata da Francesco Puma con la collaborazione dall’enologo Vincenzo Leone, il cui segno distintivo è lo straordinario legame che lega tutte le sue birre al territorio siciliano.

 “La nostra nasce come azienda agricola tramandata da generazioni – afferma Francesco Puma-. Si tratta dell’unica azienda agricola trapanese dedita alla produzione di birra, nella quale vengono impiegate materie prime d’eccezione come i grani autoctoni siciliani, agrumi e vini prodotti da vitigni di Grillo, Zibibbo e Catarratto. Tutte le birre sono strettamente legate al territorio per profumi e sapori. Sono prodotte con metodo artigianale e quindi non sono filtrate, non sono pastorizzate e sono rifermentate in bottiglia. Il processo produttivo è seguito meticolosamente da un enologo. “La visione della birra negli ultimi anni è cambiata parecchio. In precedenza si bevevano birre industriali soltanto d’estate a temperature glaciali, oppure per accompagnare una pizza. Adesso si può tranquillamente sostituire un buon vino con una birra artigianale, e accostarla persino al pesce o al sushi – conclude Francesco Puma.  Continua a leggere

Cena stellata a La Fenice con i vini COS

 

RAGUSA – Nuovo appuntamento stellato al Ristorante La Fenice di Ragusa (1 stella Michelin) dove gli incontri tra cibo e vino sono sempre un’esperienza entusiasmante. Questa volta il viaggio enologico coinvolge una delle più note cantine siciliane: la COS di Vittoria. Attraverso la degustazione di cinque etichette, più una grande novità in casa COS, abbinate ai piatti dello chef Claudio Ruta, sarà possibile conoscere la filosofia produttiva di una realtà oggi conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo, tra le prime cantine italiane, ad iniziare in vinificazione grandi recipienti di terracotta, materiale che non cede alcuna caratteristica aromatica: le famose anfore. A raccontarla saranno uno dei titolari, ossia Giusto Occhipinti, e Biagio Distefano, sommelier ed export market dell’azienda. L’appuntamento è per il prossimo 18 gennaio al ristorante La Fenice con la serata “COS, storia di un’identità”.  Continua a leggere

“A tavola con il Decameron” appuntamento con la cucina stellata di Claudio Ruta

RAGUSA – La cucina stellata dello chef Claudio Ruta incontra la cultura. Cinque racconti tratti del Decameron di Boccaccio ispireranno la cena in programma il prossimo 24 novembre al ristorante La Fenice di Ragusa. “Cibo e seduzione. A tavola con il Decameron” sarà l’occasione per “assaporare” una delle più note opere letterarie italiane attraverso la voce dell’attore Ciccio Schembari che sceglierà per la serata alcune delle novelle più famose del Boccaccio in cui il cibo ricorre in tante situazioni e vicende a volte un po’ piccanti e spesso in numerose metafore. Così come ha scritto la studiosa Laura Sanguineti White, Boccaccio “illustra la potenza e la centralità dei sensi nella vita umana e ne celebra gioiosamente la loro funzione conoscitiva”. 

Ciccio Schembari

Ciccio Schembari racconterà le novelle in dialetto siciliano e con il suo sapiente humor comico coinvolgerà i presenti in un’allegra atmosfera teatrale. Tra una lettura ed un’altra, si potranno gustare le prelibatezze gastronomiche dello chef stellato Claudio Ruta, studiate per l’occasione.

Il menù della cena:  Continua a leggere

In viaggio da Ragusa all’Alto Adige con la cucina stellata di Claudio Ruta e i bianchi di Nossing

 

La cucina può tutto. Può farti fare un viaggio enogastronomico percorrendo territori molto distanti, pur restando immobile; può regalarti emozioni e allo stesso tempo conoscenza. Perché la conoscenza è la cosa più bella a cui possiamo aspirare. Così ogni incontro organizzato a Ragusa dal Ristorante “La Fenice” di Mauro Malandrino è una nuova scoperta. Si parte da una certezza, l’ottima “cucina del territorio” dell’executive chef Claudio Ruta, 1 stella Michelin, che riesce sempre a sorprendere per il lavoro di innovazione e sperimentazione legato agli abbinamenti coi vini proposti.

Lo chef Claudio Ruta

Le serate vengono organizzate in collaborazione con cantine vitivinicole di tutta Italia ed è piacevole scoprire territori di volta in volta differenti con le loro peculiarità. Non a caso, ma per grande passione e visione d’insieme, il Ristorante “La Fenice” ha una cantina di pregio con oltre 900 etichette, selezionate dal sommelier Fabio Gulino.

Fabio Gulino

Dietro l’organizzazione di ogni evento c’è una lunga preparazione, dallo studio delle cantine a quello dei piatti che verranno scelti per la degustazione. “I miei abbinamenti nascono assaggiando i vini per capirne le peculiarità a livello organolettico – spiega lo chef stellato Ruta – con l’idea di stupire i nostri ospiti e offrire novità e cose particolari”.

