Cena stellata a Villa Igiea. Carmelo Trentacosti e Giuseppe Costa raccontano l’alta cucina

 

Un secondo appuntamento di gusto attende lo chef Carmelo Trentacosti, del Ristorante Cuvée du Jour del Grand Hotel Villa Igiea  MGallery by Sofitel di Palermo. Dopo Tony Lo Coco, chef stellato de I Pupi di Bagheria, Trentacosti ospiterà Giuseppe Costa, patron chef 1 stella Michelin de “Il Bavaglino” di Terrasini. Nei suoi piatti Costa racconta l’amore per la Sicilia e il territorio, lo stesso amore che Trentacosti esprime attraverso la sua cucina. L’appuntamento con la Gourmet Experience di Villa Igiea è fissato per mercoledì 20 giugno alle ore 20:30. Molto interessante il menù che i due chef proporranno ai commensali.

Si comincia con l’arancina di cous cous e lo sfincione cremoso di Costa e il cannolo di caponata e mandorla di Trentacosti, in abbinamento a Davolarosa brut.

Due gli antipasti: ravioli di seppia con cuore di gambero rosso, la sua bisque e caviale per Trentacosti, foglie d’amare (insalata di mare rivisitata) per Costa. In degustazione Grillo 2016 etichetta Marengo.

Seguiranno il riso gallo extra con plancton, ricci di mare, formaggio di capra a latte crudo e mandarino verdello dello chef di Villa Igiea abbinato allo Chardonnay 2016 etichetta Ferretti e il falsomagro di rana pescatrice con cipollotto alla carbonella dello chef de “Il Bavaglino”, in abbinamento al pinot nero L’eterno 2013.

Concluderanno la cena a 4 mani il pre-dessert di Trentacosti: rapa rossa, liquirizia e finocchio e il dessert di Costa: la crostatina al contrario in abbinamento al passito etichetta Ferré (Gewürtztraminer e Semillon).

Per info e prenotazioni:

Tel. 091.6312111 

frontoffice-villaigiea@amthotels.it 

concierge-villaigiea@amthotels.it.

A Salina si celebra il I compleanno della Pizzeria “Franco Manca” con 2 giorni di “Festa in Piazza”

Salina si celebrano la pizza e il pane, quelli buoni, preparati con amore e con la migliore selezione di materie prime. L’appuntamento è per il 30 giugno e l’1 luglio con Festa in Piazza, la manifestazione organizzata da Italia Cibum Projects per festeggiare il primo anniversario dell’apertura della pizzeria Franco Manca, la celebre catena di pizzerie londinesi che ha scelto l’isola eoliana come unica sede italiana.

Per l’occasione, il patron Giuseppe Mascoli ha deciso di coinvolgere chef, produttori locali e artigiani. Saranno due giorni di festa, allegra e condivisa, a partire da sabato 30 giugno dalle ore 18 fino a tarda sera e domenica dalle 12 alle 15. Special guest per le due serate, Bridget Hugo, cofondatrice di Franco Manca.

Bridget Hugo

Oltre alle pizze realizzate dai pizzaioli di Franco Manca Pascual Campus e Sebastiano Campisi di Franco Manca UK, Fortunato Anastasi e Hamza L. Mselek di stanza in Sicilia – ci saranno quelle di Ciro Oliva che a Napoli, con il locale di famiglia “Concettina ai Tre Santi”, ha fatto diventare il popolare rione Sanità una meta gastronomica in grande fermento. Due le pizze fritte che Ciro preparerà a Salina ispirandosi ai sapori locali: quella con ricotta di pecora siciliana fresca, alici sott’olio, limoni di Salina, pepe e basilico e quella con conserva di pomodoro cotta al forno a legna, limoni siciliani, olive nere e capperi, con basilico pepe, provola affumicata.  Continue reading

Il racconto di Festa a Vico visto dalla Sicilia, la grande festa di Gennaro Esposito

Energia e passione, grande divertimento, buon cibo e vino, tanti cuochi stellati e non, una grandissima partecipazione e una raccolta benefica da record. Tutto questo è stato “Festa Vico”, la kermesse enogastronomica nata nel 2003 nella penisola sorrentina, da un’intuizione di Gennaro Esposito – chef 2 stelle Michelin de “La Torre del Saracino” – ed esplosa negli anni con un successo via via crescente. L’edizione del 2018 – come detto – è stata da record con 270 mila euro raccolti in favore delle Onlus amiche: la Parrocchia SS. Ciro e Giovanni, l’Istituto Comprensivo Costiero di Vico Equense, Alts, Fondazione Pro, Noi con Voi per Le Mici e Sos Santobono.

