Festa a Vico, dal 2 al 4 giugno ritorna la grande kermesse di Gennaro Esposito

Dal 2 al 4 giugno ritorna Festa a Vico, la XVII edizione della kermesse ideata nel 2003 dallo chef Gennaro Esposito, 2 stelle Michelin de La Torre del Saracino a Seiano, per far incontrare cuochi emergenti ed affermati nella splendida location di Vico Equense, la sua città natale. Alla festa prendono parte gli chef più importanti d’Italia che si ritrovano per condividere le loro esperienze. Inizialmente l’esperimento era quello di far trovare fianco a fianco, in un clima conviviale e con un pizzico di goliardia, i cuochi più brillanti d’Italia. Un modo per unire una categoria spesso divisa e per creare un’atmosfera familiare nella quale era più facile scambiarsi opinioni e nel contempo divertirsi. Nel corso degli anni la manifestazione si è ampliata, evoluta, quasi trasformata, diventando così un appuntamento fisso per gli amanti del food e non solo. Il mondo, degli chef ma anche dei curiosi, ha scoperto che a Vico Equense ci si può conoscere e ci si può far conoscere (visto che molti giovani promesse passate da Vico sono poi diventati chef stellati) attraverso la condivisione del lavoro. Il tutto facendo del bene, perché Festa a Vico si connota per la sua vocazione sociale visto che l’intero incasso viene devoluto in beneficenza. Nella passata edizione circa 270.000 euro sono stati destinati a cinque progetti proposti dalle Onlus selezionate per la manifestazione.

Vico Equense

Sempre diversa nello svolgimento, sempre uguale nello spirito, questa è la mia Festa a Vico – spiega lo chef Esposito -. Un evento nel quale sono tutti protagonisti: gli chef partecipanti, le Onlus cui viene devoluto l’incasso, i tantissimi amanti della buona cucina che affollano le strade della mia cittadina e poi, soprattutto, il cibo ed i prodotti di eccellenza. Manima, l’unione di mani e anima, è ormai la sintesi della Festa, che già dalla passata edizione ha segnato un punto di svolta e di ritorno alla terra. Adesso, vogliamo tornare a stupire ed a stupirci, come bambini – continua Gennaro – dinanzi alla meraviglia del cibo”Continue reading

Il tour mondiale “Mazzo Invaders” fa tappa da Fud Off

CATANIA – Il tour mondiale di Mazzo, il ristorante che da Centocelle ha rivoluzionato la cucina romana, farà tappa a Catania al ristorante Fud Off di via Santa Filomena. L’unica data in Sicilia del tour gastronomico degli chef Marco Baccanelli e Francesca Barreca è già sold out. Il 6 maggio insieme a Valentina Chiaramonte, anima di  Fud Off, la visione contemporanea della cucina della capitale incontrerà la materia prima catanese, il risultato sarà una cena senza paracadute, in cui tutto può succedere.

“Ospitare nuovamente i Mazzo, dopo l’esperienza dell’anno scorso dell’OFF Festival – ha commentato Valentina Chiaramonte – sarà emozionante. Ci divertiremo con una cena all’insegna dello scambio, della collaborazione e delle connessioni con due chef che, come noi, sono fuori dalle regole e lavorano costantemente per svecchiare l’idea di cucina gourmet tradizionale. Quello che ci accomuna è la golosità, il godimento e la visceralità nei confronti della materia prima e della fruizione del cibo”.

MAZZO INVADERS è il nome che hanno dato ad un tour planetario in cui, ospiti di cucine e chef, proporranno i loro piatti classici e nuove idee realizzate con le materie prime dei posti che visiteranno. “Questo tour sta in mezzo tra quello che siamo stati e quello che saremo – racconta Marco Baccanelli – prima cuochi itineranti ideatori di eventi sul cibo, poi imprenditori e chef di un vero ristorante, oggi chef che fanno un lungo viaggio per dare nuova linfa al ristorante che verrà, con l’odore delle origini e un upgrade in più”.  Continue reading

Acanto apre le porte alla primavera con l’aperisushi in giardino

PALERMO – Per gli amanti dell’aperisushi, il Ristorante Acanto apre le porte del suo incantevole giardino, a due passi dal teatro Politeama di Palermo. L’appuntamento è per il 9 maggio dalle 19:30 alle 21:30 in via Torrearsa 10, con la formula: Combo Sushi con cocktail/o calice euro 30,00 per due persone. Nel combo deliziosi nigiri, hosomaki, uramaki. Chi vorrà potrà scegliere anche l’aperitivo tradizionale che avrà un costo di euro 10,00 a persona.

