Cena a 4 mani al Grand Hotel Villa Igiea. Trentacosti ospita Floridia di Locanda Gulfi

Riparte la nuova stagione al ristorante Cuvée du Jour del Grand Hotel Villa Igiea di Palermo con una cena a 4 mani, il prossimo 6 aprile, giocata su un incontro tra due territori di Sicilia di grande bellezza artistica e culturale: Palermo e Ragusa.  Ai fornelli, insieme allo chef di casa, Carmelo Trentacosti, ci sarà infatti lo chef Carmelo Floridia del ristorante Locanda Gulfi di Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa. L’incontro  nasce dall’amicizia e dalla voglia di divertirsi a contaminare stili e sapori, che trovino nella stagionalità e nella territorialità i loro fili conduttori. “Sono felice di inaugurare la nuova stagione con un evento che nasce dall’amicizia e dalla voglia di condivisione. Sono stato alla Locanda Gulfi per visitare la cantina ragusana e degustarne i vini, espressione autentica del territorio e da lì l’idea di dar vita all’evento che, in qualche modo, unirà le nostre esperienze e i nostri stili, saltando dal Barocco al Liberty, con piatti che pur ispirandosi alle nostre origini, siano manifestazione di leggerezza e armonia”, dice lo chef Trentacosti.  Continue reading

Alla scoperta della manna con “Mangia, Bevi, Ama! L’11 marzo all’Abbazia Santa Anastasia

Mangia, bevi, ama! Gli ingredienti ci sono tutti per trascorrere delle piacevolissime giornate all’interno di un posto magico, ricco di storia, l’antichissima Abbazia Medievale Santa Anastasia. L’iniziativa “Mangia, bevi, ama” – organizzata dall’Abbazia sita a Castelbuono, in provincia di Palermo, in collaborazione con produttori, giornalisti e professionisti del panorama enogastronomico siciliano – prevede un ricco calendario di appuntamenti con visite guidate, escursioni e degustazioni. La parola d’ordine è amore per sé stessi, per il territorio, per la natura. Un invito alla sana alimentazione e a un corretto stile di vita.

Tra gli appuntamenti in programma, particolarmente significativo sarà quello dedicato alla scoperta della manna di Sicilia, la preziosa sostanza che si estrae dall’incisione della corteccia del frassino e che si produce nel territorio di Castelbuono e dintorni. Strettamente legata alla storia e alla tradizione culturale madonita, la manna è iscritta nel registro dei beni immateriali dell’umanità patrocinato dall’UNESCO.

L’appuntamento con “Manna all’occhiello” è per Domenica 11 marzo a partire dalle ore 10.00 all’Abbazia Santa Anastasia. A spiegare l’affascinante storia di questo prodotto naturale “senza tempo” dalle proprietà straordinarie, sarà presente Giulio Gelardi, filosofo e frassinicultore. Il programma prevede un’escursione naturalistica nel parco aziendale tra quattrocento ettari di frassini, querce, roverelle, peri e mandorli selvatici, macchia mediterranea, oliveti, vigneti. Seguirà il pranzo con un menù sperimentale, con ricette che riportano spunti raccolti nelle peregrinazioni di Giulio in giro per il mondo alla ricerca di fonti storiche, documenti e racconti su questo prezioso prodotto che la natura offre. Lo chef Antonio Bonadonna proporrà un piatto inedito, il Filetto di maialino al passito e manna, che racconta di Abbazia, di Madonie, di tradizione popolare e di buona agricoltura.  Continue reading

La pizza siciliana di grani antichi di Francesco Arena e Molino Riggi in esclusiva da SardaSalata. Dal 23 febbraio a Licata

La pizza siciliana perfetta, con grani antichi 100% biologici, croccante, rustica e gustosa è stata messa a punto da un team di esperti formato da Francesco Arena, bakery chef, membro del prestigioso Richemont Club Italia e Ambasciatore del Gusto, che vanta una lunghissima esperienza nel Panificio del padre Masino Arena aperto nel 1939 a Messina, e dai titolari del Molino Riggi di Caltanissetta, azienda nata nel 1955, che nel 1995 ha ottenuto la certificazione biologica e che dal 2000 macina a pietra grani antichi siciliani.

