Buonissimi III edizione. Al Charity Event Francesco Arena, Giuseppe Oriti, Rosario Umbriaco

SALERNO – Il 24 giugno più di 140 realtà, tra chef stellati, aziende, ristoranti, pizzerie, gelaterie provenienti da tutta Italia, prenderanno parte a Buonissimi 2019, l’evento di beneficenza ideato e promosso dall’Associazione Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma– OPEN Onlus, con il sostegno della Fondazione Giuseppe Marinelli. All’evento, dedicato alle eccellenze enogastronomiche del Mediterraneo, saranno presenti dalla Sicilia l’Ambasciatore del Gusto messinese Francesco Arena, il produttore di porchetta di suino nero dei Nebrodi, Giuseppe Oriti, e l’ambasciatore del gusto ennese Rosario Umbriaco, che daranno un concreto contributo di solidarietà per la ricerca.

Francesco Arena

É un onore e un piacere potere partecipare ad un evento così importante. Poter aiutare gli altri, soprattutto quando si tratta di bambini, – ha affermato il bakery chef Francesco Arena – per me è fondamentale. Ci metto sempre il cuore e sono felice di dare il mio apporto per nutrire la ricerca”. Per l’occasione, Francesco Arena preparerà “Mediterraneo”, un panino morbido alla curcuma e pepe nero con spalmabile delle Madonie aromatizzato al miele, granella di pistacchio, acciuga di Sciacca, scorza di limone e capperi di Salina canditi.

Giuseppe Oriti e Eliana Carroccetto

Oriti, che è anche allevatore di suini neri dei Nebrodi, porterà alla festa il suo pluripremiato panino con porchetta di suino nero dei Nebrodi e cipolla caramellata: “Sono felice di dare il mio contributo a questa gara di solidarietà– ha affermato – attraverso un viaggio di gusto tra i profumi e i sapori di tutta Italia, in cui sono orgoglioso di rappresentare i Nebrodi”.  Continua a leggere

L’arancino siciliano di Umbriaco vola alla fiera Bit Milano 2018

Sarà l’ennese Rosario Umbriaco “Ambasciatore della gastronomia ennese nel mondo” a rappresentare la Sicilia gastronomica al Bit Milano 2018 nell’area dedicata al Food, con i suoi arancini. Lo chef Umbriaco per l’occasione presenterà due arancini con ingredienti “100% Siciliani”: quello tradizionale con carne e quello con Piacentinu ennese brevettato nel 2013 dal giovane chef e legato al suo territorio di provenienza. Due gustose declinazioni con prodotti d’eccellenza dell’isola a partire dal riso di Leonforte, lo zafferano e il Piacentinu ennese, la ricotta e la menta selvatica ennese per l’arancino a doppio strato di riso; la cipolla di Giarratana e la carota di Ispica entrambe presidi “Slow-Food”, l’estratto di pomodoro di San Cataldo (Cl), il vino dell’Etna, il sale di Trapani, la carne bovina siciliana allevata al pascolo e tagliata al coltello invece per il ripieno dell’arancino alla carne, entrambi gli arancini vengono passati in mix di farine siciliane Perciasacchi , Maiorca e Russello e fritti in olio extravergine d’oliva di Chiaramonte Gulfi. Continua a leggere

L’arancino tra tradizione e innovazione alla III edizione di “Chicchi riso e uva di Sicilia”

0261w-foto-brunella bonaccorsi (1)

Dimenticate l’arancino tradizionale. In Sicilia l’arancino (o arancina) è sempre una nuova scoperta. Il ripieno cambia di volta in volta, seguendo l’evoluzione della cucina contemporanea. La curiosità di scoprire cosa si nasconde dentro la panatura croccante ci fa tornare quasi bambini e rende ogni scoperta entusiasmante. Lo hanno ben compreso Antonio Rosano e Giovanni Samperi, titolari della Masseria Carminello e della bottega Beddu Viddi e organizzatori di “Chicchi, riso e uva di Sicilia” iniziativa che mira al confronto, alla conoscenza e alla valorizzazione del territorio“L’obiettivo di questo evento – hanno affermato Rosano e Samperi – è la valorizzazione dei nostri prodotti resi ancor più speciali dalla creatività di importanti cuochi del panorama siciliano e nazionale”.  Continua a leggere