Simpatica l’idea di aprire le porte alla primavera con un accessorio dai colori pastello da indossare per la serata, a scelta tra i colori tra rosa, verde o giallo. Inoltre, chi vorrà potrà proseguire la cena con le proposte firmate dallo chef Salvatore Giuliano. Piatti di cucina contemporanea frutto di ricerca e studio.

Il Ristorante Acanto, aperto nel 2016 a Palermo, è la scommessa di Salvò Andò, imprenditore nel settore della ristorazione. In cucina Salvatore Giuliano classe ’86, giovane chef dal ricco bagaglio di esperienze, che ha lavorato nelle cucine di rinomati ristoranti, tra cui: La Cuba, Enoristorante Bohème, Hotel Villeroy, Domina home Zagarella, Casa Florio, Palazzo Trabucco.  Continue reading

Il brunch del sabato in fattoria è da Io.Bio

 

PALERMO – Da sabato 11 maggio da Io.Bio – l’agribistrot dall’innovativo concept di fattoria urbana a Palermo – si potrà gustare un brunch all’aria aperta con pietanze dolci che salate. Si tratta di una reinterpretazione alla maniera sicula del classico brunch, in cui le tipicità territoriali verranno messe in risalto per offrire un percorso di gusto completo ed equilibrato.
Ogni sabato, lo chef Marco Piraino coccolerà i partecipanti con le sue specialità dolci e salate. Tutti i piatti saranno rigorosamente preparati con ingredienti provenienti dall’orto, a cominciare dall’olio autoprodotto, che sarà possibile acquistare, insieme agli altri prodotti di prima qualità delle aziende fornitrici,nello shop interno a Io.Bio.
Ad ogni brunch saranno abbinati i vini di una cantina che metterà a disposizione le proprie etichette più fresche adatte ad accompagnare piatti semplici, figli della tradizione, da gustare in compagnia , tra gli animali della fattoria . Ad allietare ulteriormente la giornata  un piacevole sottofondo di  musica live di artisti siciliani che si alterneranno rendendo ogni brunch un’occasione unica ed imperdibile.

Si parte sabato 11 maggio. Ecco il menù proposto:  Continue reading

Nasce Tannura Social Club. Il 12 maggio il primo evento barbecue a Porticello

Promuovere il territorio e divertirsi. Sono questi gli obiettivi portati avanti dai giovani del Tannura Social Club, la nuova realtà nata in provincia di Palermo che mette insieme dei giovani professionisti del mondo gastronomico che puntano a promuovere il territorio ricco di storia e di tradizione de “La Conca d’Oro” che comprende i comuni di Bagheria, Villabate e Porticello. Il primo evento pensato per inaugurare un calendario, che sicuramente sarà ricco di iniziative, è fissato per domenica 12 maggio, nella terrazza del “Donna Concetta” di Porticello del resident chef Claudio Oliveri (in foto).

Un pranzo dove tutto sarà cucinato alla griglia, dal carne al pesce alle verdure. Un evento in cui ogni membro del gruppo esprimerà il proprio estro ad una postazione barbecue durante un pranzo a buffet che vuole ricordare l’atmosfera delle scampagnate domenicali. A chiudere in dolcezza il pranzo, la pasticceria di Ivano Molinaro. Sponsor dell’evento “Birra dei Vespri”, “Amari Siciliani” e “U’ Bariunieddu” con la sua crema di sfincione. Per gli appassionati di sigari, l’angolo fumatori sarà offerto dalla tabaccheria “Wine & cigars”.

I ragazzi del Tannura sono prima di tutto amici che si sono uniti per far progredire il loro territorio attraverso eventi enogastronomici che li vedano protagonisti. Prendendo spunto dal noto gruppo musicale cubano, hanno scelto questo nome perché la parola “tannura”, un tempo sinonimo del forno a legna o a carbone utilizzato nelle cucine siciliane fino agli anni Cinquanta, nel dialetto siciliano odierno indica più genericamente il barbecue. 

