Triangoli di pasta fresca con gamberi e spinaci

DSC_0005 (1)

Questo è un piatto che rifarò presto. Delicato, gustoso, speciale, veramente piacevole nella sua semplicità. Gli ingredienti del ripieno devono essere ben bilanciati, in modo da non prevalere sul gambero che deve essere l’assoluto protagonista! La farcia mi è stata suggerita da un amico chef…collega giornalista!!! Ottimo consiglio Lello! 

Io ho aggiunto la scorza di arancia per profumare e ho bilanciato gli ingredienti secondo il mio gusto. Molto soddisfatta del risultato. Volevo sentire la pasta, così ho utilizzato gli stessi ingredienti per il condimento, è chiaro che si poteva osare di più!

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g farina 00
  • Farina di semola q.b.
  • 2 uova + 1 tuorlo
  • 1 pizzico sale
  • Olio evo Don Calò

Per il ripieno:

  • Gamberi rossi di Mazara
  • Mascarpone
  • Spinaci freschi
  • 1 arancia non trattata
  • Sale e pepe

Per condire:

  • Gamberi rossi di Mazara
  • Aglio
  • Prezzemolo
  • 4 foglie di spinaci
  • Olio evo Don Calò
  • Burro Occelli
  • Sale e pepe

Preparazione:

Preparate il ripieno in anticipo. Lavate i gamberi, sgusciateli ed eliminate il filo nero dell’intestino, aiutandovi con uno stuzzicadenti. Tagliate finemente al coltello i gamberi, conditeli con sale, pepe, scorza di arancia grattugiata. Tagliate finemente le foglie di spinaci più tenere ben lavate e asciugate, ne bastano alcune. Aggiungete il mascarpone ai gamberi, quanto basta per amalgamarsi col ripieno, unite anche gli spinaci e mettete da parte.

Setacciate la farina e disponetela a fontana in una spianatoia (io sostituisco parte della farina con un pò di semola). Sgusciate al centro le uova tenute a temperatura ambiente, mescolatele con una forchetta, aggiungete un pizzico di sale e un filo di olio evo. Impastate per almeno 10 minuti fino a che inizieranno a comparire delle bollicine nella pasta, a quel punto formate con l’impasto una palla che dovrà essere liscia e elastica. Avvolgete nella pellicola e fate riposare mezz’ora circa.

Riprendete il panetto e stendetelo nella spianatoia infarinata con farina di semola col matterello o con la macchinetta. Formate dei quadrati con un tagliapasta. Sistemate il ripieno al centro di ogni quadrato di pasta, richiudete, fate uscire tutta l’aria e sigillate i bordi con albume sbattuto o acqua.

Scaldate l’olio in un tegame, fate colorire l’aglio, poi eliminatelo, aggiungete i restanti gamberi e fate cuocere pochi minuti. Regolate di sale e pepe, aggiungete il prezzemolo tritato.

Cuocete i ravioli qualche minuto in acqua bollente salata. Scolateli delicatamente e adagiateli nel tegame coi gamberi, aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura e una noce di burro. Grattate ancora un po’ di scorza di arancia. Servite i ravioli con una foglia di spinaci per piatto.

Lascia un commento