Io.Bio l’agribistrot innovativo di Palermo presenta il Menù di Primavera

A Palermo si festeggia la primavera da Io.Bio,  il nuovo “agribristot” dal concept innovativo che sorge a pochi passi dalla Cattedrale. Materie prime eccellenti e la cucina raffinata dello chef Marco Piraino caratterizzano questo nuovo locale aperto nel cuore della città nello scorso novembre 2018.

Tutto nasce dalla grande passione per i grani biologici siciliani  di Marco Piraino, l’eclettico “chef errante” appartenente alla scuderia del Maestro Peppe Giuffrè, che da lui ha mutuato e sposato, facendola propria, la voglia di portare in giro la sicilianità per raccontare con orgoglio la propria terra nel mondo.Marco Piraino, classe ’85,  laureato in economia, dopo tante esperienze presso importanti ristoranti nazionali ed internazionali, ha scelto di dedicarsi ad un’attività a stretto contatto con la terra.

Sebbene si trovi a due passi dalla Cattedrale di Palermo, una volta entrati all’interno di questo moderno agribistrot si viene catapultati in una “dimensione parallela” che trasmette immediata serenità. Ciò è possibile grazie alla presenza all’interno della struttura di  un orto di quasi mezzo ettaro e  di una fattoria per animali domestici alla cui cura tutto lo staff di Io.Bio dedica, ogni giorno, attenzione e dedizione.

Il 21 marzo alle ore 20.30 da Io.Bio in via Gaetano La Loggia 124, a Palermo, si svolgerà la cena dedicata alla stampa per la presentazione, in anteprima, del nuovo menù di Primavera. 

Menù di Primavera

Antipasti

Arancinette agli agrumi

Crostino di pane nero con uovo di quaglia

Uovo di terra e mare

Le due facce dello sfincione

In abbinamento: Spumante Brut Castellucci Miano

Primo

Tonnarelli con crema di carciofi e ragù di pesce bianco

In abbinamento: Grillo Viogner Bio Feudo Santa Tresa

Secondo

Vitello tonnato con crema di capperi e polvere d’uovo e cucunci

In abbinamento:   Caeles Catarratto Sicilia D.O.C. di Firriato

Dessert

Regno delle due Sicilie

(croccante di cioccolato di Modica e arancia, condito con una spuma di babà e un sorbetto al limone).

In abbinamento: Amaro Amara

Lascia un commento