Francesco Arena

Il progetto è nato nell’ottobre 2016. “Al Salone del Gusto di Torino ho conosciuto Giuseppe Patti, titolare della Premiata Pizzeria Sardasalata di Licata – spiega Francesco Arena – ed è nata subito una sintonia, da lì a pochi giorni è partito questo progetto. Siamo andati al Molino Riggi e abbiamo fatto diverse prove modificando le percentuali di farine di grani antichi siciliani, fino ad ottenere un risultato eccezionale”.  Continue reading

La prima cena di Sicilia da Gustare al Ristorante 900 con lo chef stellato Mantarro

Partirà da Caltanissetta il ciclo di cene organizzate dalla Guida “Sicilia da Gustare” con la partecipazione di chef d’eccezione. Un’occasione per incontrare un pubblico di appassionati della buona cucina e del buon bere ma anche un momento di incontro fra chef e produttori di territori diversi. La prima tappa è in programma per il prossimo mercoledì 28 febbraio alle ore 20.30 presso il “Ristorante 900” di Caltanissetta che per l’occasione diventerà palcoscenico di una rappresentazione gastronomica unica, con protagonisti tre chef provenienti da formazioni e tipologie di ristorazione differenti e due giovani pastry chef di Mazzarino. Ospite d’eccezione sarà lo chef 2 stelle Michelin, Massimo Mantarro.

Lo chef 2 stelle Michelin, Massimo Mantarro

In cucina con lo chef patron Andrea Romé, oltre a Massimo Mantarro, ci saranno gli chef Carlo Rallo del ristorante Taglia&Arrusti di San Cataldo e l’ambasciatore della cucina ennese nel mondo Rosario Umbriaco. Il menu sarà un crescendo di raffinatezza culinaria ed esaltazione delle materie prime siciliane.  Continue reading

L’arancino siciliano di Umbriaco vola alla fiera Bit Milano 2018

Sarà l’ennese Rosario Umbriaco “Ambasciatore della gastronomia ennese nel mondo” a rappresentare la Sicilia gastronomica al Bit Milano 2018 nell’area dedicata al Food, con i suoi arancini. Lo chef Umbriaco per l’occasione presenterà due arancini con ingredienti “100% Siciliani”: quello tradizionale con carne e quello con Piacentinu ennese brevettato nel 2013 dal giovane chef e legato al suo territorio di provenienza. Due gustose declinazioni con prodotti d’eccellenza dell’isola a partire dal riso di Leonforte, lo zafferano e il Piacentinu ennese, la ricotta e la menta selvatica ennese per l’arancino a doppio strato di riso; la cipolla di Giarratana e la carota di Ispica entrambe presidi “Slow-Food”, l’estratto di pomodoro di San Cataldo (Cl), il vino dell’Etna, il sale di Trapani, la carne bovina siciliana allevata al pascolo e tagliata al coltello invece per il ripieno dell’arancino alla carne, entrambi gli arancini vengono passati in mix di farine siciliane Perciasacchi , Maiorca e Russello e fritti in olio extravergine d’oliva di Chiaramonte Gulfi. Continue reading

Terra delle Ginestre incontra la cucina dello chef Guarneri. Il 23 febbraio al Ristorante Don Camillo

Il Ristorante Don Camillo e i vini “Terra delle Ginestre” insieme per un appuntamento esclusivo a Siracusa, nel cuore di Ortigia. Giovanni Guarneri, chef patron di Don Camillo, sommelier professionista AIS dal 2002, abbinerà i suoi piatti ai vini siciliani prodotti sull’Etna da una coppia di giapponesi, Junko Nishikawa e il marito Shigeaki che nel 2013 hanno acquistato un vigneto di un ettaro a Passopisciaro, sul versante nord dell’Etna e nel 2014 hanno iniziato la produzione di Nerello mascalese, una delle varietà principe del Vulcano.

