La luce di Aurora 2017 brilla in solidarietà: 14 mila euro raccolti per Dynamo Camp

3

Tanti nuovi giochi e attività per i bambini di Dynamo Camp e un solo nome che ha reso possibile tutto questo: Marco Baglieri, chef e patron del Ristorante “Crocifisso” di Noto, che ha ideato un evento di spessore all’insegna dell’amicizia e quasi fratellanza con i tantissimi chef e produttori presenti all’evento.  “La Luce di Aurora” – giunto alla seconda edizione – si conferma un appuntamento in cui è bello essere presenti. Anche quest’anno, è stato un successo di pubblico (oltre 400 gli ospiti che hanno preso parte alla serata) e la solidarietà non è mancata: sono stati raccolti 14 mila euro tra biglietti acquistati e donazioni, che, esclusi i costi, saranno devoluti a Dynamo Camp, charity partner della manifestazione.

2

Un luogo magico “Allegroitalia Siracusa Golf Monasteri” circondato dal verde, una piacevole serata d’autunno siciliano, tanto divertimento e, al centro di tutto, le preparazioni di oltre 40 chef, molti dei quali stellati Michelin e componenti delle Soste di Ulisse. Accanto a Pino Cuttaia, Ciccio Sultano, Tony Lo Coco, Pietro D’Agostino, Massimo Mantarro, Giovanni Santoro, Martina Caruso, Seby Sorbello, Alfio Visalli, c’erano tantissimi giovani talenti che hanno dato il loro contributo all’evento: Peppe Raciti, Simone Strano, Gianluca Lizzio, Bruno Agatino, Lorenzo Ruta, Oste Bonsignore, Peppe Causarano, Riccardo Cilia, Salvatore Vicari, Rosario Umbriaco, Ludovica Raniolo, Valentina Chiaramonte. Numerose anche le cantine vinicole presenti che rappresentavano tutta l’etnografia siciliana e svariati i produttori di eccellenze siciliane. Tra loro i maestri fornai messinesi, Francesco Arena e Tommaso Cannata.

08102017-DSCF9406_wm_lateral_preview

 “Sono commosso e felice del successo della manifestazione. La grande partecipazione – ha commentato Marco Baglierici dà la possibilità di contribuire in maniera importante alla nobile causa di Dynamo Camp, che proprio in questi giorni ha ricevuto il premio come Charity of the Year, durante i Superbrands Award 2017 per il suo impegno in favore dei bambini malati. La grande sensibilità dei mie colleghi, degli altri produttori  e delle cantine ha reso questa occasione di festa anche un fortissimo momento di condivisione. Si respirava un’aria di bellezza e coraggio e questo è il dono più grande che potevo chiedere per un evento dedicato a mia figlia Aurora”.

La serata è stata infatti dedicata ad Aurora Baglieri, figlia dello chef, scomparsa a causa di una tragica malattia nel dicembre 2015 ad appena 13 anni. Un evento tragico che ha però sancito la vicinanza dello chef a Dynamo Camp: “Grazie a Marco Baglieri per aver scelto Dynamo Camp come beneficiario di ‘La Luce di Aurora’– ha commentato con entusiasmo Marcello Gallo, consigliere dell’associazione – e per aver concepito e realizzato l’iniziativa in modo eccellente. Il progetto ci ha emozionato, e rafforza la nostra volontà di avviare rapporti sempre più stretti tra Dynamo Camp e la Sicilia. Anche nel nome di Aurora e con nuove iniziative al momento allo studio”.

Nel corso degli ultimi dieci anni Dynamo Camp Onlus ha coinvolto in modo gratuito oltre 30 mila bambini e familiari nelle attività ricreative che organizza, sia nel camp che all’esterno, presso ospedali o luoghi di cura; 6570 sono i bambini che dal 2007, anno della fondazione in Italia, sono stati ospitati presso la struttura.

L’appuntamento è per il prossimo anno con la terza edizione del memorial.

Giuseppe Raciti con il suo maestro Massimo Mantarro

Giuseppe Raciti con il suo maestro Massimo Mantarro

IMG_4112

Pietro D’Agostino

Tony Lo Coco

Tony Lo Coco

Pino Cuttaia

Pino Cuttaia

Seb

Seby Sorbello

 

Lascia una risposta