Alla scoperta del finger lime, il caviale dell’Etna che conquista gli chef

finger lime

Il cuoco per natura è curioso, va alla ricerca di nuovi ingredienti, li studia ed esalta dando ad ogni piatto il suo tocco personale. La curiosità può essere il fattore trainante per il suo lavoro. Si può essere curiosi nella forma, nel gusto, nell’arte, nel colore, nella storia della cucina e nella scelta degli ingredienti”. Come non essere d’accordo con le affermazioni dello chef tristellato Enrico Crippa?

Parto dal concetto di curiosità perché amo andare alla ricerca delle novità nel mondo del food: nuove tecniche, insoliti abbinamenti e ingredienti ricercati. Così ieri sera avevo in agenda un appuntamento imperdibile: la presentazione del finger lime presso il Palazzo del Turismo di Acireale, nell’ambito dell’iniziativa “Cittadella del Gusto”, con annesso show cooking di Seby Sorbello, chef e patron del Ristorante Sabir Gourmanderie, già presidente nazionale Fic promotion e Presidente dell’Associazione Cuochi Etnei. 

Lo chef Seby Sorbello durante lo show cooking sul finger lime

Lo chef Seby Sorbello durante lo show cooking sul finger lime

Uomo di grandi capacità anche organizzative, capace di portare a Taormina oltre 20.000 persone per “Cibo Nostrum”, la grande festa della cucina italiana che ogni anno si svolge tra Zafferana e la perla dello Ionio. La sua cucina, colorata, creativa, mediterranea, legata ai prodotti di eccellenza siciliana è sempre una conferma per gli amanti del buon cibo. Ed anche ieri sera si è fatta apprezzare dai tanti visitatori giunti ad Acireale per scoprire il finger lime abbinato a tre preparazioni: tartelletta con granita di carote d’Ispica e caviale dell’Etna varietà Emerald; cappuccino di scampi, mozzarella fiordilatte siciliana ai capperi di Pantelleria e finger lime Faustrime; triglia nel giardino dell’Etna, abbinata alla varietà byron sunrise.

Le tre varietà di finger lime assaggiate sono state per me una piacevole scoperta. La grande potenzialità di questo frutto è che riesce ad esaltare anche i piatti più semplici, a cominciare da una tartare di pesce crudo. Queste perle con il gusto e il profumo degli agrumi hanno già conquistato numerosi chef stellati – come evidenziato dai produttori, i giovani fratelli siciliani Corrado e Riccardo Massimino dell’Azienda CRM, due imprenditori da prendere a modello, che hanno deciso di investire sull’agricoltura siciliana, valorizzare la propria terra e scommettere sulla produzione di un frutto di origine australiana alle pendici dell’Etna dove il clima e il terreno conferiscono ai frutti un sapore particolarmente intenso. La polpa di questi frutti è di diversi colori, dal rosso al viola o al rosa, dal bianco al giallo e al verde. Per saperne di più su questo frutto cliccate sul link http://www.aziendagricolacrm.com/finger-lime/. Lo show cooking dello chef Sorbello è stato presentato dal giornalista Antonio Iacona.

I piatti preparati dallo chef Seby Sorbello:

Tartelletta con granita di carota d'Ispica e caviale dell'Etna varietà Emerald

Tartelletta con granita di carota d’Ispica e caviale dell’Etna varietà Emerald

 Cappuccino di scampi, mozzarella fiordilatte siciliana ai capperi di Pantelleria e caviale dell'Etna varietà faustrime


Cappuccino di scampi, mozzarella fiordilatte siciliana ai capperi di Pantelleria e caviale dell’Etna varietà faustrime

La triglia nel giardino dell'Etna con caviale dell'Etna byron sunrise

La triglia nel giardino dell’Etna con caviale dell’Etna byron sunrise

Lascia una risposta