Mak Mixology ospita Federico Leone “Brand Ambassador di VII HILLS GIN”

PALERMO – Si respirerà aria londinese all’interno della Galleria delle Vittorie per l’evento esclusivo firmato Mak Mixology. Per una sera, in uno dei posti più suggestivi del centro storico di Palermo, il Brand Ambassador di VII HILLS GIN Federico Leone realizzerà originali proposte evergreen. Con lui i bartender di casa Matteo Bonandrini e Luca Catanzaro. L’appuntamento con uno tra i gin più in voga nei locali romani, è per mercoledì 15 maggio dalle ore 20:30 nel locale sito in via Bari 50.

La creatività dei bartender si trasformerà in un vero e proprio inno alla qualità degli ingredienti, in un mix insospettabile e inaspettato per un fantastico viaggio verso il piacere. Gli ingredienti traggono ispirazione dall’antica Roma: ginepro, carciofo, semi di finocchio, alloro, arancia rossa, coriandolo, melissa, salvia, lavanda, sedano, corinoli comune e cerfoglio.

 “Siamo entusiasti dell’evento con un prodotto di altissima qualità – affermano Matteo Bonandrini e Luca Catanzaro –. Definito un gin da Mixology, i barman ne apprezzano particolarmente la genuinità. E’ perfetto miscelato nel Negroni. Il nuovo VII Hills è un gin unico, anche grazie alla presenza del carciofo che gli dona una certa tannicità, ma anche per la sua immagine ispirata ai Sette Colli di Roma. Un gin erbaceo al naso, ma bilanciato da sentori più delicati, e dal sapore più pulito e meno complesso rispetto al primo VII Hills”.  Continua a leggere

Food Experience al Tiranno con i vini di Feudi del Pisciotto

SIRACUSA – Un’indimenticabile esperienza culinaria firmata da Il Tiranno Caportigia Restaurant, un viaggio ideale tra i sapori della cucina contemporanea della chef milanese Valentina Galli e i vini pregiati dell’azienda Feudi del Pisciotto. Sono questi gli ingredienti della serata che si svolgerà giovedì 9 maggio alle ore 19.30 a Siracusa presso il raffinato ristorante Il Tiranno.

Materie prime di eccellenza saranno protagoniste del menù degustazione ideato dalla chef che sceglie di sorprendere i commensali con personalità e interessanti abbinamenti.

La cena prenderà il via con “Crudo di mazzancolle, evo queen nero, sale alle fave di cacao, cicoria, dressing di ciliegie”, abbinato a Davolarosa, spumante rosè dal carattere siciliano, ottenuto da uve Nero d’Avola in purezza, le migliori delle vigne di Feudi del Pisciotto. Seguirà la “Triglia cotta dolcemente in crosta di mandorle di Avola, veli di cipolla rossa di Tropea a 65°”, abbinata allo Chardonnay Feudi del Pisciotto. Il primo piatto scelto dalla chef in abbinamento al Grillodella cantina vitivinicola siciliana è il “Tortello fatto in casa ripieno di burrata e timo, scampi, colatura di alici di Cetara, asparagi, bottarga di tonno”; per concludere il “Baccalà morro extra, cotto a bassa temperatura, salsa di agrumi di Sicilia e caffè, frozen di rosa e violetta” sarà servito in abbinamento al Merlot Feudi del Pisciotto.  Continua a leggere

Chef in Show con Natale Giunta all’NH Collection Taormina

Una serata conviviale tra prelibati piatti gourmet, ottimi vini e divertimento sotto il cielo di Taormina. Gli ingredienti ci sono tutti per trascorrere una bellissima serata nell’elegante NH Collection Taormina con lo chef Natale Giunta, volto de La Prova del Cuoco, e tanti colleghi che hanno accettato il suo invito. L’appuntamento con Chef in Show è per venerdì 17 maggio alle ore 20.00. Tra i protagonisti dell’evento, ci sono tanti messinesi: gli Ambasciatori del gusto Francesco Arena, bakery chef del Panificio Masino Arena e Lillo Freni patron pasticcere della Pasticceria Freni; gli Chic Chef Paolo Romeo del Grecale Ristorante Italiano e Giuseppe Geraci del Ristorante Modì; Saro Caminiti, maestro pizzaiolo del Pub Messina; Giuseppe Arena, maestro gelatiere patron del Bar Gelateria Export; Renato e Giovanni Cannata, maestri panificatori del Forno Cannata. Insieme a loro, Seby Sorbello chef patron del Sabir Gourmanderie, Presidente di FIC Promotion; Giuseppe Di Giugno (NH Collection Taormina); Salvatore Giuliano del Ristorante Acanto; Marialaura Tumminello, pastry chef del Castello a Mare; Paolo Grasso, maestro pasticcere Unigel Spa; Giuseppe e Gabriele D’Amico, maestri pasticceri della Pasticceria da Josè.

