Sarde a beccafico (al forno)

Piatto tipico della cucina siciliana. In dialetto vengono chiamate “sardi a beccaficu”. Ci sono diverse versioni… vi propongo quella al forno, tipica del palermitano. Ottime quelle fritte e anche quelle al pomodoro. Una curiosità? Il beccafico è un uccellino ghiotto di fichi!

 Ingredienti per 6 persone:

  • 1 kg di sarde o acciughe
  • 150 g di pangrattato
  • 2 cucchiai di parmigiano o pecorino grattugiato
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 2 acciughe dissalata
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 arancia biologica
  • foglie di alloro
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale e pepe

Preparazione:

Aprire le sarde a libro, privarle della testa, diliscarle, lavarle e asciugarle su carta da cucina.

Intanto preparare il ripieno. In una padella fare tostare il pangrattato con l’olio, sciogliere le acciughe, unire il trito d’aglio, i capperi, l’uvetta precedentemente ammollata e strizzata, i pinoli, il prezzemolo tritato, 1 cucchiaino di zucchero, sale e pepe.

Amalgamare in una ciotola con formaggio grattugiato. Distribuire il composto sulla parte interna delle sarde. Arrotolare come se fosse un involtino.

Disporre le sarde su una teglia unta con poco olio, salarle leggermente e separarle con foglie di alloro.

A parte miscelare il succo di 1 arancia con dell’olio che andrà versato sopra il pesce prima di infornarlo. Spolverizzare con pangrattato.

Cuocere in forno caldo a 200° fino a doratura (una ventina di minuti). Servire con fette di arancia.

Lascia un commento