Tutte le novità di Expo Cook… l’evento dedicato alla ristorazione

 

Sono numerose le novità della terza edizione di Expocook che si svolgerà dal 26 febbraio al 1 marzo, presso la Fiera del Mediterraneo di Palermo, alla quale prenderanno parte 130 aziende espositrici con un incremento del 10 % rispetto allo scorso anno. Il dato è emerso oggi durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento che si è svolta a Palermo presso l’I.P.S.S.E.O.A. Pietro Piazza.

Essere riusciti a portare in Sicilia  le aziende  più importanti del settore  ristorativo, è per noi motivo di grande orgoglio. – ha detto il project manager Fabio SciortinoVolevamo creare qualcosa di unico nel suo genere e crediamo, senza alcuna  presunzione, di esserci riusciti, ottenendo anche importanti patrocini che contribuiscono a rendere questa manifestazione una casa di tutti pronta ad accogliere il meglio delle eccellenze siciliane”.  Continue reading

San Valentino “Da Josè”. I cioccolatini buoni che fanno bene all’ambiente

PALERMO – Tra i pensieri sempre apprezzati a San Valentino ci sono i cioccolatini racchiusi in scatole più o meno belle e curate nei dettagli. A Palermo, l’Antica Pasticceria “Da Josè” per il 14 febbraio ha realizzato dei cofanetti in puro cioccolato per contenere le dolci praline. L’iniziativa vuole lasciare un segno tangibile contro la lotta ai materiali inquinanti come la plastica. L’idea delle scatole di cioccolato è stata realizzata dal giovane pasticcere  Giuseppe D’Amico insieme al fratello Gabriele. Entrambi portano avanti la storica pasticceria palermitana che fu prima del nonno e poi del padre. Le scatole contengono cioccolatini a forma di cuore realizzati con cioccolato extra-fondente, al latte e bianco, farciti con crema al pistacchio, cioccolato bianco, caffè, liquore.

Abbiamo voluto rendere omaggio all’amore con un gesto d’amore – affermano i due fratelli pastry chef – rendendo tutto commestibile e che non gravasse alle tasche degli innamorati. In questo modo le coppie acquisteranno un prodotto per intero, senza l’ingombrante scatola che il più delle volte contiene solo qualche pralina”.  Continue reading

Il cavolo trunzu di Aci, presidio Slow Food, protagonista nella cucina degli chef

ZAFFERANA ETNEA – Dalle bancarelle dei mercati ortofrutticoli di tutta la provincia di Catania a presidio Slow Food. È la storia del cavolo rapa o cavolo trunzo di Aci, una delle produzioni più prospere delle campagne dell’acese dagli inizi del Novecento, che oggi rappresenta invece solo qualche decina di ettari di superficie. Uno dei custodi del cavolo trunzo è l’azienda agricola Monaci delle terre Nere di Zafferana Etnea e il ristorante attiguo Locanda Nerello, secondo presidio Slow Food sull’Etna, riconosciuto dall’Unione Europea per la conservazione nel registro delle sementi, dove si continua a coltivare la verdura riutilizzando le vecchie tecniche basate sulla sostenibilità ambientale e sulla stagionalità dei prodotti.

La tenuta è impegnata per la causa del movimento Slow Food, garantendo una produzione di qualità di circa una tonnellata all’anno. Le particolarità del Cavolo Trunzo,apprezzata sia per le sue proprietà benefiche che per la sua bontà, sono soprattutto date dal terreno lavico ricco di elementi unici, che gli conferisce anche il tipico colore violaceo, capace di influenzare il gusto del prodotto stesso.

Siamo appassionati di cibo come elemento di autenticità e come un’esperienza in sé – commenta il founder Guido Alessandro Coffa – siamo pienamente coinvolti nella produzione di prodotti della terra di qualità, ci sforziamo per una fornitura di auto-sostentamento per il nostro ristorante e il recupero del territorio, a partire dall’agricoltura. Essere presidio Slow Food del cavolo trunzoci impegna molto e ci inorgoglisce, diamo il nostro contributo per mantenere in vita una produzione che, diminuita sin dagli anni Quaranta, soppiantata da produzioni più redditizie, rischia oggi di scomparire”.  Continue reading

Expo Cook, la 3° edizione si prepara ad essere ancora più coinvolgente con grandi novità

 