 La grande novità di quest’anno è stata “SoSTAnza”, un salone al Moon Valley riservato agli artigiani del cibo selezionati dai migliori chef del panorama nazionale. Con questa iniziativa si è voluto creare un momento di incontro tra produttori e cuochi all’insegna della qualità delle materie prime. Presenti i produttori di Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Abruzzo, Umbria, Puglia, Campania, Calabria, Basilicata e Sardegna. Peccato mancasse la Sicilia tra i produttori, che di eccellenze ne ha tantissime.

 

La Repubblica del Cibo ha aperto la kermesse, domenica 3 giugno, con un grande successo di pubblico e solidarietà. Circa 15 mila persone hanno affollato il centro di Vico Equense addentrandosi nelle botteghe, nei cortili e nelle viuzze di Vico per gustare i piatti dei 120 chef intervenuti.  Continue reading

Sicilia in bolle, al via la IV edizione nel magico scenario della Scala dei Turchi

Sicilia in Bolle, il Festival delle bollicine siciliane giunto alla quarta edizione, è già annoverato come uno degli eventi più importanti di AIS Italia, essendo vetrina delle migliori produzioni di spumanti e vini frizzanti dell’isola. L’evento è organizzato dalla delegazione AIS di Agrigento, coordinata dal Delegato e Sommelier Professionista Francesco Baldacchino, in collaborazione con AIS Sicilia e avrà luogo l’1 e il 2 luglio in un palcoscenico mozzafiato, il Madison Trattenimenti, la prestigiosa sala ricevimenti che si affaccia sulla scogliera di marna bianca più bella d’Italia, la Scala dei Turchi di Realmonte, in provincia di Agrigento. Adagiato sul promontorio che domina il mare, la location incanta i suoi ospiti con la sua suggestiva posizione, incastonata all’interno di un paesaggio naturale incontaminato. Una sala ricevimenti prestigiosa, con eleganti sale interne e due ampi gazebo che si affacciano sul mare, faranno da sfondo a questa nuova edizione del festival delle bollicine siciliane. Un evento che celebra le migliori produzioni di vini frizzanti e spumanti siciliani, ma anche la Sicilia e alle sue innumerevoli bellezze naturali. Il calendario dei lavori prevede due intense giornate.

La prima giornata, domenica 1 luglio, è rivolta a sommelier ed operatori del settore con momenti di approfondimento sulla spumantistica italiana e un particolare focus su due specifiche aree di produzione, Sicilia e Trentino.

  • La giornata si aprirà con il convegno “Storie e parallelismo sulla spumantistica di due grandi regioni TRENTINO e SICILIA”, un interessante incontro per analizzare queste due importanti aree italiane di produzione di spumanti metodo classico e non, e scoprirne differenze e analogie. L’appuntamento è alle 12:00 presso il Faro di Capo Rossello, in località Monte Rossello, Realmonte (AG). Interverranno Camillo Privitera, Presidente AIS Sicilia, Francesco Baldacchino, Delegato AIS Agrigento, Enrico Zanoni, Presidente Consorzio Trento Doc, Alessio Planeta, Presidente Assovini Sicilia, Antonio Rallo, Presidente Consorzio Sicilia Doc, Umberto Gambino, Giornalista TG2 RAI, Pietro Caravello, Delegato AIS Messina. Il Convegno è riservato ad addetti al settore e giornalisti. A seguire pranzo buffet riservato agli ospiti.
  • Alle 17:30 sarà la volta della Masterclass “SPUMANTI SICILIA” che si terrà presso il Madison Trattenimenti all’interno della Sala Mare. Un’analisi accurata sulla produzione spumantistica siciliana seguita dalla degustazione di alcune delle più prestigiose etichette dell’isola con gli interventi di Camillo Privitera, Pietro Caravello Alessio Planeta, Antonio Rallo e Umberto Gambino. La quota di partecipazione € 20 a persona, prenotazioni sul sito web www.siciliainbolle.it
  • Alle 19:30 si proseguirà con la Masterclass “TRENTO DOC”, sempre nella Sala Mare del Madison Trattenimenti. Un focus sulla storica area di produzione di spumanti metodo classico italiani, seguito dalla degustazione di alcune delle migliori etichette con Camillo Privitera, Enrico Zanoni,Umberto Gambino e Roberto Anesi – Miglior Sommelier d’Italia 2017. Quota di partecipazione € 20 a persona, prenotazioni sul sito web www.siciliainbolle.it (con l’acquisto di entrambe le Masterclass la quota di partecipazione è di € 35 anziché € 40).

