Street food, alta cucina e grande solidarietà sono i protagonisti del Messina Street Food Fest

C’è grande attesa per la seconda edizione del Messina Street Food Fest, che si terrà a Piazza Cairoli da giovedì 11 a domenica 14 ottobre. Dopo il successo della I edizione che nell’ottobre scorso ha registrato oltre 50 mila presenze, la manifestazione dedicata al cibo da strada si arricchisce quest’anno di un fine benefico e di nomi di spicco della ristorazione siciliana che hanno accettato l’invito dell’organizzazione di partecipare alla kermesse. Saranno ben 13 i cooking show ospitati nell’ampia tensostruttura montata al centro di Piazza Cairoli, cuore pulsante e salotto buono della città di Messina. Il tema scelto per questa seconda edizione è il territorio e gli chef racconteranno la ricchezza della Sicilia attraverso i prodotti della nostra isola. Così mentre tutto intorno si celebrerà il tanto amato street food, nel centro della piazza si esibiranno grandi chef, anche stellati.

Si comincia giovedì 11 ottobre con l’inaugurazione alle ore 18 e l’apertura al pubblico degli stand di specialità gastronomiche. Alle 19 seguirà il cooking show più atteso, quello di Pietro D’Agostino, chef patron del ristorante “La Capinera” di Taormina, 1 stella Michelin, membro della associazione JRE, giovani cuochi europei, e componente nazionale dell’associazione Charming Italian Chef. D’Agostino esprimerà la ricchezza della cucina siciliana con la sua creatività e proporrà il piatto chiamato “Corallo”, con gambero rosso di Mazara e funghi porcini dell’Etna.

Alle ore 21.00 seguirà il secondo cooking show stellato, con lo chef palermitano Giuseppe Biuso, una stella Michelin del Ristorante “Il Cappero” del Therasia Resort di Vulcano, unica struttura cinque stelle presente sull’isola. Il giovane chef proporrà un’inedita versione del “Bianco mangiare” con seppia, patate, caciocavallo dei Nebrodi e mandorle di Noto. 

I cooking show di venerdì 12 ottobre prenderanno il via alle ore 18.30 quando ai fornelli ci sarà una donna, Ambra Gigante chef del Ristorante “I Ruggeri” di Messina, che preparerà una ricetta originale e innovativa, già in carta nel ristorante messinese, “il gambero rosso a beccafico”.

Alle 20 grande attesa per Seby Sorbello, chef patron del ristorante Sabir Gourmanderie di Zafferana Etnea, Presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei e Presidente Nazionale di F.I.C. Promotion, molto conosciuto anche per le importanti iniziative dedicate al mondo dei cuochi, come Cibo Nostrum, la grande festa della cucina italiana che si svolge a Taormina, e che lo vede nella doppia veste di ideatore e organizzatore della kermesse insieme a Pietro D’Agostino. Sorbello racconterà l’evoluzione dell’arancino e ne proporrà 3 differenti tipologie in degustazione.

A chiudere la serata, a partire dalle ore 21.30, il giovane chef palermitano Giovanni Lullo, del Ristorante Cortile Pepe di Cefalù, formatosi alla scuola del tristellato Niko Romito, che proporrà il piatto “Il polpo e le panelle”.

Il giorno successivo, sabato 13 ottobre, in tarda mattinata, a partire dalle ore 12, si potrà assistere al cooking show dell’Associazione Italiana Celiachia, sezione di Messina. Lo chef Giuseppe Conti del Ristorante “Il Torrente” di Capo d’Orlando preparerà le “Tagliatelle gluten free al profumo selvatico”.

I.I.S. Antonello

Alle ore 18.30 sarà la volta dell’Istituto Alberghiero Antonello che anche quest’anno ha rinnovato la sinergia con Messina Street Food Fest. Una rappresentanza di studenti coordinati dai docenti sarà coinvolta in alcuni momenti dell’evento nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro. In rappresentanza della scuola ci sarà il Prof. Nino Iannazzo che mostrerà la preparazione della “Cassata di ricotta al forno con cremoso al cioccolato”, abbinato al cocktail “Essenza di Sicilia” realizzato dal Prof. Porco.