I prelibati assaggi dei cooking show saranno accompagnati dalla degustazione di vini di prestigiose cantine siciliane: Terrazze dell’Etna, Feudo Principi di Butera, Alessandro di Camporeale, Cantine Russo. In degustazione anche l’olio evo dell’Azienda Dragotto produttrice di “Viridior Grand Cru”, un olio extravergine di oliva a tiratura limitata. A deliziare gli ospiti anche un corner Mixology curato da bartender del territorio e uno dedicato a distillati e sigari siciliani firmato Federico Marino.  Continua a leggere

7ª edizione Premio Mediterraneo Packaging. Ultimi giorni per partecipare

 Ancora pochi giorni per iscriversi alla 7ª edizione del Premio Mediterraneo Packaging, organizzato da Club Olio Vino Peperoncino, in partnership con l’Istituto di Istruzione Secondaria “Mattarella-Dolci” di Castellammare del Golfo (Tp) ad  indirizzo turistico,   l’Istituto “Vergani” di Ferrara ad indirizzo Alberghiero,  l’Istituto “Persolino-Strocchi”di Faenza con la sezione dedicata all’enologia.

L’iniziativa vuol mettere in evidenza l’importanza del messaggio veicolato dalla confezione  e dalle etichette di vino, olio, distillati e liquori. Per chi volesse partecipare, c’è tempo fino al 12 maggio 2019 per iscriversi e inviare dei campioni di vino,  olio, distillati e liquori. Ogni azienda può partecipare con massimo n° 5 campioni. I campioni sono composti da n. 2 bottiglie uguali di qualsiasi formato.

L’importanza del Packaging oggi è dimostrata da studi internazionali e si parla sempre di più di neuromarketing. Il consumatore, infatti, ha reazioni istintive che sono generate a partire dalla confezione. La psicologia spiega come scegliere immagini e colori per migliorare il brand del prodotto e arrivare al target di riferimento.

L’importanza dei colori vede, per esempio, nei colori caldi l’idea di dinamismo ed energia, nel verde “un racconto” che punta al biologico e al naturale, mentre il  nero, l’argento e l’oro si legano all’ eleganza e a materie prime pregiate. Il packaging risulta molto importante anche per l’acquisto on-line dove l’idea di sicurezza del trasporto è una delle prime reazioni, dopo la qualità, che influenzano la scelta.  Continua a leggere

Plumcake al cioccolato con nocciole dei Nebrodi

Troppo goloso questo dolce. Si tratta di un plumcake a tutto cioccolato, preparato con cacao e cioccolato fondente al 75%. La ganache in superficie e le croccanti nocciole lo rendono davvero squisito. Provate anche voi! Perfetto per colazione o per una merenda golosa!  Continua a leggere

Il brunch del sabato in fattoria è da Io.Bio

 

PALERMO – Da sabato 11 maggio da Io.Bio – l’agribistrot dall’innovativo concept di fattoria urbana a Palermo – si potrà gustare un brunch all’aria aperta con pietanze dolci che salate. Si tratta di una reinterpretazione alla maniera sicula del classico brunch, in cui le tipicità territoriali verranno messe in risalto per offrire un percorso di gusto completo ed equilibrato.
Ogni sabato, lo chef Marco Piraino coccolerà i partecipanti con le sue specialità dolci e salate. Tutti i piatti saranno rigorosamente preparati con ingredienti provenienti dall’orto, a cominciare dall’olio autoprodotto, che sarà possibile acquistare, insieme agli altri prodotti di prima qualità delle aziende fornitrici,nello shop interno a Io.Bio.
Ad ogni brunch saranno abbinati i vini di una cantina che metterà a disposizione le proprie etichette più fresche adatte ad accompagnare piatti semplici, figli della tradizione, da gustare in compagnia , tra gli animali della fattoria . Ad allietare ulteriormente la giornata  un piacevole sottofondo di  musica live di artisti siciliani che si alterneranno rendendo ogni brunch un’occasione unica ed imperdibile.