Continue reading

Parte il Gran Tour “Giardini d’Amore”. Giugno alla scoperta dell’eccellenza dei liquori made in Sicily

A due anni dal lancio, Giardini d’Amore®– Liquori, maison siciliana produttrice di liquori artigianali, che esaltano gli agrumi e le essenze mediterranee, apre le porte al pubblico con il Gran Tour alla scoperta dei suoi giardini mediterranei e del piccolo laboratorio artigianale in cui vengono prodotti i deliziosi liquori, sempre più apprezzati da barman e chef italiani. Le visite guidate alla scoperta di una delle eccellenze della liquoristica italiana si svolgeranno tutti i sabati e le domeniche di giugno, su prenotazione. L’esperienza sensoriale in cui Giardini d’Amore® – Liquori guiderà i suoi ospiti, avrà inizio con una passeggiata nei giardini che dalle colline di Roccalumera guardano il Mar Ionio. Guidati dai tre soci dell’azienda, ci si immergerà tra agrumi e piante esotiche per scoprire tutti i segreti delle materie prime d’eccellenza che vengono coltivate per essere utilizzate nella produzione del liquore. Niente sarà più dolce del rilassarsi all’ombra degli alberi di limone per una degustazione in purezza dei liquori raccontati dagli stessi produttori che ne descriveranno le singole peculiarità per un autentico piacere dei sensi.

Il percorso continuerà con una visita al piccolo laboratorio di Roccalumera in cui si mostreranno i diversi processi di lavorazione e d’imbottigliamento, tutti esclusivamente manuali, per concludere con un piacevole aperitivo in cui degustare in esclusiva alcuni dei nuovi cocktail realizzati con i liquori Giardini d’Amore, come il “Suzy Parker”, il nuovo drink fresco e aromatico al liquore di finocchietto selvatico – ispirato a una delle più celebri modelle degli anni 50’, amica di Coco Chanel e musa dei Beatles.  Continue reading

Il 15 giugno ritorna la Festa del Cerasuolo da Gulfi con grandi novità

 

A metà giugno ritorna a Chiaramonte Gulfi l’attesa Festa del Cerasuolo da Gulfi con grandi novità. L’evento, giunto alla sesta edizione, si svolgerà venerdì 15 giugno a partire dalle ore 20 presso la Locanda Gulfi. La manifestazione celebra il prodotto di punta del territorio ibleo, il Cerasuolo di Vittoria, unica Docg siciliana, affiancando ad esso le eccellenze gastronomiche siciliane e i prodotti del territorio. All’evento partecipano diverse cantine che faranno degustare il loro Cerasuolo di Vittoria, abbinato ai piatti, preparati da cuochi di ristoranti siciliani, e ai prodotti tipici del territorio ibleo e non solo. Nel corso della serata, tutti potranno dare un loro voto al Cerasuolo e al food preferito. Novità di questa edizione è infatti il protagonismo del pubblico, che diventerà giudice, esprimendo la propria preferenza, con la possibilità di vincere premi in palio.

I vini da degustare, protagonisti della sesta edizione, sono quelli delle cantine partecipanti: Feudi del Pisciotto, Gulfi, Gurrieri, azienda agricola Manenti, azienda agricola Paolo Calì, Piano Grillo, Tenuta Valle delle Ferle e Terre di Giurfo.

Tra i cuochi che prepareranno i piatti, ci saranno la chef Rita Russotto del ristorante Satra di Scicli, lo chef Giovanni Galesi della Scuola di cucina Nosco di Ragusa Ibla, la chef Simona Belluardo del ristorante il Cenobio Antico Convento di Ragusa Ibla, lo chef Salvatore La Terra del ristorante Majore di Chiaramonte Gulfi.

E ancora, i prodotti del territorio: la selezione dei formaggi di Food Custode dei Sensi di Carmelo Cilia, l’olio extravergine d’oliva e le conserve di Frantoi Cutrera, il pollo ruspante e l’uovo fritto di Aia Gaia di Ciccio Sultano, Carmelo Cilia e Paolo Moltisanti, i prodotti da forno del panificio Sapori Chiaramontani, la selezione dei rustici di Giovanna Picciotta della Caffetteria Pentagono, il Nero dei Nebrodi della macelleria di Sebastiano e Luisa Agostino, gli arancini e la selezione di focacce dell’Euro Bar di Luciana Presti, il piatto Leonforte – Chiaramonte di Agrirape del produttore Angelo Manna, i dolci di Andrea Iurato di Casalindolci.  Continue reading

Lo Street Food Siciliano presente alla grande “Festa a Vico” con Umbriaco e Raciti

