La prima cena di Sicilia da Gustare al Ristorante 900 con lo chef stellato Mantarro

Partirà da Caltanissetta il ciclo di cene organizzate dalla Guida “Sicilia da Gustare” con la partecipazione di chef d’eccezione. Un’occasione per incontrare un pubblico di appassionati della buona cucina e del buon bere ma anche un momento di incontro fra chef e produttori di territori diversi. La prima tappa è in programma per il prossimo mercoledì 28 febbraio alle ore 20.30 presso il “Ristorante 900” di Caltanissetta che per l’occasione diventerà palcoscenico di una rappresentazione gastronomica unica, con protagonisti tre chef provenienti da formazioni e tipologie di ristorazione differenti e due giovani pastry chef di Mazzarino. Ospite d’eccezione sarà lo chef 2 stelle Michelin, Massimo Mantarro.

Lo chef 2 stelle Michelin, Massimo Mantarro

In cucina con lo chef patron Andrea Romé, oltre a Massimo Mantarro, ci saranno gli chef Carlo Rallo del ristorante Taglia&Arrusti di San Cataldo e l’ambasciatore della cucina ennese nel mondo Rosario Umbriaco. Il menu sarà un crescendo di raffinatezza culinaria ed esaltazione delle materie prime siciliane.  Continue reading

Il Barolo incontra la cucina stellata di Claudio Ruta. Il 23 febbraio al Ristorante “La Fenice”

 

 

Il Ristorante “La Fenice” di Ragusa ospita il nobile delle Langhe, il Barolo. L’appuntamento è per il prossimo 23 febbraio. Il Barolo della storica azienda Pio Cesare, nelle sue diverse annate e declinazioni, sarà abbinato alle creazioni raffinate dello chef stellato Claudio Ruta. Profondo e austero, il Barolo non è mai semplice. Non si rivela facilmente al primo assaggio, ma piano piano sa aprirsi e rivelare i suoi segreti. Sa raccontare la bellezza del suo territorio d’origine, le colline dalle meravigliose sfumature di colore: le Langhe.

Abbinare il cibo di una regione, la Sicilia, con il vino di un’altra, il Piemonte, fornirà lo spunto per parlare di storia, tradizioni e cultura gastronomica. Per l’occasione, lo chef Claudio Ruta ha studiato un raffinato menù.  Continue reading

Il 24 febbraio lo chef stellato Giuseppe Biuso all’Eolian di Milazzo per una cena a 4 mani con Davide Guidara

Una cena a 4 mani è sempre un sorprendente incontro tra cucine differenti. Il Ristorante Eolian di Milazzo – che ha conquistato nel 2017 il premio di miglior ristorante “Best in Sicily” promosso dal giornale online Cronache di Gusto, – non è nuovo a queste iniziative. Dopo aver ospitato la chef stellata Martina Caruso, l’executive chef dell’ Eolian Milazzo Hotel, Davide Guidara, il 24 febbraio prossimo incontrerà Giuseppe Biuso, 1 stella Michelin, Executive Chef del ristorante “Il Cappero” del Therasia Resort di Vulcano, nelle isole Eolie.

Entrambi giovanissimi e legati al territorio, i due chef sono pronti ad assicurare una serata indimenticabile. Il luogo è dei più belli. L’Eolian Milazzo Hotel, – all’interno del quale sorge il Ristorante – è ubicato sul promontorio di capo Milazzo con vista sul mare.  Continue reading

Best in Sicily, oggi al Teatro Massimo di Palermo la cerimonia di premiazione

Si svolgerà oggi a Palermo l’XI edizione di Best in Sicily, l’evento organizzato dal giornale online Cronache di Gusto. A partire dalle 17.30 al Teatro Massimo verranno consegnati i premi all’enogastronomia che si è distinta in Sicilia. L’ingresso è gratuito. Undici le categorie premiate, dal miglior produttore di vino al migliore albergo, e un premio speciale all’Ambasciatore del gusto siciliano nel mondo, il riconoscimento che ogni anno va ad un personaggio che porta avanti l’immagine della Sicilia all’estero. Il riconoscimento è stato assegnato a Luca Del Bono, imprenditore originario delle isole Eolie, fondatore a Londra del South Kensington Club e mente di numerosi progetti che portano avanti la cultura siciliana in Europa e nel mondo.  Continue reading

“Healing Chef”, a lezione di medicina culinaria dai migliori chef del panorama siciliano

Massimo Mantarro, Pietro D’Agostino, Andrea Alì, Gigi Mangia, Vincenzo Candiano, Seby Sorbello, Giuseppe Pappalardo, Salvo Gambuzza, Giuseppe Raciti, Maurizio Urso, Giuseppe Biuso, Angelo Treno, Accursio Craparo, Claudio Ruta, Francesco Patti e Paolo Didomenico sono gli chef che hanno aderito al progetto “Healing Chef” promosso dalla Guida Sicilia da Gustare.

