Il 15 giugno ritorna la Festa del Cerasuolo da Gulfi con grandi novità

 

A metà giugno ritorna a Chiaramonte Gulfi l’attesa Festa del Cerasuolo da Gulfi con grandi novità. L’evento, giunto alla sesta edizione, si svolgerà venerdì 15 giugno a partire dalle ore 20 presso la Locanda Gulfi. La manifestazione celebra il prodotto di punta del territorio ibleo, il Cerasuolo di Vittoria, unica Docg siciliana, affiancando ad esso le eccellenze gastronomiche siciliane e i prodotti del territorio. All’evento partecipano diverse cantine che faranno degustare il loro Cerasuolo di Vittoria, abbinato ai piatti, preparati da cuochi di ristoranti siciliani, e ai prodotti tipici del territorio ibleo e non solo. Nel corso della serata, tutti potranno dare un loro voto al Cerasuolo e al food preferito. Novità di questa edizione è infatti il protagonismo del pubblico, che diventerà giudice, esprimendo la propria preferenza, con la possibilità di vincere premi in palio.

I vini da degustare, protagonisti della sesta edizione, sono quelli delle cantine partecipanti: Feudi del Pisciotto, Gulfi, Gurrieri, azienda agricola Manenti, azienda agricola Paolo Calì, Piano Grillo, Tenuta Valle delle Ferle e Terre di Giurfo.

Tra i cuochi che prepareranno i piatti, ci saranno la chef Rita Russotto del ristorante Satra di Scicli, lo chef Giovanni Galesi della Scuola di cucina Nosco di Ragusa Ibla, la chef Simona Belluardo del ristorante il Cenobio Antico Convento di Ragusa Ibla, lo chef Salvatore La Terra del ristorante Majore di Chiaramonte Gulfi.

E ancora, i prodotti del territorio: la selezione dei formaggi di Food Custode dei Sensi di Carmelo Cilia, l’olio extravergine d’oliva e le conserve di Frantoi Cutrera, il pollo ruspante e l’uovo fritto di Aia Gaia di Ciccio Sultano, Carmelo Cilia e Paolo Moltisanti, i prodotti da forno del panificio Sapori Chiaramontani, la selezione dei rustici di Giovanna Picciotta della Caffetteria Pentagono, il Nero dei Nebrodi della macelleria di Sebastiano e Luisa Agostino, gli arancini e la selezione di focacce dell’Euro Bar di Luciana Presti, il piatto Leonforte – Chiaramonte di Agrirape del produttore Angelo Manna, i dolci di Andrea Iurato di Casalindolci.  Continue reading

Nella Giornata Internazionale del Nero d’Avola, un seminario ad Agrigento con 4 grandi esperti

 

L’evoluzione produttiva del Nero d’Avola, principe dei vitigni siciliani, dalle sue origini ad oggi. Prospettive future”. Questo il tema del seminario in programma il prossimo 11 maggio e rientrante nel ricco programma della prima edizione della Giornata internazionale del Nero d’Avola, un’iniziativa ideata ed organizzata da Carmelo Sgandurra, Master Sommelier ed autore della NDA – Guida del Nero d’Avola.

Carmelo Sgandurra

Sede del seminario sarà Spazio Temenos“ ex chiesa di “San Pietro” nel centro storico della città. È qui che a partire dalle ore 15.00 si daranno appuntamento giornalisti, sommelier, buyer ed esperti di vino per partecipare al dibattito sul presente e futuro di questo vitigno autoctono. Confronto che per l’occasione sarà tenuto da Riccardo Cotarella, Salvo Foti, Tonino Guzzo e Vittorio Festa e altri personaggi del mondo enoico. Sarà quindi un evento unico nel genere che porrà l’attenzione su un vitigno dalle grandi potenzialità e adattabilità, “capace – come dichiara lo stesso Foti – di esprimere grandi vini, anche se bisogna considerarlo sempre (se si vuole esprimere la sua vera e completa personalità enologica) indissolubilmente legato al suo originale terroir e antico sistema di coltivazione ad alberello egeo in aridocoltura”.  Continue reading

La primavera nei piatti dello chef Massimo Schininà. Il 25 marzo a Frigintini

Racchiudere i colori, i profumi ed i sapori della primavera in un piatto. Massimo Schininà, chef del ristorante Le Magnolie a Frigintini, in provincia di Modica, è pronto alla sfida e ha già creato un interessante menù primaverile da abbinare ai vini di Tenuta Bastonaca. L’appuntamento è per il prossimo 25 marzo, a pranzo, presso il ristorante Le Magnolie dove si potrà gustare un menù appositamente studiato con verdure spontanee, legumi, formaggi iblei, pasta con grani antichi. Sarà come ripercorrere i sapori a noi più cari, gustando i piatti della cultura contadina, riproposti in chiave gourmet.

