Nuovo menù firmato da Giunta all’Nh Collection Taormina

Note fresche e estive in piatti colorati e mediterranei. Lo chef palermitano Natale Giunta – consulente F&B per Nh Collection Taormina – ha presentato il nuovo menù del ristorante Zefiro. Lo stile è quello che lo contraddistingue, pochi ingredienti esaltati al massimo per far apprezzare tutto il bello e il buono della cucina siciliana. Il percorso degustazione della cena “Sunset & Food” è stato curato da Natale Giunta con l’ausilio del giovane resident chef Giuseppe Digiugno. Accolti dal benvenuto del general manager dell’hotel Andrea Luca, la serata è stata impreziosita dalla presenza di Valeria Agosta e Mimmo Costanzo, produttori dei vini Palmento Costanzo

I loro vigneti si trovano nel versante Nord dell’Etna, tra i 650 e i 780 metri s.l.m. in contrada Santo Spirito, nella frazione di Passopisciaro del Comune di Castiglione di Sicilia dove si coltivain regime biologico. Sono circa dieci gli ettari di vigneti, disposti su secolari terrazzamenti fatti da muretti a secco di pietra lavica, dove si produconosei vini da uve autoctone, raccolte manualmente nell’antico vigneto ad “alberello”. Tutti i vini prodotti sono espressione della Denominazione di Origine Controllata Etna (D.O.C. Etna) e certificati bio.

La cena ha preso il via con un piatto che nella tradizione siciliana non può mancare, la parmigiana rivisitata ad arte. “Sua maestà la melanzana”: melanzana cotta al forno, crema di pomodorino, ricotta salata, spuma di bufala, crema di ricotta fresca, salsa di basilico e polvere di gambero servita con Mofete Rosato 2018 – Etna Doc Rosato.

Eccellente rivisitazione di uno dei piatti tradizionali che amo di più. La seconda proposta è stata una Mille foglie di alici viste dallo chef, dove le alici erano sia marinate con salsa d’arancia che impanate e fritte con scamorza. Andrea Luca

La mille foglie era accompagnata da un’insalata verde con succo d’arancia. Il piatto era completato da polvere di pisello e crema di basilico. In abbinamento: Mofete Bianco 2018 – Etna Doc Bianco.

Delicato ed elegante il Cannellone di mare ripieno di patate e gamberi rossi di Mazara, servito con la sua bisque, gamberetti marinati all’arancia con limone candito e polvere di cappero ed erbe spontanee. Il piatto è stato accompagnato dal Bianco di Sei 2018 – Etna Doc Bianco.

Ancora tanta Sicilia con la scelta di inserire in carta la pasta coi tenerumi. Lo chef ha proposto le Mezze maniche con vellutata di tenerumi, pomodorino candito, crumble di mandorle e pane tostato, in abbinamento al Mofete Rosso 2016 Etna Doc Rosso.

La Ricciola cotta al cuore con vellutata di favette fresche, finocchio scottato e polvere di nero di seppia viene servita in abbinamento all’ottimo Contrada Santo Spirito 2015 – Etna Doc Rosso, un vino nobile e avvolgente.

La cena si è conclusa in dolcezza con la “Piña coladacon crumble speziato. “Ho studiato un menù ad hoc – ha commentato Natale Giunta – per rendere omaggio alla mia amata Sicilia. I piatti rappresentano un percorso che spazia dalla tradizione dei miei ricordi alla scoperta di nuovi luoghi ed esperienze uniche”.

M. Costanzo, N. Giunta, V. Agosta, A. Luca

L’offerta gastronomica dell’elegante Hotel 5 stelle nel cuore di Taormina racconta di una Sicilia bella da scoprire, da vivere, da amare.

Lascia un commento