Junko Nishikawa e il marito Shigeaki

 L’Etna rosso D.O.C. “Jun” è il nettare figlio della forza potente del vulcano, del sole di Sicilia e dell’amore e tenacia di questa coppia di giapponesi che hanno scelto la Sicilia come loro casa. “Jun” – che in giapponese significa “Pura” – è l’abbreviazione di Junko che con questo vino punta ad ottenere un prodotto “figlio” diretto della terra, puro, genuino e sincero e, per questo, ha intrapreso un percorso volto ad ottenere nel tempo la certificazione di prodotto biologico, perseguendo una produzione che predilige la qualità più che la quantità.

Lo chef Giovanni Guarneri

Con il Giappone, lo chef Guarneri ha un forte legame. Docente di gastronomia e cucina, all’età di 26 anni, ha tenuto corsi di cucina siciliana a 20 cuochi giapponesi Continue reading

Cefalù tra storia, arte, cultura e “Panettone Festival”

IMG_6342

Una Cefalù così viva, affollata da migliaia di visitatori, la si vede per lo più in estate. A dimostrare che talvolta bastano le idee per dare una scossa ad un territorio e muovere l’economia della cittadina ci ha pensato l’Associazione KeFood che – con il patrocinio del Comune di Cefalù e l’impegno attivo dell’Assessorato al Turismo guidato da Simone Lazzara – ha organizzato il “Panettone Festival”. I numeri della I edizione parlano chiaro e dicono che, lavorando in questo senso, si potrà fare sempre meglio.

IMG_6353

Più di quindicimila visitatori totali, 1600 panettoni venduti, 2200 panettoni degustati, 3 mila dolci natalizi, tra creme, torroni, biscotti e cioccolatini acquistati dal pubblico nei tre giorni del Festival, che si è svolto da venerdì 1 a domenica 3 dicembre. Via Roma, una delle strade principali della cittadina medievale, è stata scelta per ospitare gli stand dei quaranta maestri pasticceri, che hanno presentato i loro panettoni artigianali fatti con amore e passione e arricchiti con gustose creme e materie prime: pistacchio, mandorle, fichi secchi, cioccolato nero e bianco, e poi svariati frutti come pere, mele, albicocche e mirtilli. Tra i maestri pasticceri presenti: Salvatore Cappello e Mauro Lo Faso che si sono resi protagonisti di appassionati show cooking e dibattiti dedicati ai dolci del Natale.  Continue reading

L’8 ottobre il II memorial “La Luce di Aurora”. Grandi chef, produttori e cantine insieme per una grande causa

Marco Baglieri_low

Il dolore non si supera, resterà sempre nel cuore spezzato di un padre che perde la propria bambina di soli 13 anni per una grave malattia, ma quel dolore assurdo, che non trova spiegazione, può trasformarsi e diventare qualcosa di grande. La piccola Aurora sarebbe orgogliosa di quello che lo chef Marco Baglieri, patron del Ristorante Crocifisso di Noto, ha creato in suo nome per ridare il sorriso a tanti bambini meno fortunati, affetti da gravi patologie. Il memorial “La luce di Aurora”, per il secondo anno consecutivo, vedrà insieme chef, produttori, cantine e ambasciatori delle eccellenze enogastronomiche dell’isola, pronti a mettersi in gioco e contribuire alla raccolta fondi in favore della Dynamo Camp Onlus, associazione no profit che accoglie i bambini con gravi patologie in periodi di vacanze terapeutiche gratuite. “La comunità ha risposto con grande impegno già un anno fa – racconta Marco Baglieri- quando moltissimi colleghi, cantine e produttori hanno colto con grande disponibilità l’invito a trascorrere insieme una serata in nome di una causa importante, contribuendo ciascuno con ciò che di più bello sappiamo fare: racchiudere in un sapore la possibilità di comunicare con il pubblico”.

L’appuntamento quest’anno si terrà a pochi chilometri da Siracusa, presso Allegroitalia Siracusa Golf Monasteri Continue reading