I ragazzi del TSC sono: Mauro Aiello della “Fratelli Aiello meat & cookers” di Bagheria, Valerio Barone de “La Cucina del Contadino” di Bagheria, Giovanni Lo Monaco del “Lo Monaco Altra Cucina” di Villabate, Ivano Molinaro della “Ivano Molinaro Pastry Concept” di Bagheria, Claudio Oliveri del “Donna Concetta – Hotel e Ristorante”, Renato Monticciolo, Pietro Roccapalumba e Gaetano Zammuto in rappresentanza del Bitta Ristrò di Bagheria.  Continue reading

Unetto e Planeta insieme per una serata d’autore a Bagheria

Una “Serata d’autore” per mettere insieme, in una felice unione di sapori, materie prime di qualità e vini di grande pregio. Martedì 30 aprile, da Unetto, la panineria di Tony Lo Coco e Marilena Chiavetta a Bagheria in provincia di Palermo, i panini realizzati dallo chef una stella Michelin appositamente per la serata, saranno serviti in abbinamento ai vini dell’azienda vinicola in un mini percorso di degustazione che permetterà di spaziare dalla carne, al pesce agli ortaggi e parallelamente di gustare un blend di Grecanio e Sauvigno Blanc, uno Chardonnay e un Nero D’Avola.

La serata, a partire dalle 20, sarà un racconto di territori che lo chef Lo Coco costruirà attraverso i suoi panini gourmet, realizzati con materie prime selezionate per offrire ai clienti gusto e qualità e segnerà l’avvio della bella stagione, delle cene e dei pranzi all’aria aperta con panini e taglieri da Unetto. Ci saranno la mozzarella di cinisara, la bresaola di tonno, il black angus a dare carattere ai panini che lo chef arricchirà seguendo il suo estro e il suo amore per pane e companatico. Un racconto che proseguirà, poi, attraverso i calici ed i territori rappresentati dai vini selezionati da Planeta per la serata.    Continue reading

Conto alla rovescia per lo Street Food di Primavera a Santa Teresa di Riva

 

Il 25 aprile alle ore 11,00 prende il via a Santa Teresa di Riva lo Street Food di Primavera. Si tratta della I edizione della fortunata kermesse gastronomica che affascina e coinvolge sempre più persone in tutto il mondo. L’iniziativa è stata presentata questa mattina in conferenza stampa. Sono ventidue gli operatori che hanno accolto l’invito dell’organizzazione e animeranno fino al 28 aprile il villaggio del gusto nel quartiere di Torrevarata.

Tra le specialità in degustazione ci sarà spazio per il panino con la porchetta di suino nero dei Nebrodi dell’agriturismo “Il Vecchio Carro” (la specialità più apprezzata dal pubblico al Messina Street Food Fest dello scorso ottobre), la pizza fritta di Enzo Piedimonte del “Ritrovo La Scala”, la pasta alla norma degli “Chef con la coppola”, il pane cunzato de “Il Sambuco”. E poi ancora, gli arrosticini, il pane ‘ca meusa, il sushi di carne, il tonno burger, la pizza a portafoglio, il coppo di involtini, gli arancini, i pidoni, il panino con le braciole, l’hamburger di suino nero, il cannolo salato.

Tra i dolci da non perdere le crepes con gelato alla vaniglia del Madagascar variegate alla nutella del maestro gelatiere Giuseppe Arena, patron del Bar Export, la setteveli al bicchiere della pasticceria Panebianco, (premiata allo Street Food di Messina), il cannolo di Doddis, lo stecco gelato.  Continue reading

Focus sulle birre di qualità. Tornano le lezioni del ‘t Kuaska Instituut

A Palermo dal 13 maggio prende il via il corso di 6 lezioni per imparare a conoscere ed apprezzare le birre di qualità. Le lezioni sono organizzate dal ‘t Kuaska Instituut in collaborazione con Cronache di gusto. Sei imperdibili appuntamenti per scoprire tutto quello che c’è da sapere su “La geografia delle birre”.

Il corso prenderà il via il 13 maggio e si concluderà il 28 maggio. Tra i docenti Lorenzo Dabove, in arte Kuaska, massimo esperto di birre in Italia che proporrà, tra l’altro, il suo collaudato metodo di degustazione “Open mind” che lascia spazio ad intuito e fantasia, Luigi “Schigi” D’Amelio e Andrea Camaschella.

Lorenzo Dabove, in arte Kuaska

Si parlerà del movimento artigianale italiano, degli stili birrari dal Belgio alla Germania, con degustazioni guidate dagli esperti. Previste anche visite in due birrifici artigianali siciliani.  Continue reading