Lo chef Massimo Schininà

Si inizierà con il “benvenuto” dello chef: i bomboloni di pasta ripieni di finocchietto selvatico con salsa di pomodoro agrodolce, insalata di fagioli, cedro, sedano, cipollotto, fragole e pasta soffiata. Vi sarà anche un arancino di cuturro con bietole selvatiche su crema di mandorle e nepitella, nonché una selezione di formaggi e confetture oltre alle focacce di pomodoro e formaggioContinue reading

Tenuta Bastonaca, arriva l’olio nuovo di Carolea

olio carolea 651_o

In linea con l’andamento della campagna olearia 2017, anche in casa Tenuta Bastonaca la raccolta delle olive è andata più che bene. Azienda dal cuore enologico, sita nella culla del Cerasuolo di Vittoria Docg, accanto alle viti coltivate in biologico, ha continuato la tradizione della produzione di olio extravergine da Carolea, una cultivar poco conosciuta ma che dà un olio di grande pregio che si caratterizza per il suo colore giallo con riflessi verdognoli, un fruttato di media intensità, con sentori di mandorla, di carciofo ed erbacei.

Con l’obiettivo che da sempre l’azienda si è prefissata, quello cioè di produrre nel rispetto e tutela della biodiversità, Silvana Raniolo insieme al marito Giovanni Calcaterra hanno deciso di puntare anche sulla coltivazione e recupero di questa antica varietà. “Quest’anno la campagna è stata molto buona – ci racconta Silvana-. Olive sane, di altissima qualità. Abbiamo iniziato la raccolta il 18 Settembre, un’operazione eseguita rigorosamente a mano. Per la molitura come sempre ci siamo affidati alla professionalità della famiglia Cutrera sotto lo sguardo vigile di Salvatore. La resa è stata inferiore al 10% ma la qualità eccellente”.  Continue reading

Al via la V edizione della Festa del Cerasuolo da Gulfi. Otto giovani promesse della ristorazione siciliana in gara

cover_festa cerasuolo da gulfi

Un vino, il Cerasuolo di Vittoria, unica Docg siciliana, e una gara enogastronomica tra otto giovani promesse della ristorazione siciliana: sono questi gli ingredienti della quinta edizione della Festa del Cerasuolo da Gulfi che si svolgerà domenica 25 giugno 2017 a partire dalle ore 18 presso la Locanda Gulfi a Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa. L’evento mira a valorizzare il prodotto di punta del territorio ibleo e portare avanti la mission del fondatore, Vito Catania, recentemente scomparso: custodire, difendere e tramandare il vino e il legame con il suo territorio.

Cresce l’attesa, dunque, per scoprire chi, tra gli otto chef che hanno superato le selezioni, valorizzerà al meglio il vino, emblema del territorio ragusano, troverà l’abbinamento perfetto e presenterà il miglior piatto gourmet, capace di stupire la giuria di settore. Il vincitore o la vincitrice della gara conquisterà l’ambito titolo di Miglior Chef del Cerasuolo 2017.

Ecco i nomi degli otto giovani chef che si contenderanno il titolo: Emanuele Russo del ristorante Le Lumie di Marsala (Trapani), Angelo Genna del ristorante Il Giullare di Alcamo (Trapani), Lorenzo Ruta del ristorante Taverna Migliore di Modica (Ragusa), Giancarlo Di Mauro del ristorante Porta Marina di Siracusa, Nicola Bandi del ristorante Osteria Il Moro di Trapani, Agatino Bruno del ristorante Zash di Riposto (Catania), Ludovica Raniolo del ristorante La Felice dell’hotel Villa Carlotta (Ragusa) e Alessio Marchese del ristorante Biosserì di Palermo.  Continue reading