Sapori campani e contaminazioni. A Napoli va in scena la cena degli Ambasciatori del Gusto

Il 29 settembre al Palazzo Caracciolo di Napoli si svolgerà la cena annuale degli Ambasciatori del Gusto che mettono in campo uno schieramento d’eccezione formato da 10 cuochi campani e 10 provenienti dal resto d’Italia. In rappresentanza della Sicilia sarà presente lo chef Gioacchino Sensale che cucinerà in coppia con Enzo Coccia (La Notizia, Napoli). Per la Campania saranno presenti Paolo Gramaglia (President Restaurant Pompei), Salvatore Avallone (Cetaria Ristorante, Baronissi), Alfonso Caputo (Taverna del Capitano, Massa Lubrense), Enzo Coccia (La Notizia, Napoli), Mimmo De Gregorio (Lo Stuzzichino, Sant’Agata dei Due Golfi), Peppe Guida (Antica Osteria Nonna Rosa, Vico Equense), Francesco Pucci (La Riggiola, Napoli), Giorgio Scarselli con Fumiko Sakai (Il Bikini, Vico Equense), Pasquale e Gaetano Torrente (Al Convento, Cetara) e Antonio Tubelli (Baroq Art Bistrot, Napoli). 

Ad affiancare ciascuno di loro, in quello che sarà uno straordinario gioco delle coppie ai fornelli arriveranno: Caterina Ceraudo (Dattilo, Marina di Strongoli), Enrico Cerea (Da Vittorio, Bergamo), Giorgio Servetto (Nove Ristorante, Alassio), Raffaele Ros (Ristorante San Martino, Scorzè, Venezia), Arcangelo Dandini (L’Arcangelo, Roma), Giuseppe Romano (Me Restaurant, Pizzo, Vibo Valentia), Franco Aliberti (Tre Cristi Milano, Milano), Gianfranco Pascucci (Pascucci al Porticciolo, Fiumicino, Roma) e Solaika Marrocco (Primo Restaurant, Lecce).

Questi maestri della cucina avranno il compito di comporre un menù corale sulle note dei sapori campani e delle contaminazioni liguri, laziali, siciliane, calabresi, lombarde e venete, proponendo piatti della tradizione locale rivisitati in modo originale per conquistare anche il palato dei più esigenti. Il ricavato della vendita dei biglietti (prevendite online su: https://bit.ly/2ZwIXs9, a partire da 90 €) della cena “20 Cuochi” andrà infatti a sostenere, concretamente, il progetto “Fare Formazione”.

Il progetto che ha avuto più risonanza tra quelli portati avanti dagli Ambasciatori del Gusto – ha affermato la Presidente dell’Associazione, Cristina Bowerman – è Fare Formazione. Abbiamo firmato una convenzione nazionale con rete nazionale istituti alberghieri e abbiamo offerto la nostra competenza sia a livello di educazione e di insegnamento per gli studenti e abbiamo offerto corsi di aggiornamento per gli insegnanti”.

Un ciclo di percorsi formativi d’eccellenza che vede gli Ambasciatori del Gusto impegnati in prima linea nell’attività didattica per allievi e insegnanti delle scuole alberghiere. Un contributo reale alla formazione in ambito ristorativo con l’obiettivo di trasferire ai giovani che saranno i cuochi, i pizzaioli, i pasticceri, i camerieri, i maître d’Italia del domani le tecniche migliori, ma soprattutto la consapevolezza di come svolgere il mestiere al massimo livello, imparando anche a gestirne le difficoltà, grazie alla condivisione di esperienze e suggestioni.

La conduttrice Tessa Gelisio farà da madrina alla serata durante la quale si svolgeranno anche due speciali premiazioni. L’Associazione assegnerà – per la prima volta – il Premio “Ambasciatore del Gusto – Anno 2019”, destinato all’associato che durante gli ultimi dodici mesi si è più distinto in termini di entusiasmo e condivisione degli scopi associativi e premierà anche il vincitore del Bando Premiare l’Eccellenza, destinato alle microimprese che hanno sviluppato progetti a beneficio della filiera agroalimentare.

Il giorno seguente, sempre a Napoli, si terrà il Convegno annuale organizzato dagli Ambasciatori del Gusto, patrocinato da Città Metropolitana di Napoli ed Ente Nazionale Risi, che quest’anno indagherà il tema “Turismo Esperienziale: scenario e previsioni per il futuro”.  L’appuntamento, gratuito e aperto al pubblico previa registrazione, avrà luogo negli spazi del Complesso Monumentale Donnaregina con inizio dei lavori alle 9.30.

 

Lascia un commento