Focus sulle birre di qualità. Tornano le lezioni del ‘t Kuaska Instituut

A Palermo dal 13 maggio prende il via il corso di 6 lezioni per imparare a conoscere ed apprezzare le birre di qualità. Le lezioni sono organizzate dal ‘t Kuaska Instituut in collaborazione con Cronache di gusto. Sei imperdibili appuntamenti per scoprire tutto quello che c’è da sapere su “La geografia delle birre”.

Il corso prenderà il via il 13 maggio e si concluderà il 28 maggio. Tra i docenti Lorenzo Dabove, in arte Kuaska, massimo esperto di birre in Italia che proporrà, tra l’altro, il suo collaudato metodo di degustazione “Open mind” che lascia spazio ad intuito e fantasia, Luigi “Schigi” D’Amelio e Andrea Camaschella.

Lorenzo Dabove, in arte Kuaska

Si parlerà del movimento artigianale italiano, degli stili birrari dal Belgio alla Germania, con degustazioni guidate dagli esperti. Previste anche visite in due birrifici artigianali siciliani.  Continue reading

Serata “Mixology – Wine and Food” al Ristorante Acanto a Palermo

Primavera, tempo di presentazione di nuovi menù.  E’ il turno del Ristorante Acanto di Palermo che giovedì 18 aprile alle ore 20:00 organizza una serata per far scoprire agli ospiti e alla stampa di settore il nuovo menù firmato dallo chef Salvatore Giuliano nel corso della serata“Mixology-Wine and Food”. Aperto nel 2016, Acanto è la scommessa di Salvò Andò, imprenditore nel settore della ristorazione. In cucina lo chef Salvatore Giuliano, classe ’86, che esalta con i suoi piatti il patrimonio gastronomico siciliano. Ha lavorato nelle cucine di rinomati ristoranti, tra cui: La Cuba, Enoristorante Bohème, Hotel Villeroy, Domina home Zagarella, Casa Florio, Palazzo Trabucco.

Menù della serata  Continue reading

Le Vie di Zefiro 2019. Tutti gli appuntamenti presentati oggi a Taormina

Questa mattina all’NH Collection Taormina è stato presentato “Le Vie di Zefiro”, un calendario ricco di eventi dedicati alla gastronomia, alla moda e alla cultura che animeranno per tutto il 2019 le serate dell’hotel a 5 stelle della perla dello Ionio. Il calendario è stato presentato dal direttore dell’NH Collection Taormina, Andrea Luca, dallo chef Natale Giunta, consulente gastronomico degli hotel NH, e dal presidente dell’Associazione Strada del Vino e dei Sapori dell’Etna, Gina Russo.

Di seguito il calendario degli appuntamenti:

 17 maggio – Chef in Show

Un percorso gastronomico con 15 chef anche stellati da tutta la Sicilia, cooking show e degustazioni di vini.

 22 giugno – Presentazione del nuovo menù estivo

Dall’estro creativo dello chef Natale Giunta, NH Collection Taormina presenta il nuovo menù estivo, omaggio alla Sicilia.

 13 luglio – Mixology and food

La cucina gourmet incontra i migliori bartender locali per abbinamenti sorprendenti con accompagnamento musicale.

 10 agosto – Alta moda con Giada Curti e le sue creazioni

L’alta moda firmata dalla designer italiana Giada Curti sfila sulla terrazza di Zefiro per presentare i modelli icona e la nuova collezione estiva. Ad accompagnare la serata, finger food gourmet e vini pregiati.  Continue reading

Le donne siciliane del vino si danno appuntamento a SanLorenzo Mercato

Dalla sommelier all’enologa, alla manager di cantine e l’esperta di export: Il futuro del vino, anche in Sicilia, è sempre più “rosa”. E questo grazie all’impegno di donne speciali, forti, di talento, capaci di incidere profondamente nel tessuto economico vitivinicolo e orientare con le proprie scelte e il proprio lavoro la rotta del vino verso mercati internazionali.
A queste donne è dedicato l’incontro che si svolgerà a Palermo il 18 aprile alle ore 19 a Sanlorenzo mercato. Al talk show su “Le Donne del Vino al Mercato”, moderato dalla giornalista Giusy Messina,  seguirà la degustazione di alcuni tra i vini siciliani più pregiati, accompagnati dalle protagoniste delle cantine. Saranno presenti Maria Antonella Pioppo, sommelier ed executive wine master), Samantha Di Laura(Scirocco Ethical management), Flora Mondello (Gaglio Vignaioli), Lilly Fazio (Fazio Wines), Vinzia Novara (Firriato), Roberta Urso (Mandrarossa), Marina Ambrosecchio (Presidente UET), Marida Giordano (Assessorato all’Agricoltura della Regione Siciliana).