Si parte sabato 11 maggio. Ecco il menù proposto:  Continua a leggere

CHIC CHEF. Paolo Romeo e Giuseppe Geraci in Charming Italian Chef

Buone notizie per la Sicilia dal Congresso CHIC 2019. Due nuovi ingressi nella prestigiosa Associazione Charming Italian Chef porta a 14 il numero degli associati siciliani. Si tratta del messinese Paolo Romeo, Executive Chef del gruppo Ristorativo Grecale Ristorante Italiano, Kajiki ristorante giapponese, Villa Laura Resort, Kon Gusto Catering, e di Giuseppe Geraci, chef patron del Ristorante Modì di Torregrotta. Nell’associazione era già presente un altro messinese, il bakery chef Tommaso Cannata, gli chef stellati Pietro D’Agostino, già consigliere dell’associazione, Accursio Craparo, Vincenzo Candiano e Giuseppe Biuso, oltre ad altri nomi di spicco del panorama gastronomico siciliano. La grande squadra di CHIC (Charming Italian Chef) è composta da oltre 100 esponenti della cucina creativa italiana, tra chef (oltre 50 stelle Michelin), maestri pizzaioli, panificatori, pasticcieri e gelatieri. L’ingresso ufficiale dei due cuochi messinesi nella prestigiosa associazione – che ha l’obiettivo di trasmettere la cultura della cucina di qualità – è avvenuto nel corso del Congresso Chic 2019 che si è svolto oggi, lunedì 15 aprile,a Courmayeur. Nel corso dell’importante appuntamento, in cui si festeggiavano i 10 anni dalla data di fondazione dell’Associazione, sono stati presentati al pubblico i nuovi progetti, il calendario delle attività previste per l’anno in corso, la nuova edizione della Guida 2019/20 ed i nuovi associati.  Continua a leggere

Da Messina a Palermo, il mandarino tardivo di Ciaculli diventa protagonista di due dolci pasquali

A una settimana dalla Santa Pasqua, assistiamo a golose rivisitazioni dei dolci tradizionali con l’utilizzo del mandarino siciliano di Ciaculli, che deve il suo nome alla borgata palermitana in cui è stato scoperto ed al periodo di maturazione, (che avviene a marzo). Le sue origini sono naturali, il contenuto zuccherino, la buccia sottile fanno di questo mandarino un agrume dal gusto inconfondibile, molto apprezzato dai siciliani.

Da Messina arriva l’idea di abbinare la colomba tradizionale con canditi al fresco sorbetto al mandarino di Ciaculli e mandorla di Avola. L’eccellente combinazione di sapori da vita ad un dolce elegante e ricco dei profumi della Sicilia, l’isola in cui è stato ideato. L’iniziativa è di due messinesi, l’Ambasciatore del Gusto Francesco Arena, che ha recentemente ricevuto il premio di “Miglior Fornaio Best in Sicily 2019” (dal Giornale di enogastronomia Cronache di gusto), e del maestro gelatiere Giuseppe Arena, specializzato nella preparazione di granite, sorbetti e gelati artigianali. Legati da una amicizia di lungo corso, i due professionisti hanno messo insieme le loro abilità per creare un dolce che parlasse di Sicilia.

La colomba tradizionale realizzata dal Panificio Masino Arena è preparata con lievito madre, farina di forza W 400, burro di altissima qualità, canditi di arancia e cedro, miele di acacia, vaniglia del Madagascar, scorza di limone e arancia. Per rifinire la colomba viene utilizzata una glassa di mandorle e nocciole. Il sorbetto al mandarino tardivo di Ciaculli e mandorle di Avola realizzato dal Bar Gelateria Export viene preparato con le migliori materie prime siciliane, su base acqua. Il suo consumo è quindi adatto agli intolleranti al latte e ai vegani. “Abbiamo scelto questo abbinamento– spiega Giuseppe Arena – perché il mandarino richiama i canditi mentre la mandorla richiama la glassa che ricopre la colomba. Il risultato è un dolce fresco, perfetto per completare il pasto delle feste Pasquali”.

Da Palermo arriva un’altra gustosa rivisitazione di uno dei dolci siciliani più conosciuti, la cassata conl’aggiunta di una crema al mandarino tardivo di Ciaculli. L’idea è di Giuseppe e Gabriele D’Amico, della storica Pasticceria Da Josè che insieme al padre Piero Cristofaro hanno raccolto i mandarini e hanno realizzato una crema aromatizzata con buccia e succo di mandarino, utilizzata come farcia della cassata.  Continua a leggere