Sarde in saor

Ho preparato un piatto della tradizione, questa volta non siciliana! Si tratta di un antipasto a base di sarde della cucina veneziana. Ho utilizzato la tempura per friggere il pesce ma si può anche scegliere il metodo classico, cioè infarinare le sarde solo con farina. E’ un piatto che servito freddo è ancora più buono, ve lo consiglio quindi per un buffet o per accompagnare altri antipasti freddi di pesce. Se non trovate le sarde, potete sostituirle con le alici! 

Ingredienti per 2 persone:

  • 12 sarde
  • 1 cipolla bianca
  • 1/2 cucchiaio zucchero semolato
  • 50 ml aceto
  • Uva passa
  • Pinoli
  • 1 foglia di alloro
  • Sale e pepe
  • Olio evo

Per la tempura:

  • 130 g farina bianca
  • 65 g birra o acqua frizzante
  • 1/2 uovo sbattuto
  • Sale

Preparazione:

Tagliate la cipolla a fette sottili e fate appassire in padella con un filo di olio evo; unite una foglia di alloro, i pinoli e l’uvetta precedentemente ammollata per 10 minuti e asciugata. Fate insaporire, infine unite zucchero e aceto, regolate di sale e pepe e mettete da parte.

Pulite le sarde (o alici), togliendo la lisca e la testa. Aprite a libro, lavate e asciugate.

Preparate la tempura con farina, uovo e acqua frizzante ghiacciata o birra. Dovete ottenere una pastella liscia e corposa. Immergete dentro le sarde e friggetele in olio ben caldo.

Adagiate le sarde su un piatto da portata ricoperte dalle cipolle in agrodolce.

Il piatto è ancora più buono servito freddo.

Ho preparato questa ricetta per Rossetto e Cioccolato Daily, il programma che va in onda su Rtp in cui propongo le ricette tratte dal mio blog!

Lascia un commento