Costardelle alla messinese con cipolla rossa di Tropea

 

Le costardelle si pescano nello Stretto di Messina. Come le acciughe o le sarde è un pesce che si consuma semplicemente fritto. Con o senza farina, a seconda dei gusti, per sentire ancor più il sapore del mare. Così lo cucinano i pescatori.

La tradizione messinese lo vuole accompagnato con fette di cipolla a crudo, marinate con sale e aceto. Io oserei di più. La prossima volta lo preparerò con cipolle in agrodolce.

Ingredienti per 2 persone:

  • 500 g di costardelle
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • Aceto bianco q.b.
  • Farina bianca q.b.
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Preparazione:

Pulire e affettare sottilmente la cipolla. Metterla in una ciotola con aceto, acqua e sale
per 1 ora circa.
Togliere la testa e le interiora alle costardelle, lavarle ed asciugarle. Quindi infarinarle e friggerle in abbondante olio di oliva. Servirle ben calde con il contorno di cipolla rossa di Tropea.

 

2 thoughts on “Costardelle alla messinese con cipolla rossa di Tropea

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>