Il connubio cibo vino è stato il tema della serata Gemme Altoatesine. I Bianchi di Nössing che si è svolta il 21 aprile scorso al Ristorante dell’Hotel Villa Carlotta. Un viaggio lungo tutto lo Stivale che partendo dalla Sicilia, ci ha condotti in Alto Adige, all’interno della Valle Isarco, sulla collina di Bressanone, dove l’azienda di Manni Nössing produce i suoi vini. In questo territorio è possibile trovare alcune delle più importanti varietà autoctone tradizionali dell’Alto Adige: tra queste il Kerner, un vitigno aromatico a bacca bianca tradizionalmente acclimatato in area tedesca, austriaca e svizzera. Manni Nössing, giovane e appassionato vignaiolo, proveniente da una famiglia da sempre dedita all’agricoltura, è considerato oggi uno dei migliori bianchisti d’Italia.

“L’azienda produce solo bianchi, e questa è una fortuna” – ha spiegato l’enologo Vincenzo Bambina che ha  preso parte alla serata. “Prima amavo i rossi, – ha spiegato l’enologo siciliano – poi, girando il mondo, mi sono innamorato dei bianchi. I bianchi di Manni Nössingsono buoni perché il territorio è vocato con un’estensione di circa 350 ettari che vanno tutti in bottiglia”.  Continua a leggere

Cena stellata a La Fenice. L’alta cucina di Claudio Ruta incontra i bianchi di Manni Nössing

 

Un altro appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati di alta cucina, firmato dal Ristorante “La Fenice”. L’executive chef Claudio Ruta, 1 stella Michelin, ha messo a punto un raffinato menù di pesce da abbinare ai bianchi dell’azienda di Manni Nössing. L’appuntamento è per sabato 21 aprile, alle ore 20.30, al Ristorante dell’Hotel Villa Carlotta a Ragusa.

Sarà una splendida occasione per poter apprezzare la bontà e tipicità dei vini di questa giovane azienda agricola dell’Alto Adige, sita all’interno della Valle Isarco, sulla collina di Bressanone. Si trova proprio qui quello che viene definito da molti esperti uno dei migliori bianchisti d’Italia, ovvero Manni Nössing, giovane e vulcanico vignaiolo per passione, proveniente da una famiglia da sempre dedita all’agricoltura. Con le sue uve straordinarie è riuscito a disegnare dei vini profondissimi, molto particolari, capaci di attrarre l’attenzione internazionale. Il 21 aprile sarà possibile degustarli in abbinamento ai piatti, a base di pesce, che lo chef Ruta realizzerà per l’occasione.  Continua a leggere

ExpoCook, il salone espositivo dedicato alla ristorazione dal 10 a 12 aprile a Palermo

Dal 10 al 12 aprire ritorna a Palermo ExpoCook: il salone della ristorazione in Sicilia. Quest’anno sarà ancora più grande. La location scelta per ospitare l’imponente manifestazione è la Fiera del Mediterraneo. Oltre 3000 mq di spazi espositivi, 80 aziende, eccellenze enogastronomiche, e tantissimi momenti dedicati alla ristorazione di eccellenza con approfondimenti, conference, show cooking, degustazioni. Saranno presenti il presidente nazionale della FIC Rocco Pozzulo, le Soste di Ulisse con il presidente Pino Cuttaia, chef 2 stelle Michelin de “La madia” di Licata, con l’intero Direttivo dell’Associazione (nata nel 2002, che oggi riunisce fra i propri associati 32 ristoranti gourmet, 20 charming hotel e 2 maestri pasticceri, oltre a numerose cantine vinicole siciliane) e tanti chef che proporranno i loro piatti che potranno essere degustati dal pubblico presente. C’è grande attesa per l’esibizione culinaria di Tony Lo Coco, 1 stella Michelin de “I Pupi” dio Bagheria, Giuseppe Costa, 1 stella Michelin de “Il Bavaglino” di Terrasini, Claudio Ruta, 1 stella Michelin de “La Fenice” di Ragusa, Seby Sorbello del “Sabir Gourmanderie” di Zafferana Etnea, Presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei, Gioacchino Gaglio del “Gagini “di Palermo, Salvatore Cappello, pastry chef della rinomata Pasticceria Cappello di Palermo. Presente anche la città di Messina, con gli show cooking del vincitore del Cous Cous Fest 2017 di San Vito lo Capo, Paolo Romeo chef del Ristorante “Grecale” di Messina, l’Ambasciatore del Gusto Francesco Arena del “Panificio Masino Arena” di S.Agata, lo chef Davide Guidara, del Ristorante Eolian di Milazzo (Best in Sicily 2017), Nuccia Triscari e Salvatore Campisi dell’Antica Filanda di Caprileone.  Continua a leggere