Il successo di Vicoli&Sapori. A Palazzolo Acreide vincono sinergia ed entusiasmo

Sette ristoratori uniti per promuovere le eccellenze, i sapori e le tradizioni di Palazzolo Acreide. Anche per la 3^ edizione di Vicoli&Sapori l’obiettivo è stato pienamente raggiunto. Circa 2.800 persone hanno affollato la piccola cittadina barocca, borgo tra i più belli d’Italia, già Patrimonio Unesco. Ha vinto la sinergia e la grande voglia di fare bene e raccontare con semplicità e passione un territorio, soprattutto a chi non lo conosce ancora e ha voglia di scoprirlo. Per due giorni, l’antico quartiere dell’Orologio ha incantato i visitatori fra musica, degustazioni itineranti e cooking demo.

Le stradine strette intervallate dalle scalinate si sono vestite a festa, ospitando i banchi  di assaggio di vino, olio, formaggi del territorio e gli stand con le prelibatezze preparate dagli chef.

Un percorso di gusto con diverse specialità, dall’arancina al tartufo con checiap di cipolla di Giarratana al carpaccio di vitello con misticanza e cialdina di ceci e scaglie di tartufo;

dal falso risotto di lenticchie nere con bocconcini al limone ai cavati al pesto di rucola, pomodorini confit e fiocchi di latte;

dagli aneletti siciliani al ragù bianco di maialino nero al panino con la salsiccia di Palazzolo Acreide, dalla scaccia iblea alla salsiccia in parmigiana. E poi tanti dolci per i più golosi.

Sette le cantine presenti che hanno fatto degustare i propri vini:  Alessandro di Camporeale, Bagliesi, Marabino, Marilina, Porta del Vento Nepèta, Elia Distribuzione, Pupillo. 

Benedetto Alessandro della cantina Alessandro Di Camporeale

La manifestazione, a cui hanno preso parte anche numerosi giornalisti enogastronomici di importanti testate di settore nazionale, è stato un chiaro esempio di come la sinergia di sette colleghi, chef e ristoratori allo stesso tempo, possa favorire il turismo nella perla barocca iblea.

Il Presidente dell’Associazione Paolo Didomenico con i giornalisti Antonio Iacona, Fabio Riccio e Gianna Bozzali

La sintonia che c’è tra di noi, la voglia di promuovere questo territorio così ricco di prodotti, di bellezze architettoniche, di storia e di cultura, sono la molla che ci consentono di riuscire a fare qualcosa di buono ed utile per tutti – ha commentato il presidente dell’Associazione, Paolo Didomenico -. Ringrazio coloro i quali ci hanno supportato, in primis le varie aziende agricole e quelle del vino presenti con i loro fantastici prodotti, apprezzati da tutti. Chef e produttori insieme con la voglia di continuare la sfida a restare in questo territorio”. Della giovane associazione di ristoratori fanno parte: Paolo Didomenico de “Lo scrigno dei sapori”, Andrea Alì del “ristorante Andrea”, Massimo Iacono del ristorante “La taverna di Bacco”, Giorgio Migliore de “La corte di Eolo”, Calogero Maltese dell’agriturismo “Giannavì”, Marco Giuliano del “ristorante 700” e Gianni Savasta della “Trattoria del Gallo”.

Il motto di Paolo Didomenico è “Siamo tutti presidenti” ed è stato chiaro a tutti che a Palazzolo Acreide hanno vinto la collaborazione, l’amicizia, la voglia di spendersi per il territorio. L’appuntamento con Vicoli & Sapori” è per il prossimo anno.

PRESS TOUR ALLA SCOPERTA DEL BELLO E DEL BUONO DI PALAZZOLO ACREIDE

La colazione siciliana con granita e brioche, la caccia al tartufo, la visita alla società agricola “Albacara Fattoria del Grano”, la scoperta dei monumenti più antichi di Palazzolo Acreide, dal Teatro di Akrai alla Basilica di San Paolo e alla Chiesa dell’Annunziata, la festa conclusiva in un antico mulino ad acqua hanno caratterizzato il divertente press tour di Vicoli & Sapori. Un’occasione per toccare con mano l’ospitalità siciliana. 

Vicoli & Sapori non è stata sono una due giorni di festa nel Quartiere dell’Orologio di Palazzolo Acreide. Il press tour al quale ho avuto il piacere di prendere parte ci ha portato alla scoperta di incantevoli posti, a cominciare dall’antichissimo Teatro di Akrai, chiamato il teatro del cielo, che è adagiato su un pendio naturale, con vista sulle montagne e sul vulcano Etna.

Dinnanzi alla Chiesa dell’Annunziata, gioiello barocco di Palazzolo Acreide, abbiamo gustato la colazione siciliana, con granita, paste di mandorla, brioche col tuppo, pani siciliani ed altre specialità del maestro pasticciere Pippo Pirruccio.

La Chiesa dell’Annunziata

Pirruccio  ci ha mostrato come si faceva anticamente la granita con il ghiaccio e l’aggiunta di sale che serviva per far abbassare la temperatura.

Pippo Pirruccio

Il press tour ci ha portato alla scoperta dell’azienda biologica “Albacara Fattoria del Grano” che sorge nel cuore dei monti Iblei e si estende per oltre 70 ettari tra le contrade Albaccara e Carbonaro, a cavallo tra Ragusa e Siracusa. I giovani imprenditori che portano avanti con passione la tradizione familiare, allevano capre, producono eccellenti formaggi al latte crudo bio, dagli stagionati ai freschi (robiola, primo sale, toma, crosta fiorita, caprino aromatizzato, caciotta al carrubo, ecc.), e producono olio extravergine di oliva. Credono nel legame con il loro territorio e nel valore del cibo e lavorano nel perfetto equilibrio uomo-natura, rispettando il territorio e gli animali.

Albacara, fattoria del Grano

E poi, ci sono esperienze che probabilmente non ti capiteranno mai nella vita, tra queste la caccia la tartufo, l’oro nero degli Iblei, attività che viene portata avanti dai tartufai della zona da oltre 20 anni. I tuberi crescono sotto la terra e vengono trovati grazie ai cani ben addestrati alla ricerca.

Il tartufo di Palazzolo Acreide

La passeggiata tra i boschi di Buccheri con la cagnolina Pupa, di neppure due anni, e il suo padrone, esperto tartufaio della zona, è stata davvero emozionante. Pupa ha fatto il suo dovere e scovato tanti piccoli pregiati tuberi, siamo stati fortunati, essendo ormai la stagione dei tartufi sul finire.

Pupa e il tartufaio di Palazzolo Acreide

I tartufi li abbiamo gustati in mille modi, grazie ai ristoratori di Vicoli & Sapori che hanno organizzato la festa conclusiva con i giornalisti presso un antico e meraviglioso mulino ad acqua, finemente ristrutturato.

Un luogo da sogno dove tutti insieme ci siamo adoperati per preparare la pasta fresca e le scaccie.

La preparazione della pasta fresca

Molto interessante anche assistere alla preparazione della salsiccia tagliata al coltello di Palazzolo Acreide.

Giorgio Migliore prepara la salsiccia tagliata la coltello

La preparazione delle scaccie

I ravioli di ricotta con tartufo di Palazzolo Acreide

Il dolce a base di ricotta e tartufo

Il sorbetto al limone con prosecco del maestro Pippo Pirruccio

I sette ristoratori ci hanno letteralmente coccolato con le loro prelibatezze. Due giornate bellissime all’insegna della grande bellezza, del buon cibo e dell’ospitalità siciliana.

Lascia un commento