Sicilia in Bolle. Ritorna l’appuntamento con le bollicine siciliane

Per il quinto anno consecutivo torna Sicilia in Bolle, la manifestazione che ha acceso i riflettori sul mondo della spumantistica nell’Isola. L’evento, organizzato dalla delegazione AIS Agrigento con la collaborazione di AIS Sicilia, si svolgerà il 30 Giugno e il 1° Luglio prossimi tra Realmonte ed Agrigento.
Diversi i momenti in programma in cui protagoniste assolute saranno le migliori selezioni di vini Metodo classico e charmat prodotte nel territorio siciliano ma non solo: quest’anno infatti, oltre alla rinnovata presenza dell’Istituto Trento DOC verrà svolta anche un’esclusiva degustazione di Champagne. Ad oggi sono più di quaranta le cantine siciliane che hanno confermato la loro presenza. Per l’occasione sarà presente il Presidente dell’Associazione Italiana Sommelier Antonello Maietta. Tra gli ospiti d’eccezione anche Alessandro Torcoli, direttore della rivista “Civiltà del Bere”, e Roberto Anesi – Miglior Sommelier d’Italia 2017- ed è stata ufficializzata anche la presenza di Wine Tv, canale televisivo Sky 815, dedicato al mondo del vino che realizzerà uno speciale sull’evento. Tante le novità che riguarderanno l’edizione 2019, come la partnership stretta con il Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, patrimonio unico e prezioso del territorio agrigentino; proprio per questo si è deciso di svolgere il Convegno inaugurale della manifestazioneil prossimo 30 Giugno a Casa Sanfilippo.  “Sicilia e Trentino: due grandi territori a vocazione enogastronomica”.  Continua a leggere

Sud & Food. L’appuntamento con Giunta è in Costiera Amalfitana

Natale Giunta

I nuovi piatti ideati dallo chef Natale Giunta saranno protagonisti della serata “Sud & Food” – cena degustazione con cooking show, in programma lunedì 17 giugno alle ore 20.00 all’NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi. L’evento è aperto al pubblico, su prenotazione, e prevede una cena con menu degustazione e cooking show di Natale Giunta e Claudio Lanuto, resident chef del Ristorante Dei Cappuccini situato all’interno del suggestivo 5 stelle di Amalfi. Si tratta del terzo appuntamento di Amalfi Food Lab, il ricco calendario di eventi enogastronomici in programma per tutto il 2019 presso l’hotel. Filo conduttore dell’evento “Sud & Food” è il legame enogastronomico tra la Sicilia e la Campania. Un connubio che lo chef Giunta è riuscito con estro e maestria a mettere in equilibrio nei suoi piatti, creando per il Ristorante Dei Cappuccini un menu decisamente territoriale ma anche con note speziate e profumate che richiamano il sud del bacino mediterraneo e il carattere forte e solare della sua Sicilia. Il vulcanico chef palermitano presenterà, insieme al General Manager della struttura alberghiera Giacomo Sarnataro, l’idea che ha ispirato questa nuova proposta gastronomica del Ristorante Dei Cappuccini. Un’ispirazione in linea con tutta la filosofia dell’NH Collection Grand Hotel Convento di Amalfi, dove il concetto di eccellenza non è mai separato da quello di territorialità, proprio come la proposta gourmet firmata da Natale Giunta che, pur guardando all’innovazione e alla sperimentazione culinaria, non dimentica mai le sue radici. La cena degustazione sarà accompagnata dalla nuova proposta dei prodotti da forno (una selezione di pani e lievitati fatti in casa) e da vini provenienti dalle più rinomate cantine del territorio.  Continua a leggere

Etna Made entusiasma con la Cena a Quattromani di Cannizzaro e Raciti

Si conclude oggi a Catania Etna made, la rassegna dedicata ai vini dell’Etna, in centro città. Ad ospitarla, l’Istituto Ardizzone Gioeni, nei pressi di via Etnea, un luogo suggestivo scelto per avvicinare i catanesi al mondo del vino e colmare la distanza che c’è tra il cittadino comune e le produzioni dell’Etna. L’obiettivo della kermesse enogastronomica è stato quello di far conoscere l’unicità del territorio etneo e rilanciare il consumo dei vini del territorio.