Dal 3 al 5 giugno, Vico Equense si riempirà di profumi, sapori, cibo di qualità ed eccellenze gastronomiche provenienti da tutto lo Stivale all’insegna della solidarietà. Non mancheranno gli chef stellati, come Antonino Cannavacciuolo, Carlo Cracco, Massimo Bottura, Cristina Bowerman, Moreno Cedroni, Daniele Usai, Marianna Vitale, Paolo Gramaglia, Paolo Barrale, Andrea Berton, Enrico e Roberto Cerea. Anche la Sicilia risponde al grande invito dello chef Gennaro Esposito per la 16^edizione di “Festa a Vico”. Tra gli chef chiamati a raccolta ci sono tanti volti noti del panorama siciliano: Patrizia Di Benedetto, 1 stella Michelin del Ristorante Bye Bye Blues di Palermo, Carmelo Trentacosti, chef del Grand Hotel Villa Igiea di Palermo, Giuseppe Raciti, executive chef del Ristorante Zash di Riposto e Rosario Umbriaco,  patron dell’omonima tavola calda a Enna.

Umbriaco porterà a Vico il meglio dello street food made in Sicily con i suoi prelibati arancini 100% siciliani. È stato lo stesso chef Esposito ad invitare Rosario Umbriaco dopo una sua visita avvenuta qualche mese fa alla Tavola Calda ad Enna. Colpito dalla precisione del lavoro artigianale e dall’ottimo gusto, ha voluto che fossero i suoi arancini a rappresentare la Sicilia per la serata conclusiva “Il Cammino di Seiano” in programma il 5 giugno prossimo. Per l’occasione, Rosario Umbriaco proporrà il suo arancino con riso di Leonforte (Enna) cotto in percentuale di acqua di Mare di Sicilia, condito con estratto di pomodoro di San Cataldo, zafferano ennese, piselli freschi di stagione, burro delle Madonie, olio extravergine d’oliva di Chiaramonte Gulfi, stracotto di carne di bovino adulto allevato al pascolo nel territorio ennese, rosolato con cipolla di Giarratana e carota di Ispica, entrambe Presidi Slow Food. La panatura croccante è frutto di un mix di farine siciliane di Maiorcone, Perciasacchi e Russello. Si tratta di un prodotto simbolo della tradizione siciliana dove ogni elemento è espressione di un modo lento, attento e artigianale di lavorare: dal riso lavorato ancora a mano e fatto raffreddare sul piano di marmo come tramanda la tradizione, allo stracotto di carne tagliata al coltello. Ad affiancare Umbriaco nella preparazione degli arancini per l’occasione, sarà il Presidente dell’associazione Cuochi Ennesi Carlo Mantegna.

Lo chef Giuseppe Raciti – che lo scorso anno ha preso parte al pranzo delle promesse stelle di Vico – per l’edizione 2018 sarà presente alla cena degli chef in programma il 4 giugno. Raciti presenterà il suo “Iris salato” farcito con pistacchio di Bronte, vastedda del Belice e guanciale di maialino nero siciliano.”A Vico, porto un piatto che mi rappresenta – ha commentato Raciti – e con il quale ho vinto la scorsa edizione di Straordinario. L’iris, tradizionalmente dolce, nella mia versione diventa salato e utilizzo per prepararlo 3 prodotti di eccellenza siciliani. E’ una mia invenzione e voglio portarla avanti e farla conoscere sempre di più, anche fuori dalla Sicilia”.  Continue reading

“Gelato Contemporaneo”, Francesco Arena tra i grandi protagonisti della rassegna sulle nuove frontiere del gelato

Nelle iniziative che contano e che hanno un fine benefico Francesco Arena c’è. Il bakery chef messinese del Panificio Masino Arena di S.Agata (Messina), Ambasciatore del Gusto, e membro del prestigioso Richemont Club,  parteciperà a Gelato Contemporaneo, la rassegna sulle nuove frontiere del gelato che si svolgerà a Milazzo dal 12 al 14 giugno. GeCo nasce come piattaforma di sperimentazione sul mondo del gelato, che è in continua evoluzione. Gelatieri, chef, artigiani, food designer, profumieri, distillatori e produttori di macchine innovative si confronteranno nella 3 giorni della rassegna.

Sono due gli appuntamenti a cui prenderà parte Francesco Arena. Il 13 giugno sarà presente all’Eolian Ristorante Milazzo, in occasione della cena evento ideata per abbattere i confini della cucina convenzionale e guidata dal brillante chef di casa, Davide Guidara, alla quale saranno presenti anche Simone De Feo della Cremeria Capolinea di Reggio Emilia, miglior gelatiere 2017, Rosario Leone D’Angelo, di Sikè Gelato Milazzo, Gianfrancesco Cutelli, della gelateria De Coltelli Pisa, miglior gelatiere 2015, Luca Bernardini della gelateria Fuori dal Centro Lucca, food designer, Ida Di Biaggio presidente Conpait Gelato, e Giovanna Musumeci, condirettrice di Sherbert Festival.  Continue reading