Polpo alla Gallega

Il polpo alla gallega è un tipico piatto spagnolo, della Galizia. L’ho mangiato più volte e in varianti che differivano tra loro, ho carpito qualche segreto in un ristorante della Costa Brava ed ora ve lo propongo nella sua semplicità.  

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 polpo da 1 kg
  • 4 patate medie
  • 1 cipollotto fresco
  • 1 foglia di alloro
  • Peperoncino piccante
  • Paprika dolce
  • Sale
  • Olio evo

Preparazione:

Pulite il polpo, eliminando la vescica e gli occhi e svuotando la testa. Battetelo con un mattarello o con un batticarne affinché risulti ben morbido. Lavatelo bene sotto l’acqua corrente.

Mettete una pentola sul fuoco con dell’acqua e mezza cipollina e portate a bollore. Immergete il polpo nell’acqua per alcuni secondi, tenendolo per la testa, e tiratelo su per almeno 3 volte consecutive in modo da far arricciare i tentacoli. Fate cuocere dai 30 ai 45 minuti con il coperchio, finché non diventa morbido.

Intanto sbucciate le patate e tagliatele a rondelle. Quando il polpo è pronto, estraetelo dal tegame e nella stessa acqua lessate le patate. Tagliate il polpo a pezzetti.

Componete il piatto adagiando una base di patate e una di polpo. Condite con sale e olio evo. Spolverate il tutto con peperoncino piccante (se piace) e abbondante paprika dolce. Cosa ho scoperto in Costa Brava? Il polpo così composto si passa brevemente in forno preriscaldato e si serve ben caldo.

Vi suggerisco un’altra variante per servire il polpo: Dopo aver lessato le patate, frullatele col minipimer aggiungendo dell’acqua di cottura del polpo e un filo di olio. Otterrete un purè profumatissimo da adagiare alla base del piatto. Sistemate i pezzetti di polpo sopra il purè e terminate il piatto come sopra, passandolo anche in forno caldo per pochi minuti.

Lascia un commento