Gina Russo

Oltre 20 le aziende partecipanti che hanno esposto e raccontato le loro migliori produzioni. Presenti anche alcuni stand di specialità gastronomiche.  L’evento è stato organizzato da Scirocco Comunicazione e dalla Fondazione Italiana Sommelier Sicilia, in collaborazione con Bibenda, e con il patrocinio del Consorzio di tutela dei vini dell’Etna DOC, Strade dei Vini dell’Etna, della Città metropolitana e del Comune di Catania.

Giuseppe Raciti e Marco Cannizzaro

Nell’ambito dell’iniziativa, sono state organizzate anche due cene a quattro mani. La prima è andata in scena ieri sera nel giardino dell’Istituto che ha ospitato la manifestazione. A deliziarci ci hanno pensato gli chef Marco Cannizzaro e Giuseppe Raciti.  Continua a leggere

Etna Made 2019 celebra i vini e l’alta cucina

CATANIA – Dal 31 maggio all’1 giugno la città di Catania ospita Etna Made 2019, l’evento enogastronomico dedicato ai vini dell’Etna, che si svolgerà all’interno del chiostro dell’Istituto Ardizzone Gioeni di via Etnea, in centro città. L’evento nasce da un’idea di Scirocco Comunicazione e della Fondazione Italiana Sommelier Sicilia, in collaborazione con Bibenda, con il patrocino del Consorzio di tutela dei vini dell’Etna DOC, Strade dei vini dell’Etna, della Città metropolitana di Catania e del Comune di Catania.

Una due giorni per far conoscere l’unicità del territorio etneo, la sua storia millenaria, i produttori e i vini che riscuotono un grande interesse a livello nazionale e internazionale. “Saranno due giorni intensi con oltre 25 cantine dell’Etna che ci faranno degustare i loro vini– ha anticipato  Francesco Chittari, organizzatore dell’evento nel corso della conferenza stampa –  vogliamo comunicare l’Etna nella sua interezza e allo stesso  tempo nelle peculiarità di un territorio che, seppur piccolo in termini di ettari di vigneti e di produzioni di bottiglie, è uno straordinario microcosmo di eccellenze”.

Venerdì 31, a partire dalle 18, all’interno del chiostro dell’Istituto Ardizzone Gioeni aprirà  “La Piazza del vino”, in cui verranno ospitate le cantine e le proposte di localfood; alle 19 la  “Sala Masterclass” dedicata alla degustazioni, vedrà l’approfondimento sull’evoluzione sull’Etna dal “CRU” al “CLOS”, fra sperimentazione e tradizione a cura di Paolo Di Caro, presidente siciliano Fondazione Italiana Sommelier. E poi, alle 20 “A Quattromani Ristorante etneo” due straordinarie cene: la prima (il 31 maggio) duetteranno Marco Cannizzaro (KM0) Giuseppe Raciti (Zash).  Continua a leggere

Gourmet Experience da Acanto: Giuliano ospita lo stellato Ruta

Palermo – Lo chef stellato Claudio Ruta sarà protagonista di una cena a 4 mani presso il Ristorante Acanto di Palermo dove cucinerà con lo chef Salvatore Giuliano. L’appuntamento è per il prossimo 6 giugno alle 20.30 nel ristorante Acanto in via Torrearsa. I due chef hanno pensato ad un menù realizzato ad hoc che si concluderà con il dessert che lo chef Claudio Ruta, 1stella Michelin de La Fenice di Ragusa, ha presentato la scorsa settimana all’hub internazionale di Identità Golose.

Lo chef Claudio Ruta

L’Impanatigghia modicana è un dolce che ho nel cuore perché rappresenta una delle tante golose creazioni artigianali della mia terra” – spiega lo chef -.  Continua a leggere

“Serata in Bianco” da Pablo’s con i vini della cantina Pietracava

PALERMO – Il prossimo giovedì 6 giugno alle 20.30 al ristorante Pablo’s a Palermo, il bianco sarà il filo conduttore della serata che unirà i piatti preparati dallo chef patron Paolo Romano ai vini della cantina Pietracava di Butera, in provincia di Caltanissetta.

