Mak Mixology ospita Federico Leone “Brand Ambassador di VII HILLS GIN”

PALERMO – Si respirerà aria londinese all’interno della Galleria delle Vittorie per l’evento esclusivo firmato Mak Mixology. Per una sera, in uno dei posti più suggestivi del centro storico di Palermo, il Brand Ambassador di VII HILLS GIN Federico Leone realizzerà originali proposte evergreen. Con lui i bartender di casa Matteo Bonandrini e Luca Catanzaro. L’appuntamento con uno tra i gin più in voga nei locali romani, è per mercoledì 15 maggio dalle ore 20:30 nel locale sito in via Bari 50.

La creatività dei bartender si trasformerà in un vero e proprio inno alla qualità degli ingredienti, in un mix insospettabile e inaspettato per un fantastico viaggio verso il piacere. Gli ingredienti traggono ispirazione dall’antica Roma: ginepro, carciofo, semi di finocchio, alloro, arancia rossa, coriandolo, melissa, salvia, lavanda, sedano, corinoli comune e cerfoglio.

 “Siamo entusiasti dell’evento con un prodotto di altissima qualità – affermano Matteo Bonandrini e Luca Catanzaro –. Definito un gin da Mixology, i barman ne apprezzano particolarmente la genuinità. E’ perfetto miscelato nel Negroni. Il nuovo VII Hills è un gin unico, anche grazie alla presenza del carciofo che gli dona una certa tannicità, ma anche per la sua immagine ispirata ai Sette Colli di Roma. Un gin erbaceo al naso, ma bilanciato da sentori più delicati, e dal sapore più pulito e meno complesso rispetto al primo VII Hills”.  Continue reading

Food Experience al Tiranno con i vini di Feudi del Pisciotto

SIRACUSA – Un’indimenticabile esperienza culinaria firmata da Il Tiranno Caportigia Restaurant, un viaggio ideale tra i sapori della cucina contemporanea della chef milanese Valentina Galli e i vini pregiati dell’azienda Feudi del Pisciotto. Sono questi gli ingredienti della serata che si svolgerà giovedì 9 maggio alle ore 19.30 a Siracusa presso il raffinato ristorante Il Tiranno.

Materie prime di eccellenza saranno protagoniste del menù degustazione ideato dalla chef che sceglie di sorprendere i commensali con personalità e interessanti abbinamenti.

La cena prenderà il via con “Crudo di mazzancolle, evo queen nero, sale alle fave di cacao, cicoria, dressing di ciliegie”, abbinato a Davolarosa, spumante rosè dal carattere siciliano, ottenuto da uve Nero d’Avola in purezza, le migliori delle vigne di Feudi del Pisciotto. Seguirà la “Triglia cotta dolcemente in crosta di mandorle di Avola, veli di cipolla rossa di Tropea a 65°”, abbinata allo Chardonnay Feudi del Pisciotto. Il primo piatto scelto dalla chef in abbinamento al Grillodella cantina vitivinicola siciliana è il “Tortello fatto in casa ripieno di burrata e timo, scampi, colatura di alici di Cetara, asparagi, bottarga di tonno”; per concludere il “Baccalà morro extra, cotto a bassa temperatura, salsa di agrumi di Sicilia e caffè, frozen di rosa e violetta” sarà servito in abbinamento al Merlot Feudi del Pisciotto.  Continue reading

