Un salto nella Sicilia antica, tra storia, cultura e tradizioni

 

La Sicilia è ricca di arte, storia, cultura. E’ un luogo da visitare per i suoi incantevoli paesaggi, tra mare e montagna, per gli antichi monumenti, per la sua tradizione culinaria, per la sua storia.

Nel corso di una passeggiata a Scicli, in provincia di Ragusa, mi sono imbattuta nel Museo del Costume, frutto di una ricerca etnografica condotta sul territorio ibleo da oltre un decennio. Il Museo espone abiti d’epoca, cappelli e accessori vari, documenti, materiale di interesse etnografico, come il telaio con il suo ciclo lavorativo, che ricompongono la storia, la cultura e le tradizioni del territorio ibleo.

Vi è poi una mostra di cucina, con antichi attrezzi e strumenti del mondo della cucina,  riferimenti al ciclo del grano, il rapporto con il lavoro e la vita del contadino, l’alimentazione di una volta. Questa sezione non poteva non attirare la mia attenzione.

Pubblico solo alcune foto, vi lascio il piacere di visitarla. Negli scatti potete ammirare le caffettiere di un tempo, gli stampi per fare i cannoli… 

 

 

 

 

 

la macchina per il pane e la madia per impastarlo,

la sac à poche e ancora gli stampi per un dolce tipico siciliano, la frutta martorana. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli stessi locali ospitano anche l’Archivio storico, con libri antichissimi ma ben tenuti.

E poi il ragusano offre ancora tanto da visitare. A cominciare dalla splendida e antichissima Ragusa Ibla, e poi i luoghi del commissario Montalbano, resi celebri al grande pubblico dalla fortunata fiction di Raiuno ispirata ai racconti di Camilleri.

Sicilia, da visitare, da amare, da gustare!

 

 

Lascia una risposta