Paolo Romano, classe ‘90, vanta un bel bagaglio di esperienze. Da Madonna di Campiglio all’Alpen Suite Hotel 5 stelle, alla corte dello chef Samuele Melani dove ha  lavorato per 6 anni diventando  capo partita, all’importante stage da Arnolfo 2 stelle Michelinin Toscana, fino all’Hotel Regina Adelaidesul Garda con lo chef Andrea Costantini (storico secondo chef di Bruno Barbieri). Dopo il nord Italia, Paolo decide di ritornare nella sua terra, e dopo una breve esperienza a Villa Igeacon lo chef Carmelo Trentacosti, decide di aprire nel luglio 2018 un ristorante tutto suo, Pablo’s,  in cui mettere  in atto tutte le tecniche di preparazione dei piatti apprese in questi anni. Quella del giovane chef è una cucina intrisa di sicilianità che strizza l’occhio alle tecniche acquisite nelle più importanti brigate d’Italia e che ha l’ambizione di farsi comprendere a livello internazionale pur continuando a parlare “siciliano”. Continua a leggere

MedinFood, il salone del gusto da appuntamento al prossimo anno

VITTORIA – MEDinFOOD chiude i battenti con un 70% in più di visitatori. I dati diffusi dimostrano che l’iniziativa si rafforza di anno in anno con un incremento di espositori e una maggiore qualità dei produttori. Il salone del gusto siciliano  è stato reso ancor più coinvolgente ed interessante dai cooking show degli chef dell’Associazione Provinciale Cuochi Iblei, presentati dalla giornalista Gianna Bozzali.

Ai piatti sono stati abbinati i vini dal Sommelier Fabio Gulino. Grande attenzione è stata data al mondo del vino,  con le degustazioni guidate di vini nella tasting room a cura di Giovanni Carbone sommelier FISAR, che nelle tre giornate ha registrato il tutto esaurito. Sono state degustate ben 150 bottiglie di Cerasuolo di Vittoria, Frappato e Nero D’Avola.

Il padiglione di 1.400 metri quadrati ha visto la presenza di 70 aziende che hanno saputo promozionare al meglio i loro prodotti. Il salone del gusto si è contraddistinto anche per l’angolo dedicato al benessere con lo yoga e il cross cardio.

Per il futuro il progetto è quello di implementare la fiera. Continua a leggere

Cantine Aperte 2019. Il ricco programma di Cantine Nicosia per domenica 26 maggio

Questo week-end ritorna “Cantine Aperte 2019”, l’appuntamento nazionale promosso dal Movimento del Turismo del Vino, giunto alla sua ventisettesima edizione. Si tratta della più grande festa del vino in Europa che si celebra l’ultimo weekend di maggio con oltre 800 cantine aderenti in tutta Italia.

Un “giro dell’Etna in un sorso” è lo slogan scelto da Cantine Nicosia per questa edizione che si terrà domenica 26 maggio. Per la storica casa vinicola della famiglia Nicosia l’appuntamento più atteso dai winelover giunge alla dodicesima edizione. Dalle 10 del mattino al tardo pomeriggio, a Trecastagni, un’ampia gamma di etichette di punta tra quelle prodotte dall’azienda nelle tenute dell’Etna e di Vittoria, come i vini biologici della selezione Fondo Filara, attendono i visitatori ai banchi di degustazione libera, insieme alle visite guidate alla cantina e ai bellissimi vigneti situati ai piedi del conetto vulcanico spento di Monte Gorna. Qui a parlare di sostenibilità, biologico e viticoltura ‘eroica’ sarà l’agronomo dell’azienda Alessandro Lo Genco, mentre in cantina a fare gli onori di casa ci saranno Graziano e Francesco Nicosia, quinta generazione di una famiglia che lo scorso anno ha celebrato il 120° anniversario della sua storia d’amore con il vino.

«Cantine Aperte è per noi uno dei momenti più importanti dell’anno, una manifestazione cresciuta nel tempo, divenendo anche occasione di incontro e di confronto con altri produttori ed altre realtà, non solo del mondo del vino, uniti dalla  passione per il nostro territorio e la voglia di promuoverne la straordinaria ricchezza» – dichiara Graziano Nicosia, dallo scorso anno anche vice presidente del Consorzio Etna DOC, che aggiunge «Questo evento rimane, comunque, soprattutto una grande festa per tutti, anche per le famiglie, non solo per esperti e appassionati di vino».  Continua a leggere