Alle ore 20.00 e alle 21.30, spazio a due grandi classici rivisitati con estro dagli chef  Roberto Toro, executive chef del Grand Hotel Timeo di Taormina che preparerà il “Baccalà sfogliato alla ghiotta” e Paolo Romeo, executive chef del Ristorante Grecale di Messina che proporrà una innovativa versione del “pane cunzato” abbinato al gelato gastronomico.

Quattro cooking show animeranno la quarta e ultima giornata dedicata al cibo da strada.

Si comincia domenica 14 alle ore 11.00 con gli Ambasciatori del Gusto messinesi, Francesco Arena, Pasquale Caliri e Lillo Freni che puntano a sorprendere il pubblico con 3 ricette al mojto, preparate con gli stessi ingredienti, riso 100% siciliano, ricotta e menta.

Nel pomeriggio a partire dalle 18.30 si esibiranno gli chef Giuseppe Raciti del ristorante Zash Country Boutique Hotel di Riposto, con una innovativa rivisitazione della “Parmigiana in carrozza con porcini dell’Etna”.

A seguire alle 20.00 Licia E Nunzio Campisi del Ristorante Antica Filanda di Caprileone,  padre e figlia accomunati dalla stessa passione per la cucina,  che racconteranno il territorio nebroideo attraverso uno dei suoi prodotti tipici, il maialino nero allevato nei territori del Parco. Nel corso del cooking show si potrà degustare il loro piatto che celebra l’autunno, la “Spalla di maialino nero farcita di castagne”.

Toccherà a Natale Giunta, volto de “La Prova del Cuoco” di Raiuno, chef patron del Ristorante “Il Castello a mare di Palermo, abbassare il sipario sulla II edizione del Messina Street Food Festival con l’ultimo show culinario in cui realizzerà un “Macco di fave, guanciale di cinta senese, pane fritto, gambero rosso”. La selezione dei vini abbinati ai piatti degli chef sarà curata dai sommelier Salvo Di Bella e Loredana Muscalu che collaborano con Enostore di Marcello Fulgieri, azienda partner dell’iniziativa specializzata nella fornitura di vini di qualità per enoteche e ristoranti.

La grande novità è che l’intero ricavato dei cooking show verrà destinato a tre partner solidali. A fronte di una piccola donazione sarà possibile prenotare il proprio posto all’interno dell’area riservata, assistere al cooking show e degustare il piatto in abbinamento a vini e bevande siciliane. Il ricavato dei cooking show di venerdì 12 ottobre andrà al Cirs, che si occupa del reinserimento di donne in difficoltà, quello di sabato 13 ottobre in favore della Onlus Autismo che si occupa dell’accoglienza dei ragazzi che soffrono di questa grave patologia, e infine il ricavato dei cooking show di domenica 14 ottobre alla Fondazione Aurora Onlus Centro Clinico Nemo Sud, che si occupa delle persone affette da gravi malattie neuro muscolari.

Per prenotare il posto e assistere agli show basta contattare il Cirs Messina tel. 090.40820, Onlus Autismo tel. 0942.717062, oppure il Centro Clinico Nemo Sud tel 340.3362791

LE NOVITA’ DELLA SECONDA EDIZIONE. 

Tante le novità di quest’anno, ma la principale riguarda la location, piazza Cairoli, che verrà occupata per intero dal villaggio gastronomico a differenza della prima edizione in cui le casette del food erano dislocate solo nel lato sud. Ampliata anche l’offerta per il pubblico, che avrà una più vasta scelta di specialità da degustare, con ben 40 postazioni food, rispetto alle 30 della prima edizione. Saranno 40 dunque, gli “streetfooder”, provenienti non solo da Messina e dalla Sicilia, ma anche da altre regioni d’Italia. Ricco e variegato il menù, che permetterà al pubblico di fare un gustoso viaggio nel mondo del cibo di strada italiano e internazionale.

