Sei chef in gara per “I Giorni del Gambero”. Il 21 e 22 luglio a Mazara del Vallo

Una grande festa con un protagonista d’eccezione che tutto il mondo ci invidia, il gambero rosso di Mazara del Vallo. Si chiama “I giorni del gambero” la kermesse giunta alla IV edizione che mette al centro il pregiatissimo gambero della nota città marinara del trapanese. Due giornate, 21 e 22 luglio, saranno dedicate alla scoperta di questo prezioso crostaceo. Si comincia il 21 luglio alle 18.30 con l’apertura degli stand di degustazione. Il momento clou delle due giornate sarà la gara tra sei giovani chef che si “sfideranno” nelle due serate. La prima serata, sabato 21 luglio, vedrà tra gli sfidanti gli chef Motoki Seimori, Domenico Basile e Daniele Riccobene. La seconda serata domenica 22 luglio vedrà in gara Salvatore Lipari, Alessandro Ravanà e Giuseppe Geraci.

Motoki Seimori

Motoki Seimori nasce nell’isola di Okinawa da una famiglia in cui il padre e il fratello sono cuochi. Frequenta la scuola di cucina in Giappone e sviluppa una passione per la cucina italiana trasmessagli dal suo maestro Takahiro Higuchi, proprietario di tre ristoranti di cucina italiana a Tokyo. Decide quindi, dietro consiglio del suo maestro, di venire in Sicilia per approfondire le sue conoscenze e la sua voglia di imparare le ricette del sud. Va a fare uno stage a San Vito lo Capo al Pocho per imparare a fare il cous cous e poi giri diversi ristoranti tra i quali il Fogher e i Vespri.

Domenico Basile

Domenico Basile da 18 anni lavora nel mondo della cucina, di cui 11 da chef.
La voglia di crescita professionale unita alla passione per il proprio lavoro lo ha condotto alla scoperta di posti meravigliosi come Parigi, Maldive, Mosca, Monaco di Baviera e New York di cui ha mutuato l’internazionalità degli ingredienti pur mantenendo fede alle proprie radici. Rientrato da un anno a Palermo, lavora come chef al Graal club di Palermo. 

Daniele Riccobene

Daniele Riccobene classe ’91. Tante esperienze nonostante la giovane età inclusa la partecipazione al Cous-Cous Fest di San vito Lo Capo, fino ad approdare al ZU TU Restaurant di Trapani dove lavora da un anno mettendo in campo tutta la passione non solo per la cucina siciliana ma anche per quella internazionale di cui la sua arte culinaria è intrisa.

Salvatore Lipari

Salvatore Lipari è chef patron dell’Osteria Saperi e Sapori di Bagheria in provincia di Palermo dove propone piatti contemporanei ma dai sapori veri. In cucina, la sua fonte di ispirazione è la Sicilia. E’ un cuoco creativo, brillante e passionale. Con un’esperienza quasi trentennale, Salvatore ha ancora voglia di sperimentare nuovi piatti e di poter stupire i suoi commensali. Tre parole per descrivere la sua cucina: Creatività, Passione e Tradizione.

Alessandro Ravanà

Alessandro Ravanà chef e patron del ristorante Il Salmoriglio di Porto Empedocle (AG), classe 1982, ha alle spalle un’esperienza decennale e fonde la tradizione culinaria siciliana e l’innovazione all’insegna della ricerca costante e del perfezionamento della tecnica. La sua è una cucina che parte dai ricordi dell’infanzia e si evolve uscendo fuori dagli schemi e dai limiti geografici: gli ingredienti stagionali, la pasta fresca, le ricette dei pescatori sono i protagonisti trasversali di tutta la proposta gastronomica de Il Salmoriglio. Fra le sue esperienze, la più recente nella cucina tre stelle Michelin di Enrico Crippa, presso il ristorante Piazza Duomo di Alba (CN).

Giuseppe Geraci

Giuseppe Geraci, classe 1989, è chef patròn del ristorante Modì di Torregrotta in provincia di Messina. Nella sua cucina c’è la continua ricerca di viziare il cliente con piccole sorprese gastronomiche che rivelano non solo conoscenza degli ingredienti, tutti rigorosamente a “km Sicilia”, ma anche delle tecniche grazie alle quali ottenere da ciascuno il meglio. La sua cucina, prevalentemente di pesce, nasce dalla passione, dalla determinazione e dalla curiosità di chi ama scoprire, studiare e sperimentare.