L’evento è realizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale Le Donne del Vino – la più grande e attiva associazione femminile mondiale del settore enologico – che in Sicilia ha una delegazione nata nel 1988 e oggi guidata dalla manager Roberta Urso. In Sicilia infatti sono decine le aziende vitivinicole e le attività legate al mondo del vino portate avanti con professionalità, energia e passione dalle donne. Sono soprattutto produttrici, enologhe, agronome, manager, talvolta tutti questi ruoli insieme. La capacità di fare squadra col preciso obiettivo di promuovere il territorio ed il vino siciliano ne accomuna 17 all’interno della delegazione regionale. Durante l’incontro si parlerà anche dell’importanza della formazione enologica, dell’aggiornamento professionale, dell’acquisizione di competenze sul campo attraverso percorsi didattici mirati, grazie anche alla presenza di UET – Scuola Universitaria Europea per il Turismo, che a Palermo organizza tra le altre cose il Master in Food & Wine Management per l’alta formazione e specializzazione di professionisti del settore.  Continue reading

Cena evento al Charleston con i vini Gaja

Il ristorante Charleston di Palermo inaugura la stagione 2019 e lo fa con un evento imperdibile dedicato ai grandi vini nazionali e internazionali.
Giovedì 18 aprile il Charleston ospiterà i vini di Gaja che saranno abbinati ad un menù creato per l’occasione dallo chef del ristorante Santino Corso, nominato nel 2018 “Miglior chef under 30 della Sicilia” dalla Gara di gusto di Cronache di Gusto. In degustazione i vini di due importanti territori di produzione di Angelo Gaja, viticoltore simbolo d’Italia e Re delle Langhe, vincitore del “Winemakers’ Winemaker Award 2019” dell’Institute of Masters of Wine: quello di Bolgheri, in Toscana, e quello delle Langhe, in Piemonte.

Si parte con Gaja – Ca’ Marcanda – Vista Mare 2018, blend di Vermentino e Viogner della tenuta Ca’ Marcanda nelle terre di Bolgheri, in Toscana.  Sarà abbinato a “Principio…”la selezione di amuse bouche del Charleston.

Ad accompagnare l’antipasto “Sgombro a chi?– Sgombro, aceto di fichi, taleggio, cotenna di maialino nero dei Nebrodi”, sarà lo Chardonnay Gaja – Rossj Bass 2017 – Langhe Doc.

Il primo “Abbottonato– Bottoni di pasta fresca, camembert, sedano rapa, crudo di tonno, dashi agli agrumi” sarà invece abbinato a Gaja – Sito Moresco 2016 – Langhe Doc, blend di Nebbiolo, Barbera e Merlot.

Si prosegue con “Stinco di santo? No di agnello!– Stinco di agnello, croccante alla nocciola, barbabietola, ribes nero”, in abbinamento al celebre Gaja – Barolo Dagromis 2015 – Barolo Docg.

Per chiudere in bellezza il dessert “Cioccolato alla 3ª– Valrhona in tre varianti”.

L’evento è riservato ad un numero ristretto di persone, si richiede quindi di prenotare con anticipo scrivendo a info@ristorantecharleston.como chiamando il numero 091.450171.

Io.Bio “Festa di Primavera in Fattoria”

Io.Bio festeggia la Primavera con un simpatico party. Si chiama “Festa di Primavera in Fattoria” l’iniziativa dell’agribistrot dal concept innovativo aperto a Palermo. L’appuntamento è per venerdì 12 aprile 2019 dalle 19.30 con un ricco aperitivo a base di finger del Menù di Primavera del resident chef Marco Piraino,  i vini Castellucci Miano, la cassata del Maestro Giuffrè e la musica di Marcello Mandreucci.
Sarà un modo per dare il benvenuto alla stagione primaverile, mostrandovi  tutto il bello di un luogo dalle infinite potenzialità che  risponde in pieno alla necessità di una clientela sempre più esigente di riuscire a ricaricare le energie e staccare la spina senza doversi allontanare dalla quotidianità” – spiegano gli organizzatori.
Io.Bio  è stato realizzato grazie all’apporto e al supporto dei proprietari Gino Gambino e di sua moglie Carmela Senatore che hanno creduto nella scommessa del giovane e talentuoso chef che ha deciso di puntare sull’alimentazione di qualità e sul cibo come fonte primaria ed imprescindibile di ben-essere.
Alcuni degli ingredienti della serata utilizzati per realizzare le pietanze saranno forniti da Le Trazzere del Gusto,  azienda costituita da  gruppo di giovani siciliani che  dal 2010 porta avanti, un progetto di riscoperta dei sapori della tradizione siciliana e li ripropone garantendo qualità ed eccellenza attraverso la selezione di produzioni che rispettino la terra e i suoi frutti.  Ad accompagnare i piatti i vini della cantina Castellucci Miano che, di rientro dal Vinitaly, presenterà alcune nuove etichette.
Per concludere in dolcezza la serata, il Maestro pasticciere Beppe Giuffrè, istrionico mentore di Marco Piraino, che ne è stato suo allievo e che ha lavorato al suo fianco a Casa Giuffrè alla Terrazze della Rinascente, mostrerà la tecnica di realizzazione della cassata, suo fiore all’occhiello, che poi sarà distribuita in degustazione.  Continue reading