Chef in Show con Natale Giunta all’NH Collection Taormina

Una serata conviviale tra prelibati piatti gourmet, ottimi vini e divertimento sotto il cielo di Taormina. Gli ingredienti ci sono tutti per trascorrere una bellissima serata nell’elegante NH Collection Taormina con lo chef Natale Giunta, volto de La Prova del Cuoco, e tanti colleghi che hanno accettato il suo invito. L’appuntamento con Chef in Show è per venerdì 17 maggio alle ore 20.00. Tra i protagonisti dell’evento, ci sono tanti messinesi: gli Ambasciatori del gusto Francesco Arena, bakery chef del Panificio Masino Arena e Lillo Freni patron pasticcere della Pasticceria Freni; gli Chic Chef Paolo Romeo del Grecale Ristorante Italiano e Giuseppe Geraci del Ristorante Modì; Saro Caminiti, maestro pizzaiolo del Pub Messina; Giuseppe Arena, maestro gelatiere patron del Bar Gelateria Export; Renato e Giovanni Cannata, maestri panificatori del Forno Cannata. Insieme a loro, Seby Sorbello chef patron del Sabir Gourmanderie, Presidente di FIC Promotion; Giuseppe Di Giugno (NH Collection Taormina); Salvatore Giuliano del Ristorante Acanto; Marialaura Tumminello, pastry chef del Castello a Mare; Paolo Grasso, maestro pasticcere Unigel Spa; Giuseppe e Gabriele D’Amico, maestri pasticceri della Pasticceria da Josè.

I prelibati assaggi dei cooking show saranno accompagnati dalla degustazione di vini di prestigiose cantine siciliane: Terrazze dell’Etna, Feudo Principi di Butera, Alessandro di Camporeale, Cantine Russo. In degustazione anche l’olio evo dell’Azienda Dragotto produttrice di “Viridior Grand Cru”, un olio extravergine di oliva a tiratura limitata. A deliziare gli ospiti anche un corner Mixology curato da bartender del territorio e uno dedicato a distillati e sigari siciliani firmato Federico Marino.  Continue reading

I edizione di Slow CIBUS in favore di Gigliopoli

MILAZZO – Il prossimo 31 maggio nella Baronia di Capo Milazzo, in provincia di Messina, si svolgerà la prima edizione di Slow CIBUS, un evento enogastronomico organizzato da P.A.N. Travel Solution Srls in collaborazione con lAssociazione“Il Giglio” e la Fondazione Lucifero di S. Nicolò. L’idea nasce dal desiderio delle associazioni di presentare e promuovere il territorio messinese  attraverso il cibo, che è uno degli elementi caratterizzanti della cultura di un territorio.

Protagonisti di questa prima edizione saranno i prodotti tipici siciliani, che saranno interpretati da:

Martina Caruso, 1 stella Michelin del Ristorante Signum a Salina

Francesco Arena del Panificio Masino Arena, Messina

Paolo Romeo del Ristorante Grecale, Messina

Salvatore Armeli Moccia e Giovanna Costanzo di Bontà Nostra, Sant’Agata di Militello

Giacomo Caravello del Ristorante Balice, Milazzo

Giorgio Cicero del Ristorante Mùrika, Modica

Rosario D’Angelo di Sikè Gelato, Milazzo

Giuseppe Geraci del Ristorante Modì, Torregrotta

Sandro Pace di Cantunera, Comiso

Giuseppe Pastura di Uzeta, Catania

Tindaro Ricciardo del Ristorante Borgo Murauto, Piraino

Sergio Russo della Pizzeria Trattoria Da Clara, Venetico

Alessandro Greco del Ristorante InseNatura, Salina

Nunzio Maiorana del Ristorante La Corte dei Principi, Spadafora  Continue reading

7ª edizione Premio Mediterraneo Packaging. Ultimi giorni per partecipare

 Ancora pochi giorni per iscriversi alla 7ª edizione del Premio Mediterraneo Packaging, organizzato da Club Olio Vino Peperoncino, in partnership con l’Istituto di Istruzione Secondaria “Mattarella-Dolci” di Castellammare del Golfo (Tp) ad  indirizzo turistico,   l’Istituto “Vergani” di Ferrara ad indirizzo Alberghiero,  l’Istituto “Persolino-Strocchi”di Faenza con la sezione dedicata all’enologia.

L’iniziativa vuol mettere in evidenza l’importanza del messaggio veicolato dalla confezione  e dalle etichette di vino, olio, distillati e liquori. Per chi volesse partecipare, c’è tempo fino al 12 maggio 2019 per iscriversi e inviare dei campioni di vino,  olio, distillati e liquori. Ogni azienda può partecipare con massimo n° 5 campioni. I campioni sono composti da n. 2 bottiglie uguali di qualsiasi formato.