Lo chef più votato si aggiudicherà un premio in denaro di € 500,00 oltre ad un fine settimana presso il Mahara Hotel con percorso benessere. La giuria tecnica, presieduta  dalla chef stellata Patrizia di Benedetto del Ristorante “Bye Bye Blues” di Palermo, è composta da  giornalisti ed esperti del settore. Anche il pubblico, avrà la possibilità di esprimere il proprio voto sui piatti degustati. Lo chef preferito dalla giuria popolare riceverà in premio una speciale targa ricordo.

Ingrediente ricercato, prelibato e consumato in tanti modi, anche e soprattutto crudo, il gambero rosso rappresenta un simbolo della cucina italiana. La pesca di questo crostaceo, per Mazara del Vallo, è centrale e viene praticata quasi tutto l’anno con picchi nella tarda primavera e in estate. Ecco perché, da quattro anni, all’interno degli ampi spazi del Mahara Hotel di Mazara del Vallo,  si svolge un evento volto a celebrare questo  prezioso ingrediente. “Sono convinto che si debba onorare un prodotto che così ben rappresenta la Sicilia e creare un momento di riflessione su questa preziosa risorsa mi sembra il modo migliore per farlo” – spiega Antonino Sammartano, proprietario del Mahara Hotel e ideatore dell’evento.

Ma “I giorni del gambero” sarà anche un’occasione per conoscere i prodotti di alcune eccellenze del territorio che ben accompagnano l’ingrediente principe della manifestazione. Dall’olio dell’azienda Accomando, ai vini delle Cantine Alcesti, Paolini, Cusumano, al pescato delle ditte Princi e In Mare Blumar Sud. La manifestazione, che gode del patrocinio della Città di Mazara del Vallo e della Regione Siciliana, avrà tra gli sponsor anche l’acqua Mangiatorella. 

Ampio spazio sarà dedicato anche alla musica e allo spettacolo che accompagneranno le due serate presentate da Roberto Oddo. In particolare sabato 21 luglio alle  21.00  vi sarà spettacolo live “Estate in musica2018”che avrà tra i protagonisti la vincitrice di Sanremo Young  Elena Manuelee la  finalista El Mrieh Ouiam.  Seguirà il  concerto del Soprano Noemi Amico e il suo quartetto. Mentre domenica 22 luglio alle 21.00 avrà inizio lo Spettacolo Live Concert: I Cubanitos.

In entrambe le serate per accedere all’evento si pagherà all’ingresso un ticket del costo di 15 euro che darà diritto all’assaggio dei tre piatti in gara a base di Gambero Rosso e dei prodotti delle aziende espositrici e ad assistere allo spettacolo musicale.

 PROGRAMMA:

SABATO 21 LUGLIO 2018

  • Ore 18.30 apertura stand di degustazione – Mostra personale di pittura dell’artista Concetta di Pasquale: Opere legate al mare tendenti a valorizzare il pescato e il Gambero Rosso
  • Ore 19.30 Presentazione dei 3 chef protagonisti della gara
  • Ore 20.00 inizio della gara con i tre chef che cucinano in contemporanea da tre postazioni distinte.
  • Ore 20.30 degustazione dei piatti a base di  gambero rosso
  • Ore 22.00 Spettacolo live “Estate in musica2018”con la partecipazione della vincitrice di Sanremo Young  Elena Manuele e la  finalista El Mrieh Ouiam.  Seguirà il  concerto del Soprano Noemi Amico e il suo quartetto.

DOMENICA 22 LUGLIO 2018

  • Ore 18:30 Apertura degli stand – Mostra personale di pittura dell’artista Concetta di Pasquale: Opere legate al mare tendenti a valorizzare il pescato e il Gambero Rosso
  • Ore 19.30 Presentazione dei 3 chef protagonisti della gara.
  • Ore 20.00 inizio della gara con i tre chef che cucinano in contemporanea da tre postazioni distinte.
  • Ore 20.30 degustazione dei piatti a base di  gambero rosso
  • Ore 21:00 Spettacolo Live Concert: I Cubanitos
  • Ore 23:00 Premiazione migliore Chef.

Lascia un commento