Può la scelta di particolari ingredienti ed adeguate tecniche di preparazione insieme alla creatività degli chef fornire dei piatti che siano in grado di contribuire al benessere di ciascuno di noi, specie di chi ha particolari patologie? È la domanda a cui ha voluto dare una risposta l’ideatrice del progetto, la dottoressa Carla Savoca che coinvolgendo Sicilia da Gustare, il Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologie nonché il Dipartimento Agricoltura, Alimentazione ed Ambiente dell’Università di Catania, ha posto le basi per il primo corso di formazione professionalizzante in “Medicina Culinaria: applicazioni scientifiche alla base della dieta mediterranea”Continue reading

L’arancino siciliano di Umbriaco vola alla fiera Bit Milano 2018

Sarà l’ennese Rosario Umbriaco “Ambasciatore della gastronomia ennese nel mondo” a rappresentare la Sicilia gastronomica al Bit Milano 2018 nell’area dedicata al Food, con i suoi arancini. Lo chef Umbriaco per l’occasione presenterà due arancini con ingredienti “100% Siciliani”: quello tradizionale con carne e quello con Piacentinu ennese brevettato nel 2013 dal giovane chef e legato al suo territorio di provenienza. Due gustose declinazioni con prodotti d’eccellenza dell’isola a partire dal riso di Leonforte, lo zafferano e il Piacentinu ennese, la ricotta e la menta selvatica ennese per l’arancino a doppio strato di riso; la cipolla di Giarratana e la carota di Ispica entrambe presidi “Slow-Food”, l’estratto di pomodoro di San Cataldo (Cl), il vino dell’Etna, il sale di Trapani, la carne bovina siciliana allevata al pascolo e tagliata al coltello invece per il ripieno dell’arancino alla carne, entrambi gli arancini vengono passati in mix di farine siciliane Perciasacchi , Maiorca e Russello e fritti in olio extravergine d’oliva di Chiaramonte Gulfi. Continue reading

L’ospitalità siciliana del Resort 4 stelle “Villa Laura” per un’esperienza gourmet a contatto con la natura

L’ospitalità siciliana, il calore e l’accoglienza che questa terra riesce a esprimere hanno origini antiche e, oggi più che mai, hanno un ruolo fondamentale per chi vuole fare turismo in Sicilia. Se tutto ciò è corredato dai servizi e dalla bellezza di un luogo circondato dal verde – in cui è possibile abbandonarsi a sé stessi e alle proprie emozioni – il successo è assicurato. Villa Laura Resort offre tutto questo e molto di più. Appena un anno fa, due giovani e ambiziosi imprenditori messinesi hanno rilevato la struttura che sorge nel comune di Rodì Milici. Francesco Rella e Fabrizio Natoli – già proprietari di due Ristoranti a Messina, il Kajiki Japanese Restaurant e il Grecale – stanno portando avanti questo progetto, mettendoci l’anima e tanta passione. L’impegno è massimo e i risultati dell’elegante ristrutturazione e dell’accurata gestione sono sotto gli occhi di tutti.

Villa Laura Resort è una tenuta di ben 18 ettari nel cuore della vallata dei Monti Nebrodi, dove il relax è assicurato. Le suite e junior suite dal design moderno sono spaziose, silenziose, circondate dal verde.  Continue reading

Terra delle Ginestre incontra la cucina dello chef Guarneri. Il 23 febbraio al Ristorante Don Camillo

Il Ristorante Don Camillo e i vini “Terra delle Ginestre” insieme per un appuntamento esclusivo a Siracusa, nel cuore di Ortigia. Giovanni Guarneri, chef patron di Don Camillo, sommelier professionista AIS dal 2002, abbinerà i suoi piatti ai vini siciliani prodotti sull’Etna da una coppia di giapponesi, Junko Nishikawa e il marito Shigeaki che nel 2013 hanno acquistato un vigneto di un ettaro a Passopisciaro, sul versante nord dell’Etna e nel 2014 hanno iniziato la produzione di Nerello mascalese, una delle varietà principe del Vulcano.

Junko Nishikawa e il marito Shigeaki

 L’Etna rosso D.O.C. “Jun” è il nettare figlio della forza potente del vulcano, del sole di Sicilia e dell’amore e tenacia di questa coppia di giapponesi che hanno scelto la Sicilia come loro casa. “Jun” – che in giapponese significa “Pura” – è l’abbreviazione di Junko che con questo vino punta ad ottenere un prodotto “figlio” diretto della terra, puro, genuino e sincero e, per questo, ha intrapreso un percorso volto ad ottenere nel tempo la certificazione di prodotto biologico, perseguendo una produzione che predilige la qualità più che la quantità.

Lo chef Giovanni Guarneri

Con il Giappone, lo chef Guarneri ha un forte legame. Docente di gastronomia e cucina, all’età di 26 anni, ha tenuto corsi di cucina siciliana a 20 cuochi giapponesi Continue reading