A Palermo ritorna Expo Cook con grandi novità. La terza edizione dell’evento dedicato al settore della ristorazione – nato dalle menti di Fabio Sciortino,  Francesco Fontana e Francesco Lipari – si svolgerà dal 26 febbraio al 1 marzo,  presso la Fiera del Mediterraneo. Come lo scorso anno non mancheranno degustazioni, masterclass, talk e cooking show ma sono tantissime le novità. L’area espositiva è stata ampliata e saranno quattro i padiglioni con oltre 20.000 mq che ospiteranno, oltre alle eccellenze gastronomiche made in Sicily, alcune delle aziende vitivinicole e dei birrifici artigianali più importanti del territorio, poi ancora prodotti agroalimentari per celiaci e vegani, attrezzature e utensileria di cucina, sistemi informatici di cassa e tutto ciò che serve ad una attività commerciale. Più di 130 le aziende che hanno attualmente aderito all’iniziativa, il cui numero è in continuo aumento. Tanti i momenti dedicati alla conoscenza delle materie prime e alle metodologie di cottura con interventi di professionisti del settore come chef, pizzaioli, bartender  campioni di mixology, campioni di latte art, caffetteria, maestri pasticceri e gelatieri.

Tra gli ospiti più attesi gli chef Bruno Barbieri, giudice di Masterchef, e Igles Corelli, volto di Gambero Rosso. E poi ancora Massimo Mantarro chef 1 stella Michelin del Principe di Cerami a Taormina, il Maestro Pasticciere Luigi Biasetto, campione mondiale di pasticceria, Santi Palazzolo, vincitore del prestigioso trofeo Pavoni come “Pasticciere dell’anno”, Don Antonio Starita, maestro pizzaiolo la cui fama ha portato la sua pizza da Napoli a New York. Da Messina saranno presenti, come lo scorso anno, lo chef Paolo Romeo del Ristorante Grecale e il bakery chef, Ambasciatore del Gusto, Francesco Arena.

Tra le new entry lo chef Franco Agliolo del Ristorante Ambrosia di Sant’Agata Militello. Confermata la presenza della FIC con il presidente Rocco Pozzulo, dell’Unione Regionale Cuochi Siciliani con il presidente Domenico Privitera e dell’Associazione Cuochi e Pasticceri di Palermo con il presidente Giacomo Perna. Anche quest’anno Expocook potrà contare sulla preziosa collaborazione del Maestro Giuseppe Giuliano per l’organizzazione del comparto pasticceria e cooking show e del Maestro Daniele Vaccarella, responsabile del comparto pizza.  Continue reading

Nuovo menù al Gagini e degustazione di vini Cos: cena evento Not Off

Appuntamento da non perdere il 10 gennaio a Palermo. Nell’ambito di NOT OFF, la prima rassegna di vini franchi in Sicilia che si svolgerà ai cantieri culturali di Palermo dal 12 al 14 gennaio 2019, giovedì 10 gennaio, il ristorante Gagini Social Restaurant, a Palermo, presenta il nuovo menu invernale scegliendo in abbinamento i vini dell’Azienda Agricola COS. Un evento unico per scoprire la cucina dello chef Gioacchino Gaglio e gli abbinamenti con un’eccellenza enologica tutta siciliana.

Gioacchino Gaglio

Si parte alle 19:00, quando il Gagini Social Restaurant si trasformerà in un salotto letterario in cui Giusto Occhipinti, patron di COS,  rievocherà i sospiri e l’emotività della terra e delle sue vigne che si trovano più a sud di Tunisi. Mischierà bianchi e rossi, gradazioni alcoliche, scovandone persino un filo conduttore e racconterà, attraverso un percorso apparentemente caotico, cosa sono le acidità, lo squilibrio, le alterazioni di colore, insomma tutti quei difetti (apparenti) che rendono le annate uniche e …caotiche.

A seguire, dalle 20:30 la cena alla scoperta di profumi e colori mediterranei invernali saggiamente uniti per creare grandi piatti. I palati più esigenti, infatti, saranno accolti da un bouquet di profumi e aromi speciali e da materie prime che esprimono  l’eccellenza del territorio, sia nel piatto che nel bicchiere.  Continue reading