L’importanza del Packaging oggi è dimostrata da studi internazionali e si parla sempre di più di neuromarketing. Il consumatore, infatti, ha reazioni istintive che sono generate a partire dalla confezione. La psicologia spiega come scegliere immagini e colori per migliorare il brand del prodotto e arrivare al target di riferimento.

L’importanza dei colori vede, per esempio, nei colori caldi l’idea di dinamismo ed energia, nel verde “un racconto” che punta al biologico e al naturale, mentre il  nero, l’argento e l’oro si legano all’ eleganza e a materie prime pregiate. Il packaging risulta molto importante anche per l’acquisto on-line dove l’idea di sicurezza del trasporto è una delle prime reazioni, dopo la qualità, che influenzano la scelta.  Continue reading

Plumcake al cioccolato con nocciole dei Nebrodi

Troppo goloso questo dolce. Si tratta di un plumcake a tutto cioccolato, preparato con cacao e cioccolato fondente al 75%. La ganache in superficie e le croccanti nocciole lo rendono davvero squisito. Provate anche voi! Perfetto per colazione o per una merenda golosa!  Continue reading

Pasta con broccolo romanesco

Il clima in Sicilia suggerisce che la primavera non è ancora arrivata. Allora voglio condividere con voi questa ricetta tipica del periodo autunnale e invernale in cui consumiamo tutti i tipi di cavolo e broccolo. Per questo semplicissimo primo piatto ho utilizzato il broccolo romanesco che si caratterizza per il colore verde brillante e la forma a punta. E’ ricco di ferro, vitamina A e C, sali minerali.  Continue reading

Festa a Vico, dal 2 al 4 giugno ritorna la grande kermesse di Gennaro Esposito

Dal 2 al 4 giugno ritorna Festa a Vico, la XVII edizione della kermesse ideata nel 2003 dallo chef Gennaro Esposito, 2 stelle Michelin de La Torre del Saracino a Seiano, per far incontrare cuochi emergenti ed affermati nella splendida location di Vico Equense, la sua città natale. Alla festa prendono parte gli chef più importanti d’Italia che si ritrovano per condividere le loro esperienze. Inizialmente l’esperimento era quello di far trovare fianco a fianco, in un clima conviviale e con un pizzico di goliardia, i cuochi più brillanti d’Italia. Un modo per unire una categoria spesso divisa e per creare un’atmosfera familiare nella quale era più facile scambiarsi opinioni e nel contempo divertirsi. Nel corso degli anni la manifestazione si è ampliata, evoluta, quasi trasformata, diventando così un appuntamento fisso per gli amanti del food e non solo. Il mondo, degli chef ma anche dei curiosi, ha scoperto che a Vico Equense ci si può conoscere e ci si può far conoscere (visto che molti giovani promesse passate da Vico sono poi diventati chef stellati) attraverso la condivisione del lavoro. Il tutto facendo del bene, perché Festa a Vico si connota per la sua vocazione sociale visto che l’intero incasso viene devoluto in beneficenza. Nella passata edizione circa 270.000 euro sono stati destinati a cinque progetti proposti dalle Onlus selezionate per la manifestazione.

Vico Equense

Sempre diversa nello svolgimento, sempre uguale nello spirito, questa è la mia Festa a Vico – spiega lo chef Esposito -. Un evento nel quale sono tutti protagonisti: gli chef partecipanti, le Onlus cui viene devoluto l’incasso, i tantissimi amanti della buona cucina che affollano le strade della mia cittadina e poi, soprattutto, il cibo ed i prodotti di eccellenza. Manima, l’unione di mani e anima, è ormai la sintesi della Festa, che già dalla passata edizione ha segnato un punto di svolta e di ritorno alla terra. Adesso, vogliamo tornare a stupire ed a stupirci, come bambini – continua Gennaro – dinanzi alla meraviglia del cibo”Continue reading