“Mùrika”il sogno di Giorgio Cicero prende forma a Modica

Giorgio Cicero ha soli 23 anni e le idee chiare sull’impronta che vuole dare alla sua cucina. E’ un ragazzo fortunato, ha avuto la possibilità di formarsi fuori dall’Italia e di ritornare nella sua Modica, dove ad attenderlo c’era la famiglia, proprietaria del Modica Palace Hotel. Con coraggio e determinazione Giorgio ha preso le redini di quello che fu il ristorante “Quasimodo”, interno alla struttura, e con un aiuto in cucina da marzo scorso sta portando avanti il suo progetto. Il Ristorante si chiama Mùrika, che sta per “tradizione sicula moderna” ed ha 39 coperti.

Adiacente al ristorante sorge l’orto che Giorgio ha fortemente voluto quando ha fatto rientro in Sicilia. La sua è una cucina molto vegetale che punta a differenziarsi dalla tradizione siciliana per perseguire – a suo dire – una visione futuristica. La materia prima di qualità è al centro delle sue creazioni. Il menù è stagionale. “In Sicilia abbiamo una grande materia prima. Nel nostro ristorante utilizziamo ingredienti siciliani e portiamo innovazione. Cerchiamo di fare una cucina semplice – ha commentato il giovane chef – con tecniche non siciliane. Io ci credo tanto in questo progetto. Questo è solo l’inizio”.

Forte dell’esperienza maturata in alcuni ristoranti internazionali, quali il Maze di Londra, della catena di Gordon Ramsay, (all’epoca 1 stella Michelin), il Pollen Street Social di Jason Atherton,  (1 stella Michelin di Londra), il Marina Social di Jason Atherton di Dubai, dove ha iniziato a lavorare dall’età di 16 anni, Giorgio Cicero ha un obiettivo: far decollare il suo ristorante che resterà aperto nei prossimi mesi fino a dicembre, mentre l’hotel di famiglia ha chiuso domenica scorsa e riaprirà in primavera. A gennaio e febbraio Giorgio continuerà la sua formazione e andrà all’estero per collezionare nuove esperienze prima della riapertura del ristorante. 

Insieme ad alcuni colleghi, sabato 3 novembre, siamo stati suoi ospiti e abbiamo provato gran parte dei piatti del menù, sia di carne che di pesce.

Il menù degustazione inizia con il pane tipico del territorio realizzato con grano duro, i grissini con salvia e con semi di papavero, l’olio extravergine di oliva, i  muffin salati con acciuga e salsiccia secca.

Il benvenuto dello chef è il crackers con farina di riso e nero di seppia servito con gel di limone, fiori e olio ai crostacei.

Seguono due antipasti.


Insalata di polpo lavorato come una a mousse e seppia scottati, patata, sedano, cipolla, emulsione al nero e broccolo scomposto cotto e crudo, agrodolce salato all’habanero e  vastedda al nero.

Carpaccio di tonno rosso marinato agli agrumi e soia, cavolo viola, gel di pomodoro, senape, scalogno, ravanelli, croccante di finocchio e germogli

Per primo lo chef sceglie l’orzo perlato risottato preparato con lardo, crema di carote, cipollotto, crumble di ragusano, timo, alghe di mare e crescione.

Il secondo è un mix di carne e pesce: agnellino con baccalà, carote scalogno, crema di cipolla caramellata, cicoria e foglie di carota.

Il pre dessert è panna cotta montata con croccante di arachidi, menta glaciale, sale al sedano, pepe rosa, caramello allo zafferano e gel di kiwi servita con agrodolce allo zenzero.

 

Il dessert è un cannolo di ricotta di bufala, arancia candita e granella di pistacchio servito con spuma di cioccolato di Modica con olio extravergine di oliva e peperoncino.

 

A concludere il pasto arriva la piccola pasticceria.

 

Al Ristorante Mùrika sono tre i menù degustazione di carne, pesce o vegetariano, con un prezzo che va dalle 50 alle 60 euro, vini esclusi. Le cantine rappresentate sono più siciliane. Il ristorante è aperto solo a cena (a pranzo solo su prenotazione).

RISTORANTE MURIKA

via Vanella ang. via P. Picasso, Modica (RG)

Tel. (+39) 0932.456033

 

Lascia un commento