La lumaca madonita protagonista a Cibo Nostrum con il piatto gluten free di Davide Merlino

A Cibo Nostrum ha presentato il piatto “Chiacchiere tra Escargots”. Davide Merlino, che ama definirsi “Altramente Cuoco” è il giovane imprenditore siciliano che ha fatto la sua fortuna allevando lumache a Campofelice di Roccella, in provincia di Palermo. L’azienda Lumaca Madonita, creata con i due soci Michele e Giuseppe Sansone, è ormai nota a livello nazionale, anche grazie alle partecipazioni a Masterchef e ad altri programmi televisivi. Davide Merlino, responsabile marketing dell’azienda, ha unito la sua professione alla passione per la cucina e alla necessità di dover mangiare senza glutine. Così da qualche anno ha iniziato a dilettarsi nella preparazione di piatti gourmet a base di lumaca e di ricette senza glutine. Già da alcune edizioni prende parte all’evento Cibo Nostrum e il 31 marzo scorso in occasione dell’ottava edizione che si è svolta nella Villa Bellini di Catania ha preparato il piatto dal titolo: Chiacchiere tra Escargots. Il piatto, rigorosamente gluten free, era composto da una mousse di patate all’arancia sopra la quale troneggiava una “Escargot Madonita” sbollentata con un brodo aromatico e poi sfumata con liquore all’amaretto. A corredo sono state abbinate due salse: una rossa piccante e una verde al prezzemolo. Il tutto è stato completato con quadrotti di chiacchiere alla cannella e fiori eduli dell’azienda amica “Jungle Farm” di Andrea Calcione. Il bellissimo piatto che conteneva la preparazione è stato realizzato dall’artigiano Peppino LopezContinue reading

Catania accoglie 1000 berrette bianche e fa il pieno di solidarietà. Cibo Nostrum e 30° Congresso FIC

Il successo, ancora una volta, è dato dai numeri. Cibo Nostrum – la grande festa della cucina italianaorganizzata dalla Federazione Italiana Cuochi -per la sua ottava edizione, si è spostata dalla perla di Taormina alla città di Catania, che ha risposto con una grandissima partecipazione. Il 31 marzo dalle ore 18.00 fino a tarda serata, oltre 25 mila persone hanno affollato Villa Bellini, il più antico e conosciuto dei giardini della città etnea, e contribuito alla gara di solidarietà che ha permesso di raccogliere e donare in beneficienza 60 mila euro. I soldi saranno devoluti al Dipartimento Solidarietà Emergenze FIC, che interviene nelle zone terremotate d’Italia e dove si registrano calamità naturali; alla Comunità di Sant’Egidio che li utilizzerà per ristrutturare alcuni locali destinati all’accoglienza dei più bisognosi in città; e alla Locanda del Samaritano che realizzerà una biblioteca sociale e dei posti alloggio per i senza tetto. Il risultato straordinario è derivato dalla vendita dei ticket per le degustazioni. Villa Bellini ha accolto 300 postazioni di cuochi, pasticceri, cantine e aziende agroalimentari che hanno fatto degustare le loro prelibatezze, mentre al centro della Villa una ventina di cuochi Etnei preparava l’“Omaggio alla pasta alla norma”, con oltre seimila porzioni che sono state omaggiate ai visitatori che hanno contribuito alla causa benefica.

Villa Bellini .Photo credit La Cook Agency

Il presidente nazionale FIC, Rocco Pozzulo, non ha nascosto la sua emozione. “Desidero ringraziare di vero cuore la città di Catania e i suoi abitanti per questameravigliosa accoglienza– ha detto il presidente Pozzulo. – Siamo già abituati all’accoglienza del popolo siciliano e questo evento tutto etneo è stato l’ulteriore conferma”.

Tantissime le specialità in degustazione, singolari gli abbinamenti, dagli antipasti ai dolci, passando per primi e secondi gourmet e la città di Catania ha risposto con un entusiasmo senza precedenti. Presente con 13 postazioni anche la delegazione di cuochi messinesi che, uniti sotto l’egida dell’Associazione Provinciale Cuochi Messina, hanno saputo presentare il meglio della produzione agroalimentare del territorio in piatti della tradizione proposti in chiave moderna. “Sono estremamente felice di avere raccolto l’invito del presidente Rocco Pozzulo che con Seby Sorbello rappresentano da sempre l’anima di questo evento. Dal canto nostro, – ha affermato Rosaria Fiorentino, Presidente dell’APCM – abbiamo saputo dimostrare, una volta di più, che fare rete è sempre e comunque l’arma vincente per ottenere risultati appaganti per noi e per i nostri ospiti. Per questo ringrazio i miei ragazzi di avere contribuito con calore e passione alla riuscita dell’evento”.  Continue reading