Il successo di “Mixology Dinner” porta la firma di Franco Agliolo e Riccardo Catania

Abbinamenti insoliti, originali e ben riusciti. Non era facile pensare e realizzare una serata a quattro mani che si distinguesse da tutte le altre a cui noi addetti al settore, food blogger, giornalisti, appassionati foodlover partecipiamo spesso. Eppure Franco Agliolo – chef patron del Ristorante Ambrosia di Sant’Agata Militello – e Riccardo Catania – bartender e titolare di due cocktail bar, quello invernale “The Rabbit Hole” e quello estivo “Barbanera”, sempre a Sant’Agata Militello – hanno messo in piedi una serata oltre gli schemi che si è rivelata davvero divertente. Ad ogni piatto servito con un cocktail inedito nato dalla creatività di Riccardo è seguito il dibattito e tutti, proprio tutti, siamo andati alla ricerca dell’abbinamento perfetto.

Il bartender Riccardo Catania

Non era facile e, sin da subito, i due protagonisti della serata sono riusciti a sorprenderci. Tanti gli incontri fatti in questi mesi per studiare piatti e drink in funzione di alcuni ingredienti. La novità è stata ritrovare i liquori nel cibo e i vegetali nei drink e riuscire a far dialogare i due mondi veramente bene, con competenza e professionalità.

Lo chef patron di Ambrosia, Franco Agliolo

La cena inizia subito con l’abbinamento perfetto, tra tutti il più riuscito. La “Tartare di manzo nostrano al mezcal con nocciole dei Nebrodi tostate, gelatina di thè affumicato Lapsang Souchong e polvere di trombette da morto” ed il “Mex Man”con  tequila mezcal, succo di limone, arancia e pompelmo, sciroppo al peperone e ginger ale. 

Il drink completava perfettamente l’antipasto conferendogli un tocco di acidità.

Con la pasta fresca, lo chef Agliolo si è davvero superato. Eccezionali i suoi “Ravioli ripieni di stufato d’oca mantecati con burro e salvia e serviti con purea di rapa rossa”.

Riccardo Catania riprendendo il tema “barbabietola” ha preparato il suo inedito “Barbarossa” con campari, marsala rubino Pellegrino, aperitivo Berto, succo di rapa rossa e topping di spuma.

Con la Quaglia cotta al forno con riduzione di liquore alla ciliegia (Sangue morlacco), purè di topinambur e chips di patate viola, lo chef Agliolo ha dato prova della sua bravura e competenza nella cottura e nella preparazione della selvaggina.

Dal canto suo, Riccardo Catania ha spinto l’acceleratore sul cocktail e esaltato l’abbinamento con il suo “Conte in Oriente” a base di gin infuso al thè, liquore sangue morlacco, vermouth rosso, bitter Martini riserva, liquore al bambù. In sala fioccavano i bis dell’apprezzatissimo cocktail.

La cena si è conclusa con la dolcezza delicata della Millefoglie al limone accompagnata dall’idea di un cocktail “sorbetto”, preparato con tecnica frozen a base di vodka, liquore alla camomilla, liquore al bergamotto, succo di lime e sciroppo di zucchero alla vaniglia.

Una prova di grande creatività da parte di entrambi i protagonisti di Mixology Dinner che è stata molto apprezzata da tutti i commensali.

Franco Agliolo ritorna ai piatti della sua cucina contemporanea che si può gustare tutti i giorni, a pranzo e cena, ad eccezione del lunedì, nel rinnovato ristorante Ambrosia in via Magenta 42, nei pressi del Duomo, a Sant’Agata Militello.

Riccardo Catania potete trovarlo dal 31 maggio al Barbanera, nella Villa Falcone Borsellino, nel lungomare di Sant’Agata Militello, e ci ha già confessato di avere in serbo grandi novità per gli affezionati drinklovers!

La brigata al completo di chef e bartender

Visto il successo della serata, ci auguriamo che in autunno si possa replicare Mixology Dinner!

 

Lascia un commento