Insieme agli arancini, i pidoni, le braciole e la focaccia della tradizione locale si potranno gustare  gli arrosticini originali abruzzesi, le bombette pugliesi, il lampredotto toscano, ma anche il sushi giapponese, il burritos messicano, le ciambelle americane e tante altre specialità sia dolci che salate, alcune inedite e che il pubblico avrà modo di apprezzare proprio in occasione del Messina Street Food Fest, come il pizza ice cream del gelatiere Giuseppe Arena e la morettina tartufata.

Non mancheranno i cult della gastronomia siciliana, dal pane ca meusa ai cannoli, passando per le crispelle catanesi di Orazio Cordai e il panino con la porchetta di suino nero dei Nebrodi di Giuseppe Oriti de “Il Vecchio Carro” che lo scorso anno è stato tra i campioni d’incassi.

Tutto sarà accompagnato da bibite dal sapore antico come spuma, gazzosa, chinotto e   dall’immancabile birra.

Incrementata anche la proposta destinata all’intrattenimento, con la presenza di due palchi, uno posizionato nella parte nord, l’atro a sud, in cui si esibiranno band live, dj set e animatori per bambini con giochi di magia e le caratteristiche mascotte amate dai più piccoli.

Per questa seconda edizione cambiano anche gli orari di apertura. Si partirà giovedì 11 alle 18 con il taglio del nastro e l’apertura delle postazioni gastronomiche, ma nelle giornate di venerdì 12, sabato 13 e domenica 14, il grande villaggio del food sarà fruibile anche per il pranzo, dalle 11 alle 15 oltre che la sera, dalle 18.00 alle 01.00.

PREVENDITA. Sarà attiva da lunedì 8 ottobre nell’info point allestito per l’occasione a piazza Cairoli, 6 (lato monte), la prevendita dei ticket degustazione del Messina Street Food Fest. Il pubblico potrà acquistare i tagliandi dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.30.

INGRESSO LIBERO. Per degustare le specialità del villaggio gastronomico la formula è quella dei ticket degustazione, che avranno un costo di 3,50 euro per il salato, 2,50 euro per il dolce, 2,50 euro per il beverage. L’inaugurazione del Messina Street Food Fest si terrà giovedì 11 ottobre alle 18.00con il taglio del nastro e l’apertura del villaggio gastronomico. Nelle giornate di venerdì 12, sabato 13 e domenica 14la manifestazione seguirà i seguenti orari: dalle 11.00 alle 15.00 e dalle 18.00 alle 01.00.

Quanto all’arrivo del pubblico per agevolare gli spostamenti di chi si recherà al Messina Street Food Fest, è stato raggiunto un accordo con Trenitalia. In tutte le stazioni ferroviarie regionali, sulle vetture e nei box informativi viene pubblicizzato l’evento per incoraggiare gli utenti a raggiungere la città in treno.

Per chi giungerà dalla Calabria invece dall’11 al 14 ottobre, il gruppo Caronte & Tourist ha attivato un’offerta dedicata alla manifestazione. “Il MSFF- ha spiegato Tiziano Minuti, responsabile della comunicazione del gruppo– è una grande festa di popolo. Per agevolare il passaggio dei calabresi a Messina abbiamo creato una bigliettazione specifica, chiamata Daily street food, con una ‘cassa dedicata’ all’imbarco di Villa S.Giovani. Nel biglietto dell’attraversamento in auto e in moto sono compresi anche alcuni ticket degustazione”.Gli utenti che avranno usufruito del Daily Street Food di Caronte&Tourist, anche a Piazza Cairoli troveranno una cassa specifica in cui ritirare i ticket.

Messina Street Food Fest anche per questa II edizione conferma la sua attenzione verso l’ambiente. Tutto il materiale di consumo fornito dall’Organizzazione agli operatori food sarà infatti interamente biodegradabile.

La manifestazione è promossa ed organizzata da Confesercenti Messina in partnership con il Comune di Messina e con il patrocinio della Città Metropolitana di Messina e della Camera di commercio. Il team organizzativo di Messina Street Food Fest è composto da: Benny Bonaffini coordinatore area food, Marika Micalizzi responsabile della comunicazione, Patrizia Casale marketing e promozione, Claudio Prestopino responsabile degli allestimenti,  Andrea Ipsaro Passione coordinatore degli spettacoli, Carlo Spanò area web.

 

 

Lascia un commento