Evento solidale per Biagio Conte con lo chef stellato Giuseppe Costa

In occasione della festa per il 28° compleanno del Lord Green, lo chef Giuseppe Costa (nella foto in alto), 1 stella Michelin del Bavaglino di Terrasini (PA) e Vincenzo Mortillaro, titolare del noto locale palermitano, oggi anche enoteca, uniranno le loro energie per i più bisognosi. Il 28 dicembre, dalle ore 19 in poi, nel tratto di via Enrico Parisi tra via la Nicolò Garzilli e la via XX settembre che sarà chiuso al traffico per l’occasione, andrà in scena un aperitivo di beneficenza nel quale una proposta dello chef sarà abbinata ad un cocktail creato ad hoc dal barman del Lord Green, Fabrizio Candino. Per sposare appieno lo spirito dell’evento, entrambi utilizzeranno materia prima di recupero contro lo spreco alimentare. L’intero incasso di questa formula sarà devoluto in beneficenza alla Missione Speranza e Carità di Biagio Conte.

Biagio Conte

Parallelamente, si potrà usufruire della classica formula aperitivo del Lord Green in cui le proposte dei suoi cuochi potranno essere abbinate ad un’ampia scelta di vini.
 Ad allietare la serata, l’energia della musica dal vivo della Buba’s Band e dei Radio Baccano.  Continue reading

A gennaio parte la Master Class Gold Experience Sicilia di Blu Lab Academy

Da un’idea di Blu Lab Academy – il laboratorio formativo polifunzionale, con sede ad Aci Sant’Antonio, che mette insieme la competenza di differenti professionisti del settore agroalimentare ed enogastronomico in un unico spazio di incontro, ricerca e formazione – nasce il Master Class Gold Experience Sicilia in Lab che prenderà il via il 14 gennaio 2019 con il supporto e la professionalità di quattro stimati chef: Massimo Mantarro, Francesco Patti, Giuseppe Cannistrà e Alfio Visalli. Si tratta di un percorso di formazione e perfezionamento di 180 ore rivolto a chef e operatori del settore gastronomico. Sono 4 le macro-tematiche che verranno approfondite:

“Conoscere ed imparare la cucina, da ieri al futuro” a cura di Massimo Mantarro, 1 stella Michelin del Ristorante “Principe di Cerami” a Taormina, che curerà in particolare la parte di lezioni dedicata alle carne, dalla scelta del taglio ideale per ogni preparazione alle tecniche di cotture. A Mantarro è affidata la direzione didattica del master.

“Dalla mise en place ad un evento di successo” a cura di Francesco Patti, chef patron del Ristorante Coria, 1 stella Michelin, a Caltagirone, che tratterà svariati temi, dall’organizzazione di grandi eventi, ai banqueting e catering, e in tema di cucina terrà lezioni su pasta, riso, cous cous, carni bianche e rosse, pesce azzurro, ecc.

“Buono come il pane”. Corso sul pane, panificazione e derivati a cura di Giuseppe Cannistrà de “I Banchi” di Ragusa Ibla, che curerà tutti gli aspetti riguardanti la panificazione, dalle materie prime alle tecniche di lavorazione, alla realizzazione dei prodotti finiti.

“Valorizzare il mare. L’allenatore del Gusto ci insegna come riconoscere la qualità”, a cura di Alfio Visalli, fondatore e presidente di Blu Lab, che approfondirà i temi: tracciabilità, etichettatura, pesce d’allevamento, fresco e surgelato, conserve, tecniche di taglio, abbinamenti e costruzione dei piatti.  Continue reading

Nosco, al via a febbraio il X corso di cucina. Sono aperte le iscrizioni

RAGUSA IBLA – Prenderà il via a febbraio il nuovo corso di formazione nella Scuola mediterranea di enogastronomia Nosco, con sede nei locali dell’Antico Convento dei Cappuccini, nel cuore di Ragusa Ibla, patrimonio Unesco. Si tratta del decimo corso che la prestigiosa scuola di formazione avvia facendo seguito alle numerose richieste di iscrizione da varie parti d’Italia. Articolata l’offerta didattica che si struttura in 4 mesi di lezioni residenziali e 3 mesi di stage formativo presso le proprie strutture convenzionate con sede in tutto il territorio nazionale. Nei quattro mesi residenziali gli allievi possono seguire le lezioni dal lunedì al venerdì nell’aula didattica attrezzata con 16 postazioni personalizzate, mentre nel servizio serale e il fine settimana hanno la possibilità di fare tirocinio al ristorante Cenobio, facente parte della struttura. Le lezioni residenziali sono suddivise in 33 moduli che abbracciano diversi argomenti, da quello enogastronomico a quello dell’agrifood, con attenzione